PROBABILI FORMAZIONI REAL MADRID BARCELLONA/ Quote: l’importanza di Ousmane Dembélé

- Claudio Franceschini

Probabili formazioni Real Madrid Barcellona: le quote per il pronostico e le scelte dei due allenatori per il Clasico, valido per la 30^ giornata della Liga in programma sabato 10 aprile.

Zidane Koeman Clasico lapresse 2021 640x300
Probabili formazioni Real Madrid Barcellona, Liga 30^ giornata (Foto LaPresse)

PROBABILI FORMAZIONI REAL MADRID BARCELLONA: IL PROTAGONISTA

Se volessimo indicare un protagonista nelle probabili formazioni di Real Madrid Barcellona, diremmo Ousmane Dembélé. Il ventitreenne francese ha fatto ampiamente parlare di sé d quando si è trasferito in Catalogna: certamente la valutazione spaziale, 140 milioni di euro per prelevarlo dal Borussia Dortmund, non lo ha aiutato. Va detto che è anche stato sfortunato: nel momento in cui stava emergendo si è infortunato e la prima stagione praticamente non l’ha giocata, e in generale ha fatto vedere il suo talento (che è immenso) solo a sprazzi. A caccia di continuità, sembra finalmente aver trovato il passo giusto: in Ronald Koeman ha trovato un allenatore che gli ha dato fiducia, e lui la sta ripagando. In questa stagione, la quarta con il Barcellona, ha segnato 10 gol: due di questi in Coppa del Re che sono stati decisivi per portare la squadra all’ennesima finale, mentre nella Liga è andato a rete nelle ultime due partite e lo scorso lunedì è stato lui a timbrare, all’ultimo secondo, il preziosissimo successo sul Valladolid che ha permesso al Barcellona di portarsi ad un solo punto dall’Atletico Madrid. Anche lui è campione del mondo, anche se dopo aver fatto il titolare nel girone ha giocato appena 2 minuti nei quarti restando per il resto sempre in panchina; con la Francia è tornato tra i convocati per le ter partite di qualificazioni mondiali a marzo, ritrovando il gol. (agg. di Claudio Franceschini)

REAL MADRID BARCELLONA: IL DUELLO

Il duello che animerà le probabili formazioni di Real Madrid Barcellona, almeno uno dei tanti, è quello che si giocherà a centrocampo. Sono due giocatori imprescindibili, Toni Kroos e Frenkie De Jong: il tedesco è stato assoluto protagonista nel quarto di Champions League contro il Liverpool, con un lancio da 70 metri che ha mandato in gol Vinicius Jr. per il vantaggio dei blancos; veterano della squadra, campione del mondo con la Germania, parla poco ma quando lo fa non è mai banale, soprattutto si fa sentire sul campo potendo coprire qualunque ruolo, e infatti non è raro che sia lui a impostare la manovra alleggerendo la pressione su Luka Modric. De Jong invece è uno dei giovanissimi che si sono imposti nell’Ajax di Erik Ten Hag, che ha sfiorato la finale di Champions League: giocatore di grande eleganza, sta affrontando la sua seconda stagione nel Barcellona e, rispetto alla prima, è cresciuto in personalità ma soprattutto come contributo che può garantire in fase realizzativa, avendo timbrato gol pesanti soprattutto in Coppa del Re. Aiuta il fatto che Ronald Koeman lo conosca molto bene, avendolo allenato nella nazionale olandese; senza la numerazione ufficiale diremmo che si tratta di un duello tra numeri 8 – e Kroos effettivamente lo indossa – vedremo invece chi sarà ad avere la meglio… (agg. di Claudio Franceschini)

REAL MADRID BARCELLONA: GLI ASSENTI

Abbiamo già visto, scorrendo l’elenco delle probabili formazioni di Real Madrid Barcellona, che le assenze più pesanti sono quelle della Casa Blanca. Zinedine Zidane deve rinunciare ai tre quarti della sua difesa titolare: l’indisponibilità del solo Sergio Ramos, capitano e leader assoluto della squadra, sarebbe già individualmente tostissima ma in più è out Raphael Varane, che da anni fa coppia con lui al centro del reparto arretrato e che, particolare non indifferente, è campione del mondo (da titolare). Il terzino destro Dani Carvajal farà mancare la sua consueta spinta, quella che ha permesso al Real Madrid di vincere tre Champions League consecutive; come detto, discorso a parte per Eden Hazard che sarebbe una grande star di questa squadra, ma che a dire il vero da quando ha lasciato il Chelsea per firmare con le merengues è andato incontro a parecchi problemi fisici, si è ambientato davvero poco e il suo segno sulla squadra non lo ha mai lasciato. Il Barcellona deve fare a meno di Ansu Fati, uomo dei record: c’è anche quello di giocatore più giovane ad aver mai affrontato il Clasico segnandovi un gol, il prodotto del vivaio è fuori ormai da tempo e il suo rientro, che sarebbe dovuto avvenire qualche settimana fa, è stato rimandato. (agg. di Claudio Franceschini)

REAL MADRID BARCELLONA: CHI SCENDE IN CAMPO?

Le probabili formazioni di Real Madrid Barcellona ci introducono al Clasico che, alle ore 21:00 di sabato 10 aprile, si gioca per la 30^ giornata della Liga 2020-2021. Fino a qualche settimana fa lo scenario che si delinea questa sera sarebbe stato impensabile: la partita vale infatti il titolo, chiaramente sempre al netto dell’Atletico Madrid che tuttavia, dopo aver avuto un vantaggio in doppia cifra, è crollato e adesso comanda con un solo punto sui blaugrana e 3 sui blancos. L’andata del Clasico era stata vinta dal Real Madrid, corsaro al Camp Nou contro una squadra in crisi, che però ha saputo riprendersi e cambiare passo; non a sufficienza di restare in corsa per la Champions League – dove invece sono presenti le merengues, che tra l’altro hanno ottime possibilità di arrivare in semifinale – ma comunque per qualificarsi alla finale di Coppa del Re e sognare appunto la Liga.

Ora vedremo come andranno le cose in campo, ma nel frattempo possiamo fare una rapida valutazione circa i temi principali che vedremo in campo e, poiché stiamo parlando degli schieramenti delle due squadre, proviamo a ipotizzare in che modo i due allenatori potrebbero mandare i loro calciatori sul terreno di gioco, leggendo in maniera più approfondita le probabili formazioni di Real Madrid tra dubbi, certezze e ballottaggi ancora aperti nella mente e nelle mosse di Zinedine Zidane e Ronald Koeman.

QUOTE E PRONOSTICO

L’agenzia Snai ha tracciato il suo pronostico su Real Madrid Barcellona, e dunque possiamo andare a scoprire quali siano le quote ufficiali che il bookmaker ha previsto per il Clasico. La squadra favorita è quella ospite, forse a sorpresa: il segno 2 per la vittoria dei blaugrana vi permetterebbe infatti di guadagnare una somma pari a 2,35 volte la giocata, per contro il segno 1 per il successo dei blancos (segno 1) porta in dote una vincita corrispondente a 2,95 volte quanto messo sul piatto. Abbiamo poi un valore di 3,50 volte la puntata per l’eventualità del pareggio, ovviamente identificata dal segno X.

PROBABILI FORMAZIONI REAL MADRID BARCELLONA

LE SCELTE DI ZIDANE

Non inizia bene il Clasico per Zidane: dalle probabili formazioni di Real Madrid Barcellona mancano infatti nomi importanti come Sergio Ramos (soprattutto), un Carvajal ormai fuori da tempo, Varane e poi anche Eden Hazard, per il quale si potrebbe comunque aprire un capitolo a parte. Dunque, il tecnico francese dovrebbe schierare un 4-3-3: davanti a Courtois i due centrali saranno inevitabilmente Eder Militao e Nacho, con Ferland Mendy che agirà sulla corsia sinistra e Lucas Vazquez che verrà impiegato da terzino sinistro, ruolo che ormai conosce alla perfezione. C’è anche la possibile variante del 3-4-3, ma andiamo con lo schema classico; a centrocampo Kroos, Casemiro e Modric sono favoriti su Federico Valverde anche per le tantissime partite che hanno disputato insieme, avremo poi il tridente offensivo nel quale Benzema sarà chiaramente il principale riferimento per i due esterni, qui Vinicius Jr. è sicuro del posto mentre Asensio se lo gioca con Rodrygo, partendo però favorito almeno secondo le ultime indiscrezioni.

I DUBBI DI KOEMAN

Ronald Koeman recupera anche Sergi Roberto, mentre Ansu Fati resta ancora fuori dalle probabili formazioni di Real Madrid Barcellona. C’è anche Mingueza, e dunque potrebbe essere lui a fare coppia con Piqué per proteggere il portiere ter Stegen; da valutare il ballottaggio tra il giovane del vivaio e Araujo, a destra invece correrà Dest con un terzino sinistro che, senza troppi dubbi, dovrebbe essere Jordi Alba. Come sappiamo poi il Barcellona è tornato a giocare con il 4-3-3; in mediana Sergio Busquets, consueto punto di riferimento, sarà sicuramente affiancato da Frenkie De Jong mentre il terzo del reparto potrebbe essere Pedri, che con il ritorno al modulo originario fa la mezzala tattica; davanti, da definire la posizione di Messi che però potrebbe partire centravanti, facendo allargare sulla corsia sinistra Griezmann. Un altro francese, ovvero Ousmane Dembélé, sarà impiegato sulla fascia destra e attenzione in particolare a lui, che è stato l’uomo in più nell’ultimo periodo.

IL TABELLINO

REAL MADRID (4-3-3): Courtois; Lucas Vazquez, Militao, Nacho, F. Mendy; Kroos, Casemiro, Modric; Asensio, Benzema, Vinicius Jr. Allenatore: Zinedine Zidane

BARCELLONA (4-3-3): Ter Stegen; Dest, Piqué, Mingueza, Jordi Alba; F. De Jong, Sergio Busquets, Pedri; O. Dembélé, Messi, Griezmann. Allenatore: Ronald Koeman

© RIPRODUZIONE RISERVATA