PROBABILI FORMAZIONI ROMA BASAKSEHIR/ Diretta tv: occhio a Robinho e Demba Ba

- Claudio Franceschini

Probabili formazioni Roma Istanbul Basaksehir: l’esordio dei giallorossi nella nuova Europa League arriva contro i turchi. Occhio ai bomber Robinho e Demba Ba.

Cristante gol Roma gruppo lapresse 2019
Probabili formazioni Sampdoria Roma (Foto LaPresse)

Riguardo l’attacco delle probabili formazioni di Roma Istanbul Basaksehir, non possiamo non parlare di due giocatori della squadra turca: spiccano, tra gli altri volti noti, i nomi di Robinho e Demba Ba. Il primo è transitato anche dall’Italia, grande colpo di Adriano Galliani che quell’estate aveva portato al Milan lui e Zlatan Ibrahimovic vincendo subito lo scudetto. Per il brasiliano 32 gol in quattro anni, poi il ritorno in Brasile e il passaggio in Cina con il Guanghzou Evergrande prima dell’approdo in Turchia: il Sivasspor e il Basaksehir, dallo scorso gennaio, per provare a rilanciare una carriera che non sempre ha confermato il suo sconfinato talento. Demba Ba, 34 anni, si era fatto notare nell’Hoffenheim; dopo quattro anni (tre in Bundesliga) era arrivato in Premier League per vestire la maglia del West Ham ma la consacrazione era arrivata a Newcastle, dove in 54 partite di campionato aveva segnato 29 gol. Nel gennaio 2013 il senegalese aveva accettato la corte del Chelsea, ma le cose non erano andate come sperato: da qui l’approdo al Besiktas (18 gol nell’unico campionato giocato), la spola tra Turchia e Cina e l’Istanbul Basaksehir, dove ha finora giocato pochissimo ma spera di rilanciarsi con l’ausilio dell’Europa League. (agg. di Claudio Franceschini)

IL CENTROCAMPO

Quali sono le scelte operate da Paulo Fonseca a centrocampo per l’esordio in Europa League? Leggendo le probabili formazioni di Roma Istanbul Basaksehir, la serata di giovedì potrebbe essere buona per vedere all’opera Amadou Diawara: il regista guineano è arrivato in estate come parziale contropartita per la cessione di Kostas Manolas al Napoli. Dove non ha trovato troppo spazio: prima è stato chiuso dal limitato turnover di Maurizio Sarri – segnando comunque un gol potenzialmente decisivo per lo scudetto, contro il Chievo – poi anche Carlo Ancelotti non gli ha dato troppe occasioni per mettersi in mostra. Affermatosi a Bologna come un playmaker ordinato e con ottima visione di gioco, Diawara ha fatto un’ottima impressione a Paulo Fonseca fin dai primi allenamenti, ma la concorrenza è ampia: Bryan Cristante è quasi inamovibile dalla mediana, qualche giorno dopo a Roma è arrivato Jordan Veretout e Lorenzo Pellegrini può sempre arretrare il suo raggio d’azione. La partita di Europa League tuttavia potrebbe essere ideale per vedere all’opera Diawara, vedremo se il tecnico portoghese deciderà in tal senso. (agg. di Claudio Franceschini)

IN DIFESA

Nelle probabili formazioni di Roma Istanbul Basaksehir, parlando della difesa giallorossa, potremmo trovare l’esordio dal primo minuto per Leonardo Spinazzola: un colpo che i giallorossi hanno effettuato a sorpresa in estate, o meglio il fattore inatteso c’è stato da parte bianconera perchè i campioni d’Italia, con la necessità di realizzare una plusvalenza, si sono privati dell’esterno sinistro che era rientrato alla base dopo lo straordinario biennio in prestito all’Atalanta, e lo hanno mandato a Trigoria in cambio di Luca Pellegrini subito girato al Cagliari. Dello Spinazzola europeo si ricordano le partite giocate in Europa League con la Dea, due stagioni fa, ma soprattutto quella di Champions League contro l’Atletico Madrid: con le spalle al muro, Massimiliano Allegri aveva deciso di gettarlo nella mischia e lui aveva risposto con una prestazione memorabile, sempre in costante proiezione offensiva e con dribbling e folate devastanti sulla corsia mancina. Oggi Paulo Fonseca spera che il rendimento del giocatore umbro possa essere dello stesso livello di quella sera di marzo, in questo modo potrebbe esserci più riposo per l’imprescindibile Aleksandar Kolarov. (agg. di Claudio Franceschini)

LE NOTIZIE ALLA VIGILIA

Le probabili formazioni di Roma Istanbul Basaksehir fanno riferimento alla partita che giovedì 19 settembre, con calcio d’inizio alle ore 21:00, si gioca allo stadio Olimpico per la prima giornata nel gruppo J di Europa League 2019-2020. I giallorossi non hanno pescato benissimo nel sorteggio: le altre avversarie sono Borussia Monchengladbach e Wolfsberg, sicuramente la squadra di Paulo Fonseca parte favorita per qualificarsi ai sedicesimi ma dovrà stare attenta a non lasciare per strada punti preziosi. Nel frattempo, domenica, il tecnico portoghese ha festeggiato la prima vittoria in Serie A con un primo tempo straordinario contro il Sassuolo; la ripresa ha messo in mostra le solite lacune difensive ma l’attacco della squadra ha prodotto 8 gol nelle prime tre partite di campionato, adesso con tutta probabilità ci sarà turnover per la prima partita internazionale. Vediamo allora in che modo potrebbero disporsi le due squadre sul terreno di gioco, analizzando in maniera più approfondita le probabili formazioni di Roma Istanbul Basaksehir.

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Roma Istanbul Basaksehir sarà trasmessa esclusivamente sui canali della televisione satellitare, nello specifico Sky Sport Uno che trovate al numero 201 del decoder. Tutti gli abbonati, come di consueto, avranno la possibilità di seguire la partita anche in diretta streaming video, attivando su dispositivi come PC, tablet e smartphone l’applicazione Sky Go che non comporta costi aggiuntivi.

PROBABILI FORMAZIONI ROMA ISTANBUL BASAKSEHIR

LE SCELTE DI FONSECA

Possibile turnover per Fonseca, come detto nel presentare le probabili formazioni di Roma Istanbul Basaksehir: al netto degli infortunati cambierà comunque qualcosa, in difesa per esempio potrebbe giocare Juan Jesus al fianco di Fazio con due esterni che cambiano, Santon e Spinazzola si candidano per avere una maglia. Se in porta Mirante potrebbe prendere il posto di Pau Lopez, Florenzi dovrebbe comunque giocare: il capitano si posizionerebbe però sula linea di mezzepunte, agendo a destra con Zaniolo titolare al centro o dall’altra parte del campo. Il terzo trequartista potrebbe allora essere Pastore; in mezzo invece possibile maglia da titolare per Amadou Diawara che dovrebbe prendere il posto di Veretout avendo compiti di impostazione, questo naturalmente porterebbe alla conferma di Cristante anche se nella cerniera mediana può sempre scalare Lorenzo Pellegrini, autore di un’ottima prestazione contro il Sassuolo. Dzeko possibile conferma da centravanti.

GLI 11 DI BURUK

Okan Buruk affronta Roma Istanbul Basaksehir con poche certezze, vista la preoccupante classifica di campionato; possibile maglia da titolare per Demba Ba a caccia di una seconda giovinezza in Turchia, mentre alle sue spalle dovrebbe essere confermata la linea di trequarti con Aleksic e Tekdemir a partire centralmente trovando supporto negli esterni Visca e l’ex di Manchester City, Real Madrid e Milan Robinho. Può trovare posto anche Arda Turan che agirebbe tra i due che possono abbassarsi sulle mezzali in fase di non possesso; Mehmet Topal sarà il riferimento schierato davanti alla difesa e sarà il primo giocatore cui guardare per la fase offensiva; Junior Caiçara e Clichy saranno i due laterali nel reparto arretrato, con Skrtel (accasatosi qui dopo la rescissione con l’Atalanta) e Epureanu che dovrebbero formare la coppia centrale a protezione del portiere, che sarà Mert Gunok. Solo panchina, almeno secondo le previsioni, per l’ex Napoli e Udinese Inler.

IL TABELLINO

ROMA (4-2-3-1): 83 Mirante; 18 Santon, 20 Fazio, 5 Juan Jesus, 37 Spinazzola; 4 Cristante, 42 A. Diawara; 22 Zaniolo, 27 Pastore, 24 Florenzi; 9 Dzeko
A disposizione: 13 Pau Lopez, 23 G. Mancini, 11 Kolarov, 21 Veretout, 7 Lo. Pellegrini, 99 J. Kluivert, 77 Mkhitaryan
Allenatore: Paulo Fonseca
Squalificati:
Indisponibili: Zappacosta, Smalling, Cengiz Under, Perotti

ISTANBUL BASAKSEHIR (4-1-4-1): 34 Gunok; 80 Junior Caiçara, 37 Skrtel, 6 Epureanu, 3 Clichy; 5 Mehmet Topal; 7 Visca, 91 Aleksic, 10 Arda Turan, 70 Robinho; 19 Demba Ba
A disposizione: 1 Volkan Babacan, 33 Ugur Ucar, 26 Ponck, 88 Inler, 44 Azubuike, 91 Aleksic, 9 Gulbrandsen
Allenatore: Okan Buruk
Squalificati:
Indisponibili: Elia

© RIPRODUZIONE RISERVATA