PROBABILI FORMAZIONI ROMA YOUNG BOYS/ Quote, spazio per il veterano Sulejmani?

- Claudio Franceschini

Probabili formazioni Roma Young Boys: le quote per il pronostico e le scelte dei due allenatori per la partita valida per il gruppo A di Europa League, si gioca allo stadio Olimpico.

Juan Jesus Pedro Roma Young Boys lapresse 2020 640x300
Probabili formazioni Roma Young Boys, Europa League gruppo A (Foto LaPresse)

PROBABILI FORMAZIONI ROMA YOUNG BOYS: IL VETERANO SERBO

Vogliamo scegliere Miralem Sulejmani come potenziale protagonista nelle probabili formazioni di Roma Young Boys. Tra due giorni compirà 32 anni: si è formato nel Partizan Belgrado ma la sua maturazione come calciatore è avvenuta in Olanda, in particolar modo il trequartista (che può fare anche l’esterno offensivo) ha avuto un’ottima stagione con l’Heerenveen e si è così guadagnato la chiamata dell’Ajax. Con i Lancieri ha disputato cinque campionati esordendo in Champions League; nei primi anni era compagno di squadra di Luis Suarez, ed era considerato alla stregua del Pistolero come promessa del calcio europeo. Lui però non è riuscito a rispettare le premesse: a causa degli infortuni, ha perso di fatto tre stagioni (l’ultima all’Ajax e le due al Benfica) e ha così scelto di ripartire dallo Young Boys. Nelle prime due annate in Svizzera ha messo insieme 14 gol, oggi è alla sesta stagione con i gialloneri di Berna ma non può più dire di essere un titolare; il talento è comunque rimasto quello, vedremo allora se questa sera Gerardo Seoane deciderà di schierarlo nuovamente in campo, come ha fatto nell’ultima di campionato, puntando sul serbo per andare a caccia della qualificazione ai sedicesimi di Europa League. (agg. di Claudio Franceschini)

ROMA YOUNG BOYS: IL BALLOTTAGGIO

Uno dei ballottaggi aperti nelle probabili formazioni di Roma Young Boys riguarda l’attacco: Edin Dzeko si è perfettamente ristabilito dalla positività al Coronavirus, ma ancora una volta potrebbe lasciare spazio a Borja Mayoral. Il quale è l’attaccante che Paulo Fonseca utilizza maggiormente nelle partite di Europa League; arrivato in prestito dal Real Madrid, dove è sempre stato considerato una grande promessa senza però avere spazio, lo spagnolo ha giocato fino a questo momento 7 partite con la maglia giallorossa e ha timbrato il cartellino in 3 occasioni, con tanto di doppietta in Europa League. Sicuramente Dzeko è di altra pasta, almeno allo stato attuale delle cose: parliamo di un centravanti che ha giocato parecchie partite in Champions League, è alla sesta stagione con la Roma – di cui è diventato capitano – e, nonostante la volontà di cambiare aria, resta un punto fermo nel reparto avanzato della squadra di Paulo Fonseca. Domenica sera a Napoli abbiamo visto la staffetta tra i due attaccanti, con il bosniaco che ha lasciato spazio a Borja Mayoral nel secondo tempo; questa volta contro lo Young Boys potrebbe succedere il contrario, bisognerà vedere però se l’allenatore giallorosso intenderà utilizzare il suo capitano anche solo per qualche minuto. (agg. di Claudio Franceschini)

LA LINEA VERDE

Lo abbiamo detto nel presentare le probabili formazioni di Roma Young Boys: vista la qualificazione ai sedicesimi in cassaforte, questa sera Paulo Fonseca potrebbe dare spazio ad alcuni giovani per questa partita di Europa League. Quasi certo l’impiego da titolare di Riccardo Calafiori, che ormai fa stabilmente parte della rosa della prima squadra ed eventualmente giocherebbe a sinistra, replicando la presenza dal primo minuto della settimana scorsa a Cluj; a centrocampo potrebbe essere schierato Tommaso Milanese, un mediano di 18 anni che in questa edizione di Europa League ha già due spezzoni e si è anche permesso di timbrare un assist entrando così in un tabellino, per il difensore centrale Filippo Tripi il turnover per Gianluca Mancini e Roger Ibanez potrebbe significare la prima da titolare dopo aver disputato 6 minuti in questo torneo. Fonseca poi potrebbe valutare l’esordio di Riccardo Ciervo: esterno offensivo, giocherebbe eventualmente sulla trequarti e meriterebbe la chiamata per quanto sta facendo vedere con la Roma Primavera, 2 gol e altrettanti assist nelle sei partite giocate fino a questo momento (ha messo insieme un totale di 142 minuti), sarà un altro giovane lanciato dal tecnico portoghese? (agg. di Claudio Franceschini)

ROMA YOUNG BOYS: TANTI GIOVANI GIALLOROSSI?

Con le probabili formazioni di Roma Young Boys analizziamo meglio la partita che, allo stadio Olimpico alle ore 21:00 di giovedì 3 dicembre, si gioca per la quinta giornata nel gruppo A di Europa League 2020-2021. I giallorossi hanno rispettato il pronostico e si sono già qualificati ai sedicesimi del torneo, per cui Paulo Fonseca potrebbe aprire alla linea giovane e concedere spazio, anche dal primo minuto, a elementi della Primavera che avrebbero così una bella occasione per lasciare il segno. Gli svizzeri potrebbero approfittare del morale basso degli avversari – dovuto allo 0-4 incassato a Napoli – per ottenere quella vittoria che significherebbe sostanzialmente qualificazione, e allo stesso tempo vendicare anche la beffarda sconfitta di Berna nella prima giornata del girone. Aspettando allora che le due squadre facciano il loro ingresso sul terreno di gioco, proviamo a vedere in che modo potrebbero essere schierate dai rispettivi allenatori leggendo in maniera più dettagliata le probabili formazioni di Roma Young Boys.

QUOTE E PRONOSTICO

L’agenzia Snai ha tracciato un pronostico su Roma Young Boys, per cui andiamo subito a vedere quanto viene proposto dalle quote: il segno 1 per la vittoria dei padroni di casa vi farebbe guadagnare 1,83 volte quanto messo sul piatto, per contro siamo ad un valore di 4,00 volte la puntata per il segno 2 che identifica il successo della squadra ospite. Il pareggio, come sempre regolato dal segno X, porta in dote una vincita che corrisponde a 3,80 volte la vostra giocata con questo bookmaker.

PROBABILI FORMAZIONI ROMA YOUNG BOYS

LE SCELTE DI FONSECA

Definire a freddo le scelte di Paulo Fonseca per le probabili formazioni di Roma Young Boys potrebbe essere complicato: alcune sembrano essere fissate, sicuramente la presenza di Pau Lopez in porta e di Smalling e Federico Fazio nel terzetto difensivo. La prima sorpresa potrebbe essere rappresentata da Tripi, che può giocare a completamento di questo reparto; in alternativa ci sarà spazio ancora per Juan Jesus, mentre sulle corsie laterali sembra essere certa la seconda da titolare per Calafiori che agirà a sinistra, con Bruno Peres che invece sarà schierato in una posizione di esterno destro. In mezzo al campo la coppia che al momento viaggia favorita è quella formata da Amadou Diawara e Villar; sulla trequarti invece possibile spazio per Carles Pérez e Lorenzo Pellegrini, che deve ritrovare la migliore condizione e potrebbe tornare ad avanzare il suo raggio d’azione come accadeva prima del cambio di modulo. Davanti a tutti potremmo rivedere Borja Mayoral, che ha dimostrato di poter fare molto bene quando è stato chiamato in causa.

GLI 11 DI SEOANE

È un 4-4-2 quello di Gerardo Seoane per Roma Young Boys: in porta va come sempre Von Ballmoos, davanti a lui dovremmo vedere i due difensori centrali Mohamed Camara e Zesiger con i terzini che possono essere Maceiras e Lefort, che hanno giocato anche nell’ultima partita di campionato vinta 3-0 sul campo del Losanna. Si cambia a centrocampo, dove Rieder è pronto a riprendersi la maglia in posizione centrale per fare coppia con Aebischer; sulle corsie laterali cerca spazio Sulejmani ma i due titolari dovrebbero essere Fassnacht da una parte e Ngamaleu dall’altra, attenzione poi alla coppia di attaccanti con Nsame che quasi certamente ritroverà il suo posto dal primo minuto, per giocare al suo fianco si apre il ballottaggio tra Siebatcheu e Mambimbi con la sensazione che il primo possa essere favorito, ma con una possibile staffetta a partita in corso.

IL TABELLINO

ROMA (3-4-2-1): Pau Lopez; Tripi, F. Fazio, Smalling; Bruno Peres, A. Diawara, Villar, Calafiori; Carles Pérez, Lo. Pellegrini; Borja Mayoral. Allenatore: Paulo Fonseca

YOUNG BOYS (4-4-2): Von Ballmoos; Maceiras, M. Camara, Zesiger, Lefort; Fassnacht, Rieder, Aebitscher, Ngamaleu; Nsame, Siebatcheu. Allenatore: Gerardo Seoane

© RIPRODUZIONE RISERVATA