Probabili formazioni Roma Verona/ Diretta tv, Fonseca ha tante scelte dalla panchina

- Mauro Mantegazza

Probabili formazioni Roma Verona: diretta tv e notizie alla vigilia su moduli e titolari verso la partita di Serie A valida per la 33^ giornata.

Fonseca Roma
Paulo Fonseca, allenatore della Roma (Foto LaPresse)

Abbiamo già accennato, nella nostra panoramica sulle probabili formazioni di Roma Verona, al fatto che con il nuovo modulo giallorosso c’è un posto in meno disponibile in attacco. Nella scorsa giornata dunque sono rimasti in panchina per tutta la partita Kluivert, Pastore e Under, mentre Perotti, Zaniolo e Dzeko (che aveva lasciato spazio a Kalinic) sono entrati dalla panchina e Mkhitaryan era squalificato. Insomma, potenzialmente Paulo Fonseca potrebbe portare in panchina ben sette giocatori dalla trequarti in su: abbondanza forse addirittura eccessiva (quando tutti sono sani) e che potrebbe creare problemi, perché chi scivola in fondo alle gerarchie sa che difficilmente avrà spazio anche solo come jolly dalla panchina. Sembra quasi paradossale per la Roma parlare di problemi di abbondanza, considerati i tantissimi infortuni avuti dai giallorossi in stagione, ma in questo momento per Paulo Fonseca la difficoltà potrebbe essere proprio la troppa scelta – a meno di non voler tornare al vecchio modulo, ma questa scelta potrebbe comportare rischi nel resto della squadra, che sembra avere finalmente trovato il necessario equilibrio proprio grazie all’utilizzo del 3-4-2-1. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

L’ATTACCO

Eccoci ora al momento di analizzare i due attacchi per le probabili formazioni di Roma Verona. Dopo avere rifiatato con il Brescia, ci aspettiamo Dzeko di nuovo titolare nel cuore dell’attacco giallorosso, ma le scelte di Paulo Fonseca saranno interessanti soprattutto sulla trequarti. Detto che Mkhitaryan rientra dopo un turno di squalifica e che il posto sembra suo di diritto per quello che ha dimostrato dopo la ripartenza del campionato, al suo fianco dovrebbe agire Pellegrini ma non ci stupirebbe nemmeno del tutto la prima maglia da titolare per Zaniolo dopo il grave infortunio di gennaio – anche se naturalmente per Nicolò restano d’obbligo la cautela e la necessità di gestirlo. Con il nuovo modulo c’è un posto in meno e questo è un problema, perché sono tante le mezze punte, ali e trequartisti della Roma che ogni volta si devono accomodare in panchina. Nel Verona, schierato da Ivan Juric con lo stesso modulo, si contendono le due maglie sulla trequarti Verre, Pessina e Zaccagni e un ballottaggio sembra profilarsi anche per il posto da prima punta. Qui infatti è favorito Di Carmine, ma spera di trovare posto dal primo minuto anche Stepinski. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

IL CENTROCAMPO

Abbiamo già accennato a Cristante parlando delle probabili formazioni di Roma Verona. L’ex Atalanta infatti è una opzione anche in difesa, ma è più verosimile che venga impiegato nel suo ruolo naturale di centrocampista centrale, anche perché contro il Brescia era assente per squalifica e di conseguenza dovrebbe far rifiatare uno fra Diawara e Veretout, che sono così in ballottaggio per l’unica maglia a disposizione nel cuore della mediana della Roma. Con il passaggio al modulo 3-4-2-1, anche i due esterni devono essere annoverati fra i centrocampisti e allora segnaliamo un doppio duello sulle fasce: Zappacosta e Bruno Peres si contendono il ruolo da titolare a destra, mentre sulla corsia mancina il duello sarà ancora una volta fra Kolarov e Spinazzola. Sembra avere meno dubbi Ivan Juric, d’altronde per il suo Verona il 3-4-2-1 è ormai uno spartito recitato “a memoria” e con ottimi risultati per l’Hellas, neopromossa e rivelazione del campionato di Serie A. Salvo esigenze di turnover, ecco dunque la regia di Miguel Veloso affiancato da un eccellente Amrabat nel cuore della mediana, mentre come esterni agiscono Faraoni a destra e Lazovic a sinistra. Una citazione speciale la merita proprio Faraoni, che con quattro gol e tre assist al proprio attiva sta vivendo senza dubbio il migliore campionato della carriera. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LA DIFESA

Analizzando adesso più nel dettaglio le due difese per quanto riguarda le probabili formazioni di Roma Verona, dobbiamo naturalmente evidenziare che nelle ultime partite Paulo Fonseca è passato al modulo a tre per la retroguardia giallorossa. Rientrando Cristante dalla squalifica, non è da escludere che l’ex Atalanta possa essere arretrato, ma lo scenario più probabile vede il terzetto composto da Ibanez, Fazio e Mancini davanti a Pau Lopez, che dovrebbe tornare fra i pali dopo avere lasciato il posto a Mirante sabato contro il Brescia. Al Rigamonti la Roma è rimasta imbattuta, fatto che non succede spesso di recente, ma si attendono conferme in test più complicati di quello contro le Rondinelle, come potrebbe essere appunto il Verona. Anche sulla sponda Hellas non ci attendiamo novità clamorose, dunque i favoriti per giocare in difesa sono Rrahmani, Kumbulla e Gunter, a meno che per la diffida del kosovaro non venga dato spazio a Empereur. Questo potrebbe essere l’unico dubbio relativo alla difesa titolare del Verona, che sarà naturalmente completata domani sera da Silvestri fra i pali gialloblù anche all’Olimpico. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

INFO E ORARIO

Roma Verona si gioca domani sera presso lo stadio Olimpico alle ore 21.45, quando le due formazioni scenderanno in campo per la partita della trentatreesima giornata di Serie A. La Roma di Paulo Fonseca arriva da due vittorie consecutive che hanno riportato il sereno nell’ambiente giallorosso, ma dopo la netta affermazione con il Brescia adesso arriva un test più impegnativo contro il Verona di Ivan Juric, rivelazione del campionato. L’Hellas ha pareggiato a Firenze domenica e c’è delusione per una vittoria sfumata in extremis. Il sogno Europa League si allontana, ma se questa sera dovesse arrivare una sorpresa all’Olimpico ecco che i giochi potrebbero riaprirsi. Tutto questo premesso, possiamo ora analizzare più nel dettaglio le notizie alla vigilia sulle probabili formazioni di Roma Verona.

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE LA PARTITA

Ricordiamo nel frattempo che Roma Verona in diretta tv sarà una esclusiva riservata agli abbonati alla piattaforma satellitare Sky, che avranno di conseguenza a disposizione pure la diretta streaming video che sarà loro garantita tramite il sito oppure l’applicazione di Sky Go, se domani sera non potessero mettersi davanti a un televisore.

PROBABILI FORMAZIONI ROMA VERONA

LE SCELTE DI FONSECA

Per le probabili formazioni di Roma Verona, in casa giallorossa Paulo Fonseca dovrebbe confermare la difesa a tre: recupera Fazio, che dovrebbe dunque giocare insieme a Ibanez e Mancini davanti a Pau Lopez, senza però escludere che sia Cristante (al rientro dalla squalifica) a operare nella retroguardia. Bruno Peres potrebbe essere sostituito da Zappacosta come terzino destro, a sinistra il ballottaggio riguarda come sempre Kolarov e Spinazzola. In mezzo al campo invece Cristante dovrebbe giocare al fianco di Veretout; se invece l’ex Atalanta venisse arretrato, ci sarà Diawara a completare la coppia in mediana. Infine il reparto d’attacco, secondo il modulo 3-4-2-1 che sembra essersi imposto: sulla trequarti torna Mkhitaryan, che è pronto a prendere il posto di trequartista affiancando Pellegrini. Il recuperato Zaniolo può giocarsi una maglia da titolare, infine la prima punta dovrebbe essere Dzeko, nonostante il gol di Kalinic sabato a Brescia.

I DUBBI DI JURIC

Sul fronte scaligero, le probabili formazioni di Roma Verona ci dicono che Ivan Juric dovrebbe ritrovare Pazzini e Borini, destinati tuttavia alla panchina: il 3-4-2-1 del tecnico croato (imitato da Fonseca nelle ultime uscite) dovrebbe ricalcare le consuete scelte, a cominciare dalla difesa. Davanti al portiere Silvestri giocherà il terzetto formato da Rrahmani, Kumbulla e Gunter, a meno che per la diffida del kosovaro non venga dato spazio a Empereur. In mezzo al campo Amrabat e Miguel Veloso sembrano essere intoccabili, come d’altronde anche Faraoni e Lazovic sulle fasce, salvo esigenze di turnover che non sono comunque da escludere in questa fase così intensa della stagione. Verre, Pessina e Zaccagni sono i giocatori che si contendono le due maglie disponibili sulla trequarti, infine nel ruolo di prima punta il favorito dovrebbe essere Di Carmine, anche se resta valida pure la soluzione Stepinski.

IL TABELLINO

ROMA (3-4-2-1): Pau Lopez; Ibanez, Fazio, Mancini; Zappacosta, Cristante, Veretout, Kolarov; Pellegrini, Mkhitaryan; Dzeko. All. Fonseca.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: Santon, Smalling.

VERONA (3-4-2-1): Silvestri; Rramhani, Kumbulla, Gunter; Faraoni, Amrabat, Veloso, Lazovic; Verre, Pessina; Di Carmine. All. Juric.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: nessuno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA