Probabili formazioni Serie A/ Mosse: l’ultima di Pirlo alla Juventus? (38^ giornata)

- Claudio Franceschini

Probabili formazioni Serie A: le mosse e le scelte degli allenatori per le partite che si giocano sabato 22 e domenica 23 maggio nella 38^ giornata, previsto ampio turnover su tanti campi.

Alessio Cragno Cagliari uscita lapresse 2021 640x300
Diretta Cagliari Real Vicenza (Foto LaPresse)

PROBABILI FORMAZIONI SERIE A: L’ULTIMA DI PIRLO?

Sotto i riflettori delle probabili formazioni di Serie A, per la 38^ giornata, finisce anche Andrea Pirlo. Il tecnico della Juventus potrebbe schierare oggi la sua ultima squadra bianconera: il suo destino potrebbe essere legato a un’eventuale qualificazione in Champions League, bisognerà battere il Bologna e sperare che il Milan si fermi a Bergamo. Pirlo ha fatto molto parlare di sé: in campionato sono state 37 formazioni in 37 giornate, mai un 11 uguale a un altro, sicuramente qualche idea apprezzabile ma anche tanta confusione perché, partito con la difesa a 3, si è subito convertito al 4-4-2 classico, per poi aprire al ritorno ai tre dietro. Quel che il bresciano ha dimostrato è di avere le idee non chiarissime, ma del resto non aveva mai allenato in precedenza; la sua Juventus ha raccolto 75 punti che non sono pochi in termini assoluti, ma eravamo abituati a vedere i bianconeri raggiungere quota 90 e comunque la classifica parla chiaro. Per quella che potrebbe essere la sua ultima, Pirlo punterà su Cristiano Ronaldo che con un gol arriverebbe a quota 30 per il secondo anno consecutivo, e poi deve scegliere tra Paulo Dybala e Alvaro Morata; e se invece decidesse l’eventuale uscita di scena con un tridente spesso invocato? (agg. di Claudio Franceschini)

IL PROTAGONISTA

Nelle probabili formazioni di Serie A, parlando delle partite della domenica, avremo ancora una volta due protagonisti: occhi puntati su Daniele Padelli e Ionut Radu, che di fatto si giocano il posto come titolare dell’Inter. Radu a dire il vero lo avevamo già visto titolare nella sua avventura al Genoa; spesso preso in considerazione come post-Handanovic, quest’anno è tornato alla base per le questioni legate alle liste ma comprensibilmente nell’Inter non ha mai giocato. Tuttavia, la vittoria dello scudetto con largo anticipo ha permesso al rumeno di essere titolare nelle ultime gare; oggi però attenzione a Padelli, che curiosamente potrebbe giocare contro la sua squadra futura. Che rappresenta anche un pezzo di passato, visto che dell’Udinese era stato portiere tra il 2011 e il 2013: peraltro, vice di Samir Handanovic il primo anno (poi di Zeljko Brkic) per un totale di 12 presenze. Rimessosi in evidenza nel Torino, l’Inter lo aveva scelto come secondo del croato in virtù della sua esperienza; Padelli ha giocato quando Handanovic si è infortunato, ma in questa stagione non lo abbiamo mai visto. L’addio all’Inter è sostanzialmente scritto, ma contro il suo probabile futuro potrebbe anche lui avere una passerella… (agg. di Claudio Franceschini)

SERIE A: GLI SQUALIFICATI

Quali sono i calciatori squalificati per la 38^ giornata? Nel leggere le probabili formazioni di Serie A dobbiamo citare chi ha terminato in anticipo il suo campionato, anticipando che sarebbe stato così per Francesco Acerbi se non ci fosse stato il recupero Lazio Torino martedì, cosa che gli ha fatto scontare il turno di stop rendendolo disponibile per l’ultima dei biancocelesti, peraltro importante per lui che sfida l’ex Sassuolo. La Fiorentina perde il suo portiere Bartlomej Dragowski e il capitano German Pezzella, che forse ha esaurito settimana scorsa la sua esperienza viola; Vladimir Golemic e Lisandro Magallan non saranno a disposizione di Serse Cosmi per il commiato del Crotone alla Serie A, il Bologna affronterà la motivatissima Juventus (che sarà priva di Rodrigo Bentancur) senza Mitchell Dijks e Roberto Soriano. Ancora: nello Spezia che si è salvato sabato scorso non ci sarà Diego Farias, il Verona andrà Napoli con Antonin Barak squalificato e in Sampdoria Parma avremo un assente per parte, ovvero Morten Thorsby e Jasmin Kurtic. Infine, l’Inter campione d’Italia chiude la sua splendida cavalcata senza due squalificati: si tratta di Matteo Darmian, il gregario dei gol pesanti, e Marcelo Brozovic. (agg. di Claudio Franceschini)

PROBABILI FORMAZIONI SERIE A: DUELLO A DISTANZA

Nel leggere le probabili formazioni di Serie A per la 38^ giornata, abbiamo già accennato a quello che sarà un curioso duello a distanza: sabato toccherà ad Alessio Cragno in Cagliari Genoa, mentre domenica Napoli Verona dovrebbe essere giocata da Alex Meret. Il duello è quello per un posto agli Europei: Roberto Mancini infatti ha inserito entrambi i portieri nella lista dei pre-convocati per la fase finale del torneo, ma chiaramente ci sarà posto per uno solo. Questo ovviamente, accettando che Salvatore Sirigu sia in vantaggio nelle gerarchie come secondo di Gianluigi Donnarumma: dunque c’è un solo posto a disposizione e i due avranno ancora una partita, eventualmente, per convincere il Commissario Tecnico. Alla fine Meret potrebbe pagare la concorrenza interna che al Napoli gli ha fatto David Ospina, sempre un passo avanti rispetto a lui nelle scelte di Gennaro Gattuso; Cragno ha sicuramente avuto maggiore continuità, e potrebbe non avere più un’occasione (non tanto per l’età) laddove invece Meret potrebbe sbocciare altrove. Vedremo intanto come si comporteranno in questa ultima giornata di Serie A… (agg. di Claudio Franceschini)

PROBABILI FORMAZIONI SERIE A: CHI SCENDE IN CAMPO?

Cosa possiamo dire delle probabili formazioni di Serie A per la 38^ giornata? Bisogna necessariamente fare un discorso molto generale: sabato 22 e domenica 23 maggio si conclude il campionato, e a 90 minuti dal termine sono praticamente chiari tutti i verdetti. Ne restano in piedi due, al netto delle singole posizioni di classifica: chi accederà in Champions League insieme a Inter e Atalanta (tre squadre coinvolte) e la settima che volerà in Conference League, sfida a distanza tra Roma e Sassuolo, che peraltro è un traguardo “minore” comunque la si giri, perché è una competizione nuova che sarà la terza per importanza, e per il momento ci sono ancora perplessità su di essa.

Comunque sarebbe una porta per l’Europa; sia come sia, nel tracciare l’ipotesi sulle probabili formazioni di Serie A per questa 38^ e ultima giornata dobbiamo tenere conto di come gli allenatori, e lo abbiamo già visto nei turni precedenti, possano e vogliano aprire all’ampio turnover anche in maniera inaspettata e improvvisa. Un esempio? L’Inter può arrivare a 91 punti battendo l’Udinese, ma sarà più forte il desiderio di raggiungere la cifra o quello di dare una passerella a chi ha giocato meno? E ancora, l’Atalanta lascerà strada al Milan o vorrà prendersi a tutti i costi il secondo posto? Staremo a vedere, noi possiamo comunque provare a fare qualche riflessione aspettando che si giochi…

PROBABILI FORMAZIONI SERIE A: CAGLIARI GENOA

Ecco appunto una prima partita che per le probabili formazioni di Serie A non ha più obiettivi, con le due squadre già salve. Vicario ha avuto la sua gloria mentre Alessio Cragno era positivo al Coronavirus, possibilità dunque per il titolare con anche Diego Godin potenzialmente titolare, perché potrebbe essere il commiato dalla Sardegna. Davanti, Leonardo Semplici potrebbe schierare la coppia degli ex: Leonardo Pavoletti e Giovanni Simeone, che però sulla carta sono alternativi e non complementari, e poi Joao Pedro vorrebbe aumentare il suo bottino di gol. Nel Genoa la passerella potrebbe averla Rovella, con lui anche Kevin Strootman e possibilmente Goran Pandev, che da questa squadra potrebbe anche andare via.

PROBABILI FORMAZIONI SERIE A: NAPOLI VERONA

Qui sì invece che ci sono motivazioni, il Napoli ha bisogno di una vittoria per non dover guardare gli altri campi e ottenere una qualificazione in Champions League che sembrava impensabile. Gennaro Gattuso forse si gioca la conferma, in ogni caso il suo 4-2-3-1 punterà ancora su Hirving Lozano, Piotr Zielinski e Lorenzo Insigne in accompagnamento a Victor Osimhen, stiamo parlando di calciatori che hanno segnato tanto e che hanno fatto la fortuna di questa squadra, il polacco nelle ultime giornate è stato poi devastante. Riflettori sull’ex Rrahmani che, viste le indisponibilità di Koulibaly e Nikola Maksimovic, affiancherà Manolas al centro della difesa; possibile ultima qui per Alex Meret, che ha un bel motivo (come Cragno) per affrontare al meglio questa partita, anche per questo motivo Gattuso dovrebbe concedergli la chance di difendere i pali della porta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA