PROBABILI FORMAZIONI NAPOLI MILAN/ Quote, Ante Rebic sarà ancora in copertina?

- Mauro Mantegazza

Probabili formazioni Napoli Milan: quote e ultime notizie su moduli e titolari per il grande posticipo al San Paolo per la 32^ giornata di Serie A.

Lozano Napoli
Hirving Lozano, Napoli (Foto LaPresse)

Mettiamo in copertina Ante Rebic fra i possibili protagonisti delle probabili formazioni di Napoli Milan. I numeri dell’attaccante croato parlano chiaro: 10 gol in campionato, tutti segnati da gennaio in poi – e se tutto fosse andato normalmente, saremmo con la 32^ giornata circa alla metà di aprile, dunque potremmo parlare di 10 gol in tre mesi virtuali, una media davvero notevolissima per chi fino a Natale non aveva mai lasciato il segno ed anzi giocava poco sia con Marco Giampaolo sia nella prima parte della gestione di Stefano Pioli. Tutto è cambiato con l’arrivo di Zlatan Ibrahimovic, ma bisogna comunque rendere merito a Rebic per la sua metamorfosi, che non è stata interrotta nemmeno dal lunghissimo stop per la pandemia di Coronavirus, perché alla ripartenza l’ex Fiorentina ha ricominciato a segnare come se nulla fosse. Morale della favola, adesso Ante Rebic è il giocatore con la migliore percentuale realizzativa dell’intera Serie A e, dopo avere segnato sia alla Lazio sia alla Juventus, cercherà di completare il tris di lusso nel big-match di questa sera al San Paolo di Napoli. L’obiettivo è il tris personale ma anche il tris di squadra, perché con la terza vittoria di fila potremmo davvero parlare di metamorfosi compiuta anche per il Milan. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

IL DUELLO: INSIGNE VS IBRAHIMOVIC

Puntiamo in alto con il duello nelle probabili formazioni di Napoli Milan e mettiamo allora a confronto Lorenzo Insigne e Zlatan Ibrahimovic. Per aspetto fisico e attaccamento alla maglia i due sono completamente diversi, ma ad accomunarli c’è l’aspetto più importante, cioè la straordinaria qualità calcistica di questi due calciatori. In questa settimana Insigne ci ha regalato prima il gol contro la Roma con il tiro a giro alla Del Piero, marchio di fabbrica per Lorenzo, poi l’assist per Mertens a Marassi contro il Genoa, con cui Insigne ha agganciato Callejon per numero di assist. Insigne con Mertens e Callejon, ormai da anni i tre nomi di riferimento per l’attacco del Napoli che è imperniato su questi tre fedelissimi – e grazie all’arrivo di Gennaro Gattuso il legame fra Insigne e la sua Napoli è tornato ad essere solidissimo. Il mister fu compagno di squadra di Ibrahimovic nella prima esperienza di Zlatan al Milan, ora lo svedese è tornato e ha dato una scossa all’intero ambiente rossonero. In termini realizzativi Ibra (cinque gol di cui due su rigore) è la spalla di Rebic, ma non c’è dubbio che il suo contributo vada molto oltre i gol segnati e può essere riassunto in una parola: personalità, cioè ciò che al Milan prima di Ibrahimovic mancava più di ogni altra cosa. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

GLI ASSENTI

Una buona notizia nelle probabili formazioni di Napoli Milan è che questo big-match di Serie A sarà ben poco condizionato dalle assenze. In casa Napoli, per il grande ex Gennaro Gattuso possiamo parlare di rosa sostanzialmente al completo, perché rientrano dalle rispettive squalifiche Kalidou Koulibaly e Diego Demme, che avevano dovuto saltare la partita contro il Genoa nel turno infrasettimanale e saranno invece a disposizione del loro allenatore questa sera allo stadio San Paolo. Qualche problema in più con gli infortunati per il Milan di Stefano Pioli, ma nulla di drammatico. Già da tempo i rossoneri sanno che il campionato di Mateo Musacchio è finito in anticipo, dal momento che il difensore argentino è alle prese con una infiammazione alla caviglia che non potrà essere risolta in tempi brevissimi. L’altro assente di spicco è Samu Castillejo: lo spagnolo soffre per una lesione muscolare al bicipite femorale destro e potrà rientrare lameno per le ultimissime giornate di campionato. Problema fisico simile per Leo Duarte, ma i tempi sono ancora più brevi per il difensore brasiliano, che sta completando il suo recupero. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE

Napoli Milan si gioca alle ore 21.45, quando le due formazioni daranno vita a una partita fra le più sentite del campionato di Serie A. Il Napoli del grande ex Gennaro Gattuso continua a correre, con la vittoria di Marassi contro il Genoa ha toccato quota 51 punti e confermato come la svolta sia arrivata, anche se troppo tardi per rientrare in linea con le ambizioni della società partenopea di inizio stagione. A proposito di svolte, il Milan di Stefano Pioli ha decisamente e nettamente cambiato passo: la vittoria in rimonta contro la Juventus, giunta dopo il trionfo all’Olimpico sulla Lazio, ci ha detto che il Diavolo può puntare alla qualificazione in Europa League senza passare dai preliminari. Per il Milan di questi ultimi anni, sarebbe già una ottima notizia. Ora però arriva un test davvero complicato; aspettando che la partita del San Paolo abbia inizio, vediamo quali sono le ultime notizie su moduli, titolari e mosse degli allenatori per le probabili formazioni di Napoli Milan.

PRONOSTICO E QUOTE

Ne approfittiamo anche per dare uno sguardo al pronostico su Napoli Milan secondo le quote dell’agenzia Snai. Il favore va ai padroni di casa partenopei, dal momento che la quota per il segno 1 è pari a 2,15. Molto simili invece i valori previsti per il pareggio e la vittoria esterna del Milan: il segno X infatti è quotato a 3,40, il segno 2 vale 3,35 volte la posta in palio.

PROBABILI FORMAZIONI NAPOLI MILAN

LE SCELTE DI GATTUSO

Nelle probabili formazioni di Napoli Milan ecco che Gattuso ritrova Koulibaly e Demme, squalificati mercoledì. Il senegalese si riprenderà stasera il posto di centrale a protezione di Meret, da valutare chi tra Manolas e Maksimovic agirà al suo fianco. A centrocampo invece l’ex capitano del Lipsia giocherà come perno centrale, dando il cambio a Lobotka. Anche Zielinski dovrebbe riprendersi una maglia da titolare, mentre ci aspettiamo la conferma di Fabian Ruiz rispetto ai titolari in mediana nella partita contro il Genoa. A completare la difesa dovrebbero essere i due terzini Di Lorenzo a destra e Mario Rui a sinistra, anche se Ghoulam spera sempre in un posto. In attacco invece Gattuso medita di dare una maglia da titolare a Lozano, il messicano decisivo a Marassi è in effetti in grande forma ma anche Callejon spera di rientrare dal primo minuto, senza dimenticare che a sinistra Insigne sembra intoccabile. Milik e Mertens si giocano il posto da centravanti: la sensazione è che il favorito possa essere il belga.

LE MOSSE DI PIOLI

Le probabili formazioni di Napoli Milan sul fronte rossonero non presentano grosse sorprese, perché Stefano Pioli ha trovato la quadratura del cerchio e vuole fare meno cambi possibile rispetto alle formazioni vincenti contro Lazio e Juventus in questo trittico terribile ma finora esaltante: per questo Saelemaekers e Rebic dovrebbero giocare come esterni sulla trequarti (Castillejo è ancora out), con Calhanoglu che torna titolare dopo lo splendido secondo tempo di martedì – e d’altronde era rimasto fuori dai titolari solo a titolo precauzionale dopo il fastidio accusato contro la Lazio. Il punto di riferimento offensivo sarà ovviamente Ibrahimovic; in mediana invece Kessie e Bennacer sono inamovibili in questo momento con il 4-2-3-1, che può diventare 4-4-1-1 in fase di ripiegamento. In difesa la coppia centrale titolare resta quella formata da Kjaer e Romagnoli, con Gigio Donnarumma in porta più Conti e Theo Hernandez come terzini a completare l’undici titolare del Milan al San Paolo.

IL TABELLINO

NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Fabian Ruiz, Demme, Zielinski; Callejon, Mertens, Insigne. All. Gattuso.

A disposizione: Ospina, Hysaj, Maksimovic, Luperto, Ghoulam, Allan, Lobotka, Elmas, Younes, Politano, Lozano, Milik.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: Malcuit.

MILAN (4-2-3-1): G. Donnarumma; Conti, Kjaer, Romagnoli, T. Hernandez; Kessie, Bennacer; Saelemaekers, Calhanoglu, Rebic; Ibrahimovic. All. Pioli.

A disposizione: Begovic, A. Donnarumma, Calabria, Duarte, Gabbia, Laxalt, Krunic, Biglia, Maldini, Bonaventura, Paquetà, Rafael Leao.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: Musacchio, Castillejo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA