PROBABILI FORMAZIONI ROMA PARMA/ Quote, Carles Perez è in forte crescita

- Claudio Franceschini

Probabili formazioni Roma Parma: le quote per il pronostico e le scelte dei due allenatori per la partita valida per la 31^ giornata della Serie A, squadre in campo allo stadio Olimpico.

Justin Kluivert Gagliolo Roma Parma lapresse 2020
Probabili formazioni Roma Parma, Serie A 31^ giornata (Foto LaPresse)

Tra gli altri nomi di potenziali protagonisti all’interno delle probabili formazioni di Roma Parma possiamo sicuramente citare Carles Perez. Arrivato quasi in punta di piedi, uno dei due acquisti estivi dalla Liga (l’altro è Gonzalo Villar), l’esterno spagnolo aveva avuto una prima parte di stagione tutto sommato buona con il Barcellona, emergendo come sorpresa insieme ad Ansu Fati. Il quale poi è riuscito ad affermarsi anche in blaugrana, mentre per Perez la decisione della società è stata quella del prestito: arrivato a Roma come già altri ex calciatori del Barcellona (da Bojan Krkic a Ludovic Giuly passando per Seydou Keita), lo spagnolo non ha trovato tantissimo spazio dovendosi districare tra i tanti laterali offensivi a disposizione di Paulo Fonseca, ma ultimamente il tecnico gli ha dato minuti; nella sconfitta interna contro l’Udinese è stato forse l’unico a provare concretamente a far male a Juan Musso. Queste ultime giornate di Serie A potrebbero definitivamente consacrarlo, aiutando la Roma a riprendersi il quinto posto solitario: vedremo se anche questa sera, nella partita interna contro il Parma, Carles Perez confermerà la sua crescita. (agg. di Claudio Franceschini)

IL DUELLO TRA DIFENSORI

Un italiano emergente e un veterano giramondo: nelle probabili formazioni di Roma Parma mettiamo a confronto il difensore giallorosso Gianluca Mancini e il leader della retroguardia emiliana, il portoghese Bruno Alves. Mancini, classe 1996 cresciuto tra la Fiorentina e il Perugia, è esploso nella passata stagione con la maglia dell’Atalanta ed è stato così acquistato dalla Roma nell’estate 2019. Un investimento azzeccato, perché il difensore sta facendo molto bene anche con i giallorossi e forma con Smalling (ora acciaccato) una coppia eccellente, anche se ciò non è bastato ad evitare alla Roma una stagione abbastanza modesta. La carriera di Bruno Alves è ben diversa, come è d’altronde normale che sia, essendo nato nel 1981 ed avendo quindi ben 15 anni in più rispetto a Mancini. Bruno Alves, oltre che in patria, nel corso della sua carriera ha giocato anche in Grecia, Russia, Turchia, Scozia e naturalmente Italia in due diversi momenti, prima con la maglia del Cagliari e ora con il Parma, con cui è alla seconda stagione. La perla resta però il trionfo con la maglia della Nazionale del Portogallo agli Europei 2016, dove era il punto di riferimento difensivo della squadra di Cristiano Ronaldo. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

GLI ASSENTI

Parlare degli assenti nelle probabili formazioni di Roma Parma ci permette in realtà di evidenziare il fatto che sia Paulo Fonseca sia Roberto D’Aversa godono di rose quasi al completo. Innanzitutto, possiamo notare che sia fra i capitolini sia fra gli emiliani non ci sono giocatori squalificati per questo turno di campionato, ma le notizie migliori per Roma e Parma arrivano dalle infermerie quasi vuote, fatto raro soprattutto a Trigoria. La più bella notizia è il ritorno a disposizione anche di Zaniolo, per il quale naturalmente la stagione sarebbe finita in enorme anticipo se non ci fosse stato il lungo stop dettato dal Coronavirus: potrebbe essere una risorsa importante per la Roma, anche se naturalmente andrà gestito con oculatezza in questa fase di rientro. Così, ecco che l’unico guaio riguarda Smalling, perché il difensore inglese della Roma ha accusato domenica sera contro il Napoli un risentimento muscolare all’adduttore destro. Stasera allo stadio Olimpico per il resto potremo ammirare tutti gli altri protagonisti più attesi nelle formazioni di Roma e Parma. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LE ULTIME NOTIZIE

Leggiamo insieme le probabili formazioni di Roma Parma: alle ore 21:45 di mercoledì 8 luglio lo stadio Olimpico nella capitale ospita la partita valida per la 31^ giornata della Serie A 2019-2020. Giallorossi in crisi di risultati: tre sconfitte consecutive con l’ultima maturata a Napoli, addio definitivo alla qualificazione in Champions League e partenopei che hanno agganciato il quinto posto, con il rischio adesso di rimanere fuori addirittura da tutto il quadro europeo della prossima stagione. Urge allora una vittoria per riprendere la marcia, quella che anche il Parma deve intraprendere: i ducali possono ancora sognare l’Europa ma dopo il poker al Genoa si sono bloccati, con la sensazione che la rimonta subita dall’Inter abbia segnato profondamente l’autostima di una squadra caduta poi anche a Verona e nuovamente al Tardini, domenica contro la Fiorentina. Vedremo allora come andranno le cose; nel frattempo possiamo valutare dubbi e certezze dei due allenatori analizzando in maniera più dettagliata le probabili formazioni di Roma Parma.

QUOTE E PRONOSTICO

Sono i giallorossi a partire con i favori del pronostico in Roma Parma: lo ha stabilito anche l’agenzia Snai che ha assegnato un valore di 1,47 volte la somma messa sul piatto per il segno 1, che identifica appunto la vittoria dei padroni di casa. Il segno X per il pareggio vi permetterebbe di guadagnare una cifra che ammonta a 4,50 volte l’importo della giocata, mentre il segno 2 per il successo ducale porta in dote 6,50 volte quanto puntato con questo bookmaker.

PROBABILI FORMAZIONI ROMA PARMA

I DUBBI DI FONSECA

La lettura delle probabili formazioni di Roma Parma inizia dal fatto che Paulo Fonseca potrebbe tornare al 4-2-3-1, abbandonando subito la difesa a tre: non ce la fa Smalling e dunque spazio a Ibanez (favorito su Fazio) al fianco di Gianluca Mancini, mentre sulle corsie laterali dovrebbero giocare Zappacosta – confermato – e Kolarov che si riprende la maglia. In porta andrà Pau Lopez, che sembra pienamente recuperato; in mediana si rivede dal primo minuto Cristante che supporterà la regia di Veretout, mentre per il reparto offensivo scalpita Zaniolo comunque ancora indietro nelle gerarchie (lo spezzone del San Paolo è stato il primo rientro in sei mesi), dunque Lorenzo Pellegrini occuperà la posizione centrale sulla trequarti con Carles Perez e Mkhitaryan che danno la sensazione di essere in vantaggio su Cengiz Under e Perotti sulle fasce. Nessun dubbio circa l’attaccante, che sarà Edin Dzeko.

LE SCELTE DI D’AVERSA

Dal lato gialloblu, le probabili formazioni di Roma Parma ci consegnano una rosa finalmente al completo: Roberto D’Aversa opta per il 4-3-3, ha ritrovato Karamoh (comunque in panchina) e può nuovamente schierare Hernani, che torna dalla squalifica e sarà il regista di centrocampo stretto tra Kucka e Kurtic. In difesa poche novità con Iacoponi e Bruno Alves davanti a Sepe, Darmian in vantaggio su Laurini per la corsia destra con Gagliolo che ormai gioca stabilmente sulla fascia mancina. A differenza della Roma, il Parma ha un reparto offensivo “bloccato”: quasi impossibile rinunciare a Kulusevski, Cornelius e Gervinho. Due di loro – lo svedese già acquistato dalla Juventus e il danese ex Atalanta – non erano attesi a un campionato simile e sono delle straordinarie sorprese, mentre l’ivoriano è il grande ex. Fuori dalla lista dei 25, già a febbraio, Roberto Inglese: sarebbe potuto essere un problema non da poco l’infortunio del bomber, ma ci ha pensato appunto Cornelius che ha già timbrato 11 gol in campionato e non ha fatto rimpiangere il compagno di reparto.

IL TABELLINO

ROMA (4-2-3-1): Pau Lopez; Zappacosta, G. Mancini, Ibanez, Kolarov; Cristante, Veretout; Carles Perez, Lo. Pellegrini, Mkhitaryan; Dzeko
A disposizione: Mirante, Bruno Peres, F. Fazio, Spinazzola, A. Diawara, Villar, Cengiz Under, Zaniolo, Pastore, Perotti, J. Kluivert, Kalinic
Allenatore: Paulo Fonseca
Squalificati:
Indisponibili: Smalling

PARMA (4-3-3): Sepe; Darmian, Iacoponi, Bruno Alves, Gagliolo; Kucka, Hernani, Kurtic; Kulusevski, Cornelius, Gervinho
A disposizione: I. Radu, Colombi, Laurini, Regini, Dermaku, Giu. Pezzella, Barillà, Brugman, Scozzarella, A. Grassi, Karamoh, Siligardi, Caprari, Sprocati
Allenatore: Roberto D’Aversa
Squalificati:
Indisponibili:

© RIPRODUZIONE RISERVATA