PROBABILI FORMAZIONI PORDENONE FROSINONE/ Quote: i ciociari si affidano a Dionisi

- Michela Colombo

Probabili formazioni Pordenone Frosinone: le quote del match. Esaminiamo le mosse dei due allenatori per la sfida di ritorno della semifinale dei play off Serie B.

Pordenone arbitro rigore lapresse 2020 640x300
Diretta Pordenone Venezia (Foto LaPresse)

Come abbiamo visto prima, oggi nella semifinale di ritorno per i play off della Serie B i ciociari dovranno ribaltare l’1-0 subito nel turno di andata, e per trovare l’impresa alla Dacia Arena, Nesta, impegnato a disegnare le probabili formazioni di Pordenone Frosinone potrebbe affidarsi al suo miglior goleador nello spogliatoio e dunque a Federico Dionisi, oggi titolare. Sono allora riflettori puntati proprio sul primo marcatore del club giallazzurro, presente nello spogliatoio dal 2014 e dunque colonna portante della formazione, che proprio in quell’anno lo aveva strappato a titolo definitivo dal Livorno. Dando poi un occhio ai numeri segnati in questa stagione, possiamo dire che Dionisi ha dato ampiamente il suo contributo ai successi del club: per lui nel complesso si contano infatti 33 presenze in campo per un totale di 2251 minuti di gioco, dove ha anche offerto due assist vincenti e 12 gol. Va poi aggiunto che in questo finale di stagione Dionisi, nel post lockdown non ha regalato grandi emozioni e scintille in campo: nel tabellone dei play off ha però timbrato il cartellino nella sfida contro il Cittadella. Chissà se oggi saprà ripetersi. (agg Michela Colombo)

FOCUS SU POBEGA

Protagonista da tenere d’occhio nelle probabili formazioni di Pordenone e Frosinone non può che essere Tommaso Pobega, uno del giovani talenti del calcio italiano, che pure in queste ultime settimane è diventato nome bollente per il calciomercato. Il centrale classe 1999 di Trieste infatti si è davvero messo in mostra anche in questo finale di stagione sotto la maglia dei ramarri, favoriti questa sera per la qualificazione alla finale dei play off della Serie B. Dando un occhio ai numeri dopo tutto vediamo che il giovane centrale solo in questa stagione del campionato cadetto ha messo da parte 31 presenze in campo, dove ha fornito 4 assist vincenti e cinque gol: numeri più che mai interessanti per un giovane dalle grandi prospettive come Pobega, che fanno sorridere la dirigenza neroverde, ma anche quella del Milan, che ricordiamo detiene il cartellino del giocatore. Segnaliamo infatti che Pobega, passato presto dalla Triestina alle giovanili del Diavolo, formalmente è ancora un giocatore rossonero: non solo, viste le sue ottime prestazioni la dirigenza milanese sta pensando di rinnovare il contratto col giovane e magari anche di richiamarlo in patria per collocarlo alla corte di Stefano Pioli. Questo anche se sono forti le voci di calciomercato che vogliono il giocatore nel mirino di diversi club italiani, in primis dell’Atalanta. (agg Michela Colombo)

DI GREGORIO VS BARDI

Duello affascinante che si accenderà in campo come nelle probabili formazioni di Pordenone Frosinone è certo quello che vedrà protagonisti i due numeri 1 che pure condividono un passato in comune. Sia Di Gregorio che Bardi infatti appartengono alla scuola Inter, dove hanno messo i primi passi nella loro carriera tra i pali. Approfondendo il discorso, possiamo ricordare che Michele Di Gregorio, portiere classe 1997, cresce proprio nelle giovanili nerazzurre e la società milanese di fatto possiede ancora il suo cartellino: il giocatore infatti la scorsa estate è approdato al Pordenone, ma solo con la formula del prestito stagionale. Dando uno sguardo ai numeri stagionali poi ricordiamo che Di Gregorio ha messo da parte 34 presenze nel complesso, dove ha incassato 39 gol e chiuso 11 incontri a specchio intatto. Bardi invece ha qualche anno in più rispetto al collega, ma sotto i colori dell’Inter ha passato parecchie stagioni: o meglio, è dalle giovanili che il club milanese possiede il cartellino del portiere di Livorno, ma di fatto Bardi ha effettivamente vestito la maglia interista per poco tempo nel 2010-11. È stato poi solo nel 2018 che il cartellino del numero 1 è passato a titolo definitivo al Frosinone, per cui anche quest’anno Bardi è stato il portiere titolare. Dando un occhio ai numeri ricordiamo che in stagione Bardi ha messo nel complesso da parte 40 presenze in campo, dove ha subito 39 gol e registrato 16 clean sheet. (agg Michela Colombo)

INFO E ORARIO

Si accenderà solo questa sera alle ore 21.00 e tra le mura della Dacia Arena l’attesa partita di ritorno delle semifinali dei play off della Serie B tra Pordenone e Frosinone, di cui ora metteremo sotto esame le probabili formazioni. Il match è bollente e la posta in palio (ovvero la possibilità di giocarsi con lo Spezia l’ultimo pass per la promozione in Serie A) è grande: capiamo bene che questa sera a Tesser come a Nesta non saranno concessi errori e leggerezze nel fissare le probabili formazioni di Pordenone Frosinone. Soprattutto se ricordiamo che cosa era successo nel match di andata, dove i ramarri avevano trovato il successo, ma col risicato risultato di 1-0, che non mette i neroverdi al riparo di uno scivolone imprevisto. Specie contro una formazione come quella dei ciociari, che torna in campo particolarmente sotto pressione dopo un finale di stagione al di sotto delle attese, e che ha strappato con grande fatica il biglietto per questa semifinale (superando a sorpresa il Cittadella). Sarà oggi una partita complicata e arcigna, a cui non si può scendere in campo da impreparati: andiamo allora a esaminare da vicino le mosse degli allenatori per le probabili formazioni di Pordenone Frosinone.

QUOTE E PRONOSTICO

Esaminando anche il pronostico per il big match alla Dacia Arena, ecco che non possiamo non dare il favore alla vigilia del fischio d’inizio ai ramarri, benché comunque le quote fissate dalla Snai siano ben vicine. Nell’1×2 infatti il successo del Pordenone è stato dato a 2.60, contro il più elevato 2.85: il pareggio paga invece la posta in palio a 3.10.

LE PROBABILI FORMAZIONI PORDENONE FROSINONE

LE MOSSE DI TESSER

Per le probabili formazioni di Pordenone Frosinone, mister Tesser dovrebbe confermare gran parte dell’11 che ha ben fatto nella partita di andata pochi giorni fa, anche se alcuni di questi giocatori ormai cominciano a sentire le gambe pesanti. Fissato il consueto 4-3-1-2 vedremo in porta il solito Di Gregorio, con Vogliacco e camperete al centro della difesa, mentre il duo Almici-Gasbarro si occuperanno delle corsie esterne del reparto. A centrocampo dovremmo rivedere poi ancora Burrai, con al fianco Mazzocco e Pobega, anche se Misuraca potrebbe insidiare uno dei due dalla panchina. Per la trequarti è però ballottaggio sul 50:50 tra Tremolada e Gavazzi per la maglia da titolare: in attacco non mancheranno poi Bocalon e Candellone, anche se Ciurria rimane valida alternativa dalla panchina.

LE SCELTE DI NESTA

Sarà sempre 3-5-2 invece il modulo di Alessandro Nesta per le probabili formazioni di Pordenone e Frosinone e qui anche il tecnico dei ciociari potrebbe andare per larghe conferme rispetto l’11 che abbiamo visto pochi giorni fa. Di certo questa sera si farà trovare pronto tra i pali Bardi, mentre in difesa paiono sicuri della propria maglia da titolare Brighenti, Ariaudo e Krajnc. Sono però possibili soluzioni differenti nell’ampio centrocampo a 5: al centro infatti si fanno avanti dal primo minuto Rohden, Maiello e Haas, ma in corsia Zampano insidia dal primo minuto uno tra Paganini e Salvi. Ballottaggi aperti anche in attacco, visto che per le due punte si candidano Dionisi e Ciano, che pure non solo soli: non è infatti da escludere l’eventuale inserimento di uno tra Novakovich e Ardemagni, che potrebbero anche modificare lo schieramento verso un più offensivo 4-3-3. Staremo a vedere.

IL TABELLINO

PORDENONE (4-3-1-2): 22 Di Gregorio; 29 Almici, 31 Camporese, 5 Vogliacco, 20 Gasbarro; 18 Mazzocco, 8 Burrai, 24 Pobega; 23 Tremolada; 27 Candellone, 28 Bocalon. All. Tesser

FROSINONE (3-5-2): 22 Bardi; 23 Brighenti, 15 Ariaudo, 32 Krajnc; 7 Paganini, 17 Rohden, 8 Maiello, 11 Haas, 14 Salvi; 10 Dionisi, 28 Ciano. All. Nesta

© RIPRODUZIONE RISERVATA