PROBABILI FORMAZIONI ROMA UDINESE/ Quote, banco di prova per Tammy Abraham

- Claudio Franceschini

Probabili formazioni Roma Udinese: le quote per il pronostico e le scelte dei due allenatori per la partita che si gioca per la 5^ giornata di Serie A, squadre in campo allo stadio Olimpico.

Cristante Veretout Abraham Roma gol lapresse 2021 640x300
Diretta Roma Naplo, 9^ giornata di Serie A (Foto LaPresse)

PROBABILI FORMAZIONI ROMA UDINESE: IL PROTAGONISTA

Il protagonista nelle probabili formazioni di Roma Udinese è Tammy Abraham, attaccante inglese che rappresenta il grande acquisto estivo della società giallorossa. Un giocatore che era in rampa di lancio nella stagione 2019-2020, sotto la guida di Frank Lampard: uno straordinario avvio, poi però qualcosa si è rotta e, con l’avvento di Thomas Tuchel in panchina, gli spazi si sono ridotti fino all’addio. La Roma ne ha fatto il suo post-Edin Dzeko, affidandogli la maglia numero 9; per José Mourinho è chiaramente il titolare davanti a Borja Mayoral e Eidor Shomurodov, e lui si è già sbloccato dal punto di vista realizzativo.

Chiaramente Abraham non ha le stesse caratteristiche di Dzeko (straordinario regista offensivo, ma poi in grado di segnare come un bomber) ma è un giocatore che sa lavorare per la squadra ripiegando in pressing e inseguendo gli avversari in caso di palla persa, ha grande fisicità ma anche doti tecniche non indifferenti. A oggi nella Roma sono i centrocampisti a togliere parecchie castagne dal fuoco, ma Abraham potrebbe risultare importante nella partita di questa sera contro l’Udinese e magari segnare ancora… (agg. di Claudio Franceschini)

IL DUELLO

Come possibile duello all’interno delle probabili formazioni di Roma Udinese ne scegliamo uno in mediana: abbiamo già visto come Lorenzo Pellegrini sia assolutamente prezioso per la squadra giallorossa, autore di 3 gol in questo avvio di campionato e calciatore che sta rapidamente maturando. José Mourinho per riferirsi a lui ha detto che se ne avesse a disposizione tre li farebbe giocare tutti; un grande attestato di stima al quale il capitano ha risposto con i fatti. La sua posizione tra le linee lo rende ancora più pericoloso per gli avversari, e allora per provare a contenerlo Luca Gotti pensa a Tolgay Arslan, centrocampista tedesco – di chiare origini turche – classe ’90 che disputa la sua seconda stagione con la maglia dell’Udinese.

Dopo aver giocato tanto ad Amburgo, Arslan è andato in Turchia e ha disputato quattro anni nel Besiktas, per poi andare al Fenerbahçe; centrocampista in grado di impostare la manovra, spesso si scambia con Walace i compiti di regia ma questa sera come detto gli dovrebbe toccare in particolar modo la marcatura di Pellegrini. (agg. di Claudio Franceschini)

GLI ASSENTI

Conosciamo ormai i calciatori assenti dalle probabili formazioni di Roma Udinese: i giallorossi in questo momento hanno un’emergenza sulla corsia sinistra, perché all’infortunio di Leonardo Spinazzola (che a fine novembre potrebbe già tornare ad allenarsi con il gruppo) si è aggiunto quello del nuovo acquisto Matias Vina. Anche così José Mourinho ha esplicitato di non voler reintegrare Davide Santon, confermando le sue scelte estive; nell’Udinese invece sta ancora recuperando Ilija Nestorovski, che come già detto nel finale della scorsa stagione si è rotto il legamento crociato del ginocchio e ha dovuto rinunciare a giocare gli Europei con la Macedonia del Nord, mancando un appuntamento che per lui sarebbe stato ovviamente importantissimo.

Dovrebbe tornare entro pochi giorni, se le tabelle di recupero saranno rispettate, Destiny Udogie: classe 2002, nato a Verona da genitori nigeriani, è un difensore in prestito dall’Hellas dove ha giocato 6 partite la scorsa stagione, quest’anno dopo due apparizioni (Luca Gotti lo tiene in considerazione) si è fermato ma il suo problema non dovrebbe essere serio. (agg. di Claudio Franceschini)

ROMA UDINESE: CHI GIOCA ALL’OLIMPICO?

Parlando delle probabili formazioni di Roma Udinese possiamo valutare quali siano le scelte dei due allenatori, José Mourinho e Luca Gotti, per la partita che alle ore 20:45 di giovedì 23 settembre chiude il programma della 5^ giornata di Serie A 2021-2022. Va a caccia di risposte immediate la Roma, che ha perso a Verona dopo tre vittorie consecutive e vuole ripartire evitando che il ko del Bentegodi possa diventare un campanello d’allarme molto più forte, detto che comunque la stagione giallorossa è iniziata anche meglio di quelle che erano le premesse.

Situazione molto simile per l’Udinese, che arriva dal pesante ko interno contro il Napoli: in precedenza però i friulani avevano collezionato 7 punti, mettendo in cascina un interessante bottino per la corsa alla salvezza e facendo vedere di potersela giocare. La partita dello stadio Olimpico sarà dunque una ricerca di riscatto per entrambe le squadre; aspettando che si giochi proviamo a valutare in che modo i due allenatori potrebbero disporre le loro squadre sul terreno di gioco, analizzando nel dettaglio le probabili formazioni di Roma Udinese.

QUOTE E PRONOSTICO

Possiamo leggere le quote che l’agenzia Snai ha fornito su Roma Udinese, per una previsione su questa partita: il segno 1 che identifica la vittoria dei padroni di casa vale 1,53 volte la vostra puntata, mentre l’eventualità del pareggio – regolata dal segno X – porta in dote una vincita corrispondente a 4,50 volte l’importo investito e il segno 2, su cui puntare per il successo degli ospiti, vi farebbe guadagnare 5,75 volte quanto messo sul piatto.

PROBABILI FORMAZIONI ROMA UDINESE

GLI 11 DI MOURINHO

Nelle probabili formazioni di Roma Udinese possiamo anticipare che Mourinho farà difficilmente ampio turnover: i cambi, lo Special One li riserverà soprattutto per la Conference League e allora nel suo 4-2-3-1 dovremmo rivedere Cristante e Veretout nella cerniera mediana, con Lorenzo Pellegrini davanti a loro e due esterni sulla trequarti che sarebbero Zaniolo e Mkhitaryan. Torna in panchina Shomurodov, con Borja Mayoral che va a caccia di una maglia davanti ma è in concorrenza con Abraham, ancora una volta favorito per iniziare il posticipo dell’Olimpico; in difesa Karsdorp e Calafiori – quest’ultimo una scelta praticamente obbligata, perché anche Matias Vina si è fermato – sono i due terzini che accompagneranno i centrali, qui Ibanez potrebbe contendere il posto a Smalling mentre Gianluca Mancini dovrebbe esserci senza particolari dubbi, e con lui ovviamente Rui Patricio che come al solito sarà il portiere della Roma.

LE SCELTE DI GOTTI

Anche Gotti dovrebbe cambiare poco in Roma Udinese: la sua squadra funziona e salvo sorprese, che potrebbero essere Makengo nella linea dei centrocampisti e Samardzic come prima punta, il 3-5-2 dei friulani dovrebbe riproporre gli stessi effettivi anche all’Olimpico. Nello specifico, Marco Silvestri si piazzerà tra i pali e davanti a lui avrà una linea difensiva formata da Rodrigo Becao, Nuytinck e Samir; i due esterni che alzano la loro posizione andando a giocare insieme ai mediani saranno ancora una volta Nahuel Molina a destra e Stryger Larsen sul versante opposto, in mezzo al campo Walace e Arslan si divideranno i compiti in cabina di regia mentre Roberto Pereyra sarà la mezzala tattica, un giocatore che nelle passate versioni dell’Udinese si è posizionato anche alle spalle di una prima punta, come trequartista. Ruolo che in questo avvio di campionato compete invece a Deulofeu, alla ricerca della continuità anche e soprattutto a livello fisico; davanti giocherà Pussetto, aspettando Nestorovski che sta ancora recuperando dal grave infortunio che gli ha anche fatto saltare uno storico Europeo con la Macedonia del Nord.

IL TABELLINO

ROMA (4-2-3-1): Rui Patricio; Karsdorp, G. Mancini, Smalling, Calafiori; Cristante, Veretout; Zaniolo, Lo. Pellegrini, Mkhitaryan; Abraham. Allenatore: José Mourinho

UDINESE (3-5-2): M. Silvestri; Rodrigo Becao, Nuytinck, Samir; N. Molina, Arslan, Walace, Pereyra, Stryger Larsen; Deulofeu, Pussetto. Allenatore: Luca Gotti

© RIPRODUZIONE RISERVATA