PROBABILI FORMAZIONI OLANDA AUSTRIA/ Quote: De Boer senza Van Dijk e Hateboer

- Claudio Franceschini

Probabili formazioni Olanda Austria: le quote per il pronostico e le scelte dei due CT per la partita valida per il gruppo C agli Europei 2020, ad Amsterdam è una sfida per il primo posto.

Weghorst De Jong Olanda gol facebook 2021 1 640x300
Probabili formazioni Olanda Austria, Europei 2020 gruppo C (da facebook.com/EURO2020)

PROBABILI FORMAZIONI OLANDA AUSTRIA: GLI ASSENTI

Non avevamo approfondito il discorso in occasione del primo match, lo facciamo con le probabili formazioni di Olanda Austria: la nazionale orange per gli Europei 2020 ha perso due pezzi pregiati come Virgil Van Dijk e Hans Hateboer. Il difensore del Liverpool, infortunatosi in autunno in un derby della Mersey, è stato fuori per tutto il resto della stagione e alla fine ha deciso che andare a giocare la manifestazione continentale sarebbe stato un rischio in vista del 2021-2022; Hateboer ha saltato parecchie partite dell’Atalanta per un continuo fastidio al piede, e alla fine non è stato inserito nella lista da Frank De Boer. Forse anche per l’assenza di questi due giocatori il CT dell’Olanda ha scelto di giocare con un 3-5-2 che di fatto è un modulo con la difesa a cinque; all’esordio contro l’Ucraina alla difesa orange mancava anche Matthijs De Ligt e gli orange hanno rischiato la frittata quando si sono fatti rimontare due gol in 4 minuti. Alla fine hanno comunque vinto, ma l’assenza di Van Dijk e Hateboer – soprattutto del primo – potrebbe maggiormente pesare se l’Olanda dovesse procedere agli Europei 2020, per il momento vedremo come se la caveranno i compagni di reparto contro l’Austria… (agg. di Claudio Franceschini)

OLANDA AUSTRIA: IL PROTAGONISTA

Quale potrebbe essere il protagonista nelle probabili formazioni di Olanda Austria? Abbiamo parlato del Clasico, e chi potrebbe giocarlo nella prossima stagione è anche Memphis Depay. L’attaccante olandese ha annunciato l’addio al Lione, e sarà lui pure un affare a parametro zero; al momento le pretendenti sembrano essere Juventus e Barcellona, ma nei giorni scorsi sullo store ufficiale dei blaugrana è comparsa in vendita la maglia con il nome “Memphis”, che è quello che Depay usa in contesti ufficiali. Un bug, un errore voluto o una svista? Non sappiamo, ma può essere un forte indizio sul prossimo club con cui l’attaccante giocherà; intanto in Olanda Austria vuole fare la differenza e magari segnare il primo gol agli Europei 2020, per il momento questo onore è toccato al compagno di reparto Wout Weghorst che è il centravanti di sfondamento scelto da Frank De Boer, mentre l’ormai ex giocatore del Lione gli gira attorno muovendosi come una seconda punta vecchio stampo. Vedremo se nel secondo match del gruppo C Depay risulterà decisivo per l’Olanda, che va a caccia degli ottavi di finale… (agg. di Claudio Franceschini)

OLANDA AUSTRIA: IL DUELLO

Scorrendo le probabili formazioni di Olanda Austria, possiamo parlare di un duello che sarà sicuramente molto atteso: è quello tra Frenkie De Jong e David Alaba, che di fatto sono le due menti in mediana per la rispettiva nazionale e anticipano quello che sarà uno scontro per la prossima stagione. Sappiamo infatti che il capitano dell’Austria, dopo aver vinto tutto con il Bayern Monaco, si accaserà al Real Madrid a parametro zero: dunque sarà una sfida interessantissima con De Jong nel Clasico, perché l’olandese inizierà la sua terza stagione con la maglia blaugrana con cui è salito di colpi quest’anno, aiutato dall’arrivo di Ronald Koeman in panchina e riuscendo a timbrare gol pesanti soprattutto in Coppa del Re, trofeo alla fine sollevato dalla squadra. De Jong e Alaba intanto si affronteranno in mezzo al campo alla Johan Cruyff Arena in Olanda Austria: il capitano della nazionale austriaca dovrà essere bravo a impedire che il regista degli orange si accenda e abbia campo per impostare, perché quando De Jong è in palla tutta la sua nazionale gira di conseguenza e lo si è visto nell’esordio contro l’Ucraina, con il numero 21 in maglia arancione a disegnare calcio per i compagni. (agg. di Claudio Franceschini)

OLANDA AUSTRIA: CHI GIOCA AD AMSTERDAM?

Analizziamo le probabili formazioni di Olanda Austria, partita che si gioca alle ore 21:00 di giovedì 17 giugno presso la Johan Cruyff Arena: ad Amsterdam, nella seconda giornata del gruppo C agli Europei 2020, si affrontano le due nazionali che hanno vinto all’esordio e dunque affrontano oggi una partita che potrebbe consegnare le chiavi per gli ottavi di finale. Ci sperano gli orange, che hanno dominato contro l’Ucraina anche se si sono fatti rimontare due gol e hanno poi segnato nel finale evitando la beffa.

Ci spera l’Austria, che ha sostanzialmente fatto il suo dovere battendo la Macedonia del Nord con due gol di scarto e ora potrebbe confermare il proprio valore contro una big del calcio europeo, avvicinando quegli ottavi che erano sfuggiti cinque anni fa. Aspettando che si giochi, proviamo a valutare in che modo i due CT potrebbero disporre le loro nazionali sul terreno di gioco, leggendo adesso in maniera più approfondita le probabili formazioni di Olanda Austria.

QUOTE E PRONOSTICO

L’agenzia Snai ha fornito un pronostico su Olanda Austria, dunque possiamo andare a vedere quello che il bookmaker stabilisce per la partita degli Europei 2020. Il segno 1 per la vittoria della nazionale orange vi farebbe guadagnare 1,55 volte quanto messo sul piatto; il segno X per il pareggio porta in dote 4,25 volte l’ammontare della giocata, mentre il segno 2 per il successo dell’Austria vale una cifra corrispondente a 6,00 volte l’importo che avrete scelto di investire.

PROBABILI FORMAZIONI OLANDA AUSTRIA

GLI 11 DI DE BOER

Sorride Frank De Boer, che ha ritrovato De Ligt: il centrale della Juventus è recuperato, ora andrà capito se in Olanda Austria sarà rischiato o se invece il CT punterà nuovamente su Timber o magari Aké, al fianco di De Vrij e Daley Blind a completamento della difesa davanti a Stekelenburg. A centrocampo vedremo Dumfries, match winner domenica, sulla fascia destra con Van Aanholt sempre favorito sull’altro versante, poi una mediana con Wijnaldum a fare da riferimento stretto tra De Roon e Frenkie De Jong, che salvo turnover (che però non dovrebbe arrivare subito) saranno ancora titolari. Allo stesso modo giocano Depay e Weghorst: l’attaccante del Wolfsburg è andato in gol all’esordio aumentando così le sue quotazioni, a sfavore di Malen e Luuk De Jong che partiranno nuovamente dalla panchina.

LE SCELTE DI FODA

Conferme anche per Franco Foda, che in Olanda Austria continua a puntare sul 4-3-3: il modulo austriaco sembra essere più questo che il 3-5-2, anche se Alaba dal centro del campo si abbassa per giocare tra Hinteregger e Dragovic (con Bachmann in porta) e Lainer e Ulmer possono agevolmente fare i terzini. C’è poi la posizione di Sabitzer e Baumgartner, che è quella di esterni di un tridente che viene completato da Kalajdzic; l’attaccante dello Stoccarda rischia sulla concorrenza di Arnautovic, entrato dalla panchina ed andato in gol contro la Macedonia del Nord per provare a convincere il suo CT. A completare la mediana saranno Laimer e Schlager, impiegati di fatto come mezzali a supporto di Alaba; una nazionale che si muove in sincrono e che dunque può modificare il suo sistema a partita in corso, vedremo cosa succederà questa sera…

IL TABELLINO

OLANDA (3-5-2): Stekelenburg; De Vrij, De Ligt, Daley Blind; Dumfries, F. De Jong, Wijnaldum, De Roon, Van Aanholt; Depay, Weghorst. Allenatore: Frank De Boer

AUSTRIA (4-3-3): Bachmann; Lainer, Hinteregger, Dragovic, Ulmer; Laimer, Alaba, Schlager; Sabitzer, Kalajdzic, Baumgartner. Allenatore: Franco Foda

© RIPRODUZIONE RISERVATA