PROBABILI FORMAZIONI REAL MADRID INTER/ Quote: Skriniar impaziente di riscattarsi

- Mauro Mantegazza

Probabili formazioni Real Madrid Inter: quote e ultime notizie su moduli e titolari per la grande partita di Champions League di oggi, martedì 3 novembre.

Inter Barella
Probabili formazioni Inter Torino: Nicolò Barella (LaPresse)

PROBABILI FORMAZIONI REAL MADRID INTER: SKRINIAR PER IL RISCATTO

Spendiamo adesso qualche parola per due giocatori che nelle probabili formazioni di Real Madrid Inter dovrebbero partire dalla panchina, ma sono accomunati dal desiderio di riscatto, anche se per motivi ben diversi. Milan Skriniar è tornato finalmente a disposizione dopo diverse settimane di stop forzato causa Covid: la difesa dell’Inter sappiamo che sta deludendo molto ed ecco dunque che il rientro dello slovacco potrebbe risultare molto prezioso per Antonio Conte, anche se ormai è storia nota che la difesa a tre non sia il modulo migliore per esaltare le caratteristiche di Skriniar, che comunque potrà sicuramente aiutare il reparto a ritrovare solidità. La questione si fa molto più complicata parlando di Christian Eriksen, che trova poco spazio ma d’altronde fallisce quasi sempre le occasioni che mister Conte gli concede. Il danese non è mai riuscito ad essere un valore aggiunto per l’Inter: le colpe non sono tutte sue ma con il passare dei mesi gli alibi si stanno riducendo ed aumentano invece le possibilità di un addio già a gennaio, a meno che arrivi una sospirata svolta, anche dal punto di vista psicologico. Fare bene contro il Real Madrid – se Eriksen troverà spazio – sarebbe molto utile in tal senso… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

IL DUELLO DEI BOMBER

Attaccanti a confronto nelle probabili formazioni di Real Madrid Inter, per le quali adesso spendiamo qualche parola in più su Karim Benzema e Lautaro Martinez. La doppietta rifilata sabato all’Huesca porta a 172 il totale dei gol segnati nella Liga spagnola da Benzema con la maglia del Real Madrid, 253 complessivi tra tutte le competizioni ufficiali compresi 54 in Champions League. Da quando Cristiano Ronaldo è andato via, Benzema ha segnato 21 gol in campionato per due stagioni consecutive ed è dunque il bomber di riferimento per il Real Madrid, uno status che non aveva mai avuto in precedenza nonostante una lunghissima e onorata militanza. Lautaro Martinez invece sta vivendo un inizio di stagione piuttosto complicato: i tre gol già segnati in campionato dicono che il bilancio non è negativo, tuttavia queste reti sono arrivate tutte prima della pausa di metà ottobre, dopo la quale il Toro sembra essersi smarrito. Contro lo Shakhtar ha sbagliato un gol che era più facile segnare, con il Parma non è riuscito ad essere il leader dell’attacco in assenza di Lukaku. La sfida con il Real Madrid avrebbe potuto essere il Clasico per Lautaro se fosse andato a buon fine il corteggiamento del Barcellona, ma resta comunque la notte perfetta per tornare a sorridere… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

REAL MADRID INTER: HAKIMI E’ L’EX

Citazione d’obbligo nelle probabili formazioni di Real Madrid Inter per Achraf Hakimi, l’esterno classe 1998 nato a Madrid e cresciuto nelle giovanili del Real, ma che vivrà il big-match di questa sera con la maglia dei nerazzurri. Entrato al Real Madrid a soli otto anni, vi è rimasto per ben dodici stagioni arrivando anche al debutto in prima squadra nel 2017-2018, comprese un paio di presenze in Champions League – che in quella stagione fu vinta proprio dal Real, facendo diventare Hakimi un giovanissimo campione d’Europa. Poteva essere la storia di un predestinato, invece il successivo prestito biennale al Borussia Dortmund è diventato un addio definitivo quando l’Inter lo ha acquistato per 40 milioni di euro più bonus, impressionata dalla doppietta che Hakimi rifilò proprio ai nerazzurri esattamente un anno fa con la maglia appunto del Borussia Dortmund. L’Inter ha creduto in lui più di quanto abbia fatto il Real Madrid, questa sera la freccia ispano-marocchina (come Nazionale ha scelto il Marocco) ha l’occasione di farsi rimpiangere da quello che ormai è il suo passato ed entrare definitivamente nei cuori dei tifosi nerazzurri: Hakimi ci riuscirà? (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

REAL MADRID INTER: CHI SCENDE IN CAMPO STASERA?

Le probabili formazioni di Real Madrid Inter ci introducono alla grande partita delle ore 21.00 di stasera in Champions League, una notte che richiamerà alla memoria tanti gloriosi precedenti anche se stavolte lo scenario sarà a porte chiuse causa Covid. Sfida in ogni caso con il fascino del match già decisivo: il Real Madrid ci arriva con appena un punto in due parite ma poco meglio ha fatto l’Inter con due pareggi nelle precedenti uscite. Zinedine Zidane e Antonio Conte vivranno dunque una partita che potrebbe già essere ad eliminazione, l’Inter rimpiange il pareggio in Ucraina al termine di una partita che avrebbe meritano miglior sorte, il Real Madrid invece in Germania si è salvato in extremis ma oggi deve vincere se non vuole ritrovarsi nei guai. Contro i Blancos servirà un’Inter migliore rispetto a quella vista in campionato con il Parma: cosa potrà succedere? Per iniziare ad avere qualche idea sulle risposte, esaminiamo le ultime notizie circa le probabili formazioni di Real Madrid Inter.

PRONOSTICO E QUOTE

Diamo nel frattempo uno sguardo anche al pronostico su Real Madrid Inter, basato sulle quote dell’agenzia Snai. I padroni di casa partono favoriti e il segno 1 è quotato infatti a 1,87, mentre poi si sale a valori molto simili in caso di successo esterno dell’Inter oppure di pareggio. Il segno 2 infatti è quotato a 3,70, con il segno X invece si arriva a quota 4,00.

PROBABILI FORMAZIONI REAL MADRID INTER

LE MOSSE DI ZIDANE

Le probabili formazioni di Real Madrid Inter vedranno Zinedine Zidane puntare sulla migliore squadra titolare possibile in questo momento, dal momento che un Real Madrid ultimo in classifica nel girone di Champions League è una rarità e gli spagnoli dunque non possono più sbagliare. Pochi dubbi dunque in quello che dovrebbe essere il 4-3-3 di partenza per i padroni di casa: Courtois in porta; davanti a lui la linea difensiva a quattro con Mendy a destra, Varane e capitan Sergio Ramos centrali, Marcelo come terzino sinistro; a centrocampo quello che qualche stagione fa era il terzetto più bello del mondo con Kroos, Casemiro e Modric, anche se il passare delle stagioni non ha reso un gran beneficio a questa mediana comunque eccellente; infine il tridente d’attacco che dovrebbe vedere in campo Asensio, Benzema e Hazard, quest’ultimo sempre atteso al decollo definitivo con la maglia del Real Madrid.

LE SCELTE DI CONTE

Non ci dovrebbero essere particolari dubbi nemmeno nelle scelte di Antonio Conte per le probabili formazioni di Real Madrid Inter in vista della grande sfida con l’ex compagno di squadra Zidane. Il modulo sarà il tradizionale 3-5-2: in porta Handanovic; davanti a lui i tre difensori titolari dovrebbero essere D’Ambrosio, De Vrij e Bastoni anche se finalmente dopo avere superato il Covid è tornato disponibile Skriniar; sera speciale per il grande ex Hakimi, che però si deve mettere alle spalle qualche errore di troppo nelle ultime uscite, ecco poi Barella, Brozovic e Vidal nel cuore della mediana dell’Inter e la grande esperienza di Young sulla corsia mancina, anche per equilibrare la giovanile irruenza di Hakimi dall’altra parte. Infine in attacco si farà di necessità virtù e di conseguenza la coppia titolare sarà quasi certamente Lautaro Martinez-Perisic, con Eriksen destinato a un’altra panchina.

TABELLINO REAL MADRID INTER

REAL MADRID (4-3-3): Courtois; Mendy, Varane, S. Ramos, Marcelo; Kroos, Casemiro, Modric; Asensio, Benzema, Hazard. All. Zidane.

INTER (3-5-2): Handanovic; D’Ambrosio, De Vrij, Bastoni; Hakimi, Barella, Brozovic, Vidal, Young; Lautaro Martinez, Perisic. All. Conte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA