PROBABILI FORMAZIONI SERIE A/ Tanti esordi o ritorni nella 3^ giornata di campionato

- Claudio Franceschini

Probabili formazioni Serie A: tanti esordi o ritorni di lusso, scelte e mosse degli allenatori che preparano le sfide della terza giornata di campionato.

franck ribery Fantacalcio
Franck Ribery (Foto LaPresse)

La terza giornata di campionato, che stiamo analizzando attraverso le probabili formazioni di Serie A, sarà riservata a tanti esordi: ricordiamo infatti che il secondo turno si era giocato prima della sosta ed eravamo ancora in un regime di calciomercato aperto. Gli ultimi giorni della sessione estiva hanno portato tanti calciatori in Italia, o magari ad un cambio di maglia “interno”: è il caso ad esempio di Giovanni Simeone che però aveva già avuto il tempo di esordire con il Cagliari, dopo tre stagioni tra Genoa e Fiorentina. Nella terza giornata di Serie A spiccano soprattutto i ritorni, tre in particolare: quello di Alexis Sanchez, che dopo essersi messo in luce nell’Udinese è passato da Barcellona, Arsenal e Manchester United e adesso vestirà la maglia dell’Inter. Quello di Ante Rebic, ancora giovane quando ha giocato con Fiorentina e Verona (poche presenze per lui all’epoca), poi affermatosi nell’Eintracht Francoforte – e soprattutto nella nazionale croata ai Mondiali – e oggi in prestito al Milan; infine quello di Gary Medel, che l’Inter aveva ceduto al Besiktas non senza sorpresa: ora il cileno rientra in Serie A per dare una mano al Bologna. (agg. di Claudio Franceschini)

UN BALLOTTAGGIO DI LUSSO

Studiando le probabili formazioni di Serie A per la terza giornata, notiamo il consueto ballottaggio in casa Juventus: i campioni d’Italia vanno al Franchi per sfidare la Fiorentina, e Maurizio Sarri dovrà sciogliere il nodo legato al duo argentino. In questo momento però Gonzalo Higuain è in netto vantaggio su Paulo Dybala: il Pipita è titolare non solo per la storia che lo lega all’allenatore toscano, ma anche perchè nel gioco attuale di Sarri sembra stare meglio soprattutto per la capacità di duettare con Cristiano Ronaldo. Il bellissimo gol segnato contro il Napoli (sesta rete alla sua ex squadra con la maglia bianconera) ha aumentato ancor più il vantaggio che Higuain ha nei confronti della concorrenza, all’interno della quale va citato anche un Mario Mandzukic la cui esclusione dalla lista per i gironi di Champions League ha sostanzialmente certificato come il tecnico della Juventus al momento lo consideri poco nel suo progetto. Il croato in estate ha rifiutato una serie di possibili destinazioni, scegliendo di fatto di restare a giocarsela: a oggi dipende soprattutto dal rendimento di Higuain, pronto a lasciare il suo segno anche contro la Fiorentina. (agg. di Claudio Franceschini)

GLI SQUALIFICATI

Parlando delle probabili formazioni di Serie A, il primo approfondimento non può che riguardare i calciatori che sono squalificati e che dunque non potranno scendere in campo per questa terza giornata. Deve ancora scontare due giornate Mario Balotelli, il cui esordio con il Brescia arriverà come già detto nel turno infrasettimanale contro la Juventus; essendo poi all’inizio del campionato è raro trovare un giocatore già sospeso, a meno che non sia stato espulso. E’ il caso di Ronaldo Vieira: il regista della Sampdoria ha lasciato i compagni in dieci due settimane fa, nel tracollo del Mapei Stadium contro il Sassuolo, e dunque dovrà scontare una giornata di squalifica non potendo giocare al San Paolo la sfida contro il Napoli. L’elenco dei giocatori fermati dal Giudice Sportivo come detto si esaurisce qui: le diffide ancora “attive” sono state cancellate al termine della scorsa stagione, Balotelli è squalificato perchè non aveva ancora scontato i turni di stop nell’ultima apparizione nella nostra Serie A. (agg. di Claudio Franceschini)

PROBABILI FORMAZIONI SERIE A

Analizziamo le probabili formazioni di Serie A per la terza giornata: il campionato torna dopo la sosta per le nazionali e sabato 14 settembre sono già previsti tre anticipi molto interessanti, con le tre vere candidate allo scudetto in campo e due di queste che possono confermarsi a punteggio pieno. Finalmente si torna a giocare con gli orari tradizionali, dopo i primi due turni in notturna: domenica 15 settembre il programma della terza giornata proseguirà, per poi chiudersi con l’ormai tradizionale Monday Night. Vediamo dunque, nel dettaglio, l’analisi di tutte le sfide che sono previste nel turno attuale con la lettura delle probabili formazioni, e le scelte degli allenatori in merito agli undici da schierare e i loro moduli.

PROBABILI FORMAZIONI FIORENTINA JUVENTUS

Possibile prima da titolare per Ribéry, che dovrebbe completare il tridente con Federico Chiesa e Kevin Prince Boateng; a centrocampo Montella punta sulla conferma di Castrovilli, partita da ex per Lirola che sarà il terzino destro. Sarri non cambia la Juventus, rispetto alla vittoria contro il Napoli: l’unica modifica è forzata con Danilo che sostituisce l’infortunato De Sciglio, per il resto si va per la conferma di tutte le scelte e dunque con Khedira, Douglas Costa e Higuain che dovrebbero essere titolari per la terza volta in altrettante partite.

PROBABILI FORMAZIONI NAPOLI SAMPDORIA

Ancelotti pensa anche al Liverpool: uno tra Manolas e Koulibaly può riposare per dare spazio a Nikola Maksimovic, la grande novità è la maglia da titolare per Lozano che potrebbe giocare al fianco di Mertens in un attacco “leggero”, oppure in un 4-2-3-1 alle spalle del belga o esterno sulla trequarti. La Sampdoria ha bisogno di certezze, ma per il momento Eusebio Di Francesco conferma le sue scelte: Gabbiadini gioca da ex contro una squadra che in sei mesi gli ha dato poco spazio, in regia Ekdal con Linetty e Jankto sulle mezzali.

PROBABILI FORMAZIONI INTER UDINESE

Prima da titolare per Diego Godin, e dunque per la prima volta si vede la linea difensiva con De Vrij e Skriniar; il ballottaggio offensivo per Antonio Conte dovrebbe premiare il nuovo arrivato Alexis Sanchez in luogo di Lautaro Martinez, Barella pronto a prendere il posto di Vecino. Udinese con i soliti noti: Sema dovrebbe fare l’esterno di centrocampo sulla corsia sinistra, De Paul dopo le tante voci di mercato è rimasto e affiancherà Lasagna (grande tradizione a San Siro) partendo magari qualche passo più indietro.

PROBABILI FORMAZIONI GENOA ATALANTA

Per Andreazzoli ci sono già tante certezze: Barreca a sinistra con Criscito nel terzetto difensivo, la coppia d’attacco formata da Pinamonti e Kouamé ma anche il tandem Schone-Radovanovic che si dà una mano in cabina di regia. Il grande ex Gasperini ritrova Ilicic, e dunque deve fare delle scelte: lo sloveno potrebbe essere titolare relegando in panchina Muriel, Gosens resta nettamente favorito su Castagne e così Djimsiti e Palomino nei confronti di Rafa Toloi per la difesa.

PROBABILI FORMAZIONI BRESCIA BOLOGNA

Ancora squalificato Balotelli, dunque Corini punta su Ayé come partner offensivo di Alfredo Donnarumma; alle sue spalle gioca Spalek, Cistana resta favorito su Magnani per affiancare il venezuelano Chancellor in difesa, a protezione del portiere finlandese Joronen. Nel Bologna Destro fa il centravanti con Soriano alle sue spalle, importante esordio di Gary Medel che dopo gli anni nel Besiktas torna in Serie A e in una squadra come quella emiliana potrebbe essere in grado di fare una bella differenza.

PROBABILI FORMAZIONI PARMA CAGLIARI

D’Aversa dovrebbe confermare Kulusevski, che in questo avvio di campionato ha avuto tanto spazio: lo svedese completerà dunque il tridente ducale con Inglese e Gervinho, Hernani andrà in cabina di regia e il Parma sarà in campo senza troppe sorprese. Così anche il Cagliari, dove però Giovanni Simeone avrà la sua prima maglia da titolare al fianco di Joao Pedro; si rivede dal primo minuto anche Castro che agirà alle spalle degli attaccanti, dunque Rog e Nandez saranno gli interni a supporto di Nainggolan, confermato da playmaker.

PROBABILI FORMAZIONI SPAL LAZIO

Semplici non cambia la Spal: si gioca sempre con il 3-5-2 e quindi con Federico Di Francesco che fa la seconda punta al fianco di Petagna, lasciando D’Alessandro e Igor a percorrere le corsie laterali di centrocampo. La Lazio ha un modulo speculare, con la sola differenza che Luis Alberto fa un passo avanti giocando sulla trequarti: Joaquin Correa è il partner offensivo di Immobile, in mezzo al campo resteranno dunque Lucas Leiva e Milinkovic-Savic. Occhi puntati su Manuel Lazzari, che torna al Mazza da ex.

PROBABILI FORMAZIONI ROMA SASSUOLO

Per Paulo Fonseca ci sono già problemi di infortuni sugli esterni: per questo è arrivato Mkhitaryan, che sarà titolare sulla sinistra lasciando Zaniolo a destra e Lorenzo Pellegrini alle spalle di Dzeko. Due i ballottaggi: Smalling-Mancini e Veretout-Diawara. Sassuolo con il canonico 4-3-3: Boga favorito per completare il tridente con Caputo e Domenico Berardi, Hamed Traoré giocherà come regista basso affiancato da Obiang e Duncan con Muldur e Peluso sui terzini.

PROBABILI FORMAZIONI VERONA MILAN

Solo conferme per le due squadre: consueta difesa a tre per Ivan Juric che dovrebbe poi disporre Zaccagni e Verre alle spalle di Stepinski, favorito sull’ex Pazzini per iniziare la partita. Difesa formata da Rrahmani, Kumbulla e Gunter; Milan con l’albero di Natale, e dunque Suso e Calhanoglu supportano Piatek: in mediana Giampaolo dovrebbe puntare nuovamente su Kessie e Paquetà con una maglia da titolare per Bennacer, che sarà il playmaker. Si rivede Théo Hernandez, ma il terzino sinistro titolare dovrebbe essere Ricardo Rodriguez.

PROBABILI FORMAZIONI TORINO LECCE

Mazzarri recupera Iago Falque ma dovrebbe puntare su Verdi: arrivato dal Napoli dopo un lungo corteggiamento, sarà lui ad affiancare Belotti e questo significa che in panchina andrà Zaza, non al top della condizione dopo la botta subita contro il Wolverhampton. Lecce schierato con Marco Mancosu, finalmente titolare, alle spalle della coppia Lapadula-Farias; in regia Tachtsidis, con Petriccione e Shakhov che saranno le mezzali ai suoi lati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA