Probabili formazioni Serie A/ Il ritorno di Walter Mazzarri a Napoli (6^ giornata)

- Mauro Mantegazza

Probabili formazioni Serie A: mosse e scelte dei tecnici in vista delle sfide della 6^ giornata del campionato che comincia già oggi, sabato 25 settembre.

Gasperini Atalanta
Gian Piero Gasperini (Foto LaPresse)

PROBABILI FORMAZIONI SERIE A: UN INCROCIO SPECIALE

Normalmente parliamo di giocatori, ma naturalmente anche gli allenatori sono grandi protagonisti delle probabili formazioni Serie A ed allora a volte è doveroso parlare dei tecnici. Oggi ci sarà il ritorno di Walter Mazzarri a Napoli e parliamo allora dell’allenatore del Cagliari, che è approdato in Sardegna da poco più di una settimana e già vive un momento difficile, causato dalla sconfitta casalinga contro l’Empoli nel turno infrasettimanale. sono passati diversi anni dalla sua lunga avventura a Napoli, ma tornare al San Paolo non può mai essere una trasferta come le altre per Walter Mazzarri, che sotto il Vesuvio rimase per quasi quattro anni, dall’ottobre 2009 fino al termine del campionato 2012-2013. Il bilancio fu di una Coppa Italia vinta e di 182 partite ufficiali vissute sulla panchina del Napoli, con 89 vittorie (il 48,9% del totale), 50 pareggi e 43 sconfitte. Il Cagliari ha bisogno di punti e quindi Mazzarri non farà sconti, ma sicuramente sarà una serata emozionante per il tecnico toscano. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

IL PROTAGONISTA AUSTRIACO

Marko Arnautovic è un nome che merita di essere messo in evidenza nelle probabili formazioni Serie A perché l’attaccante austriaco di origini serbe è diventato in poche settimane un vero e proprio trascinatore per il Bologna, tifosi compresi. I numeri sono importanti ma non dicono tutto: due gol in campionato più uno in Coppa Italia sono sicuramente un bottino più che interessante quando non è ancora nemmeno finito settembre, però non è nemmeno così altisonante.

La verità è appunto che l’impatto di Arnautovic al Bologna sta andando oltre quello che potrebbe essere il semplice aspetto realizzativo, perché Marko ha carisma da vendere, forgiato da una carriera ormai molto lunga, che da giovane lo vide anche fare la “comparsa” nell’Inter del Triplete, anche se con sole tre presenze stagionali non si può certo dire che sia stato protagonista di quei trionfi nerazzurri. Agli Europei ci ha messo i brividi in Italia Austria quando segnò un gol annullato per fuorigioco millimetrico, adesso vuole trascinare il Bologna verso un grande campionato… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

FOCUS GENOA VERONA

Presentando le probabili formazioni di Serie A, adesso è giunto il momento di dire qualcosa in più anche a proposito della terza e ultima partita del sabato, cioè naturalmente Genoa Verona di questa sera a Marassi. Davide Ballardini per il Genoa potrebbe dare continuità al 3-5-2 visto contro il Bologna, con Sirigu tra i pali protetto da una difesa composta da Bani, Maksimovic e Criscito; Cambiaso e Fares saranno gli esterni, nel cuore del centrocampo ecco Badelj regista affiancato da Hernani e Rovella; in attacco confermato Destro, al suo fianco Pandev è favorito su Kallon.

Nel Verona, Tudor dovrebbe rispondere con il 3-4-2-1, in cui Dawidowicz, Gunther e Magnani dovrebbero essere i difensori davanti a Montipò; ballottaggio Tameze-Hongla a centrocampo per affiancare Ilic, mentre gli esterni saranno Faraoni e Lazovic. Barak e Caprari agiranno invece sulla trequarti, a sostegno del centravanti Kalinic reduce dalla doppietta di mercoledì. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LA COLONNA

Protagonista certamente molto atteso delle probabili formazioni di Serie A in vista del big-match Inter Atalanta sarà il difensore slovacco Milan Skriniar, che scegliamo ricordando che fu suo il gol decisivo nel derby lombardo e nerazzurre dello scorso campionato, giocato a San Siro lunedì 8 marzo e tappa di fondamentale importanza verso lo scudetto dell’Inter.

Lo scorso campionato è stato praticamente perfetto per Skriniar, che dopo un primo anno complicato con Antonio Conte ha cambiato marcia in maniera impressionante, risultando essere uno dei migliori difensori del 2020-2021, forse il migliore in assoluto. Skriniar aveva anche ritrovato il feeling con il gol in proiezione offensiva, una ottima abitudine confermata anche con la Nazionale slovacca e nella prima parte del nuovo campionato, perché il difensore nerazzurro ha già segnato contro il Genoa alla prima giornata e poi il Bologna settimana scorsa. Con l’Atalanta e Zapata sarà un bel duello, ma Skriniar è un ostacolo durissimo per ogni attaccante. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

PROBABILI FORMAZIONI SERIE A: LE SCELTE DEGLI ALLENATORI!

La Serie A vive con la sua sesta giornata di campionato, che completerà una settimana ricchissima che è stata infatti caratterizzata dal primo turno infrasettimanale della nuova stagione. Si gioca senza sosta e dunque è sempre alto l’interesse circa le probabili formazioni di Serie A anche in questo turno che ci fa compagnia stavolta nell’ultimo weekend di settembre, con in più le incognite legate al turnover che in questo caso non coinvolge solo le big, perché naturalmente tutti hanno giocato anche a metà settimana e devono dosare le forze. Ci attende allora la sesta giornata del campionato 2021-2022, che comincia già a regalarci indicazioni assai significative.

Le partite di Serie A ci terranno compagnia già oggi tra il pomeriggio e la prima serata con tre anticipi, poi altri sei incontri saranno domani nelle classiche fasce orarie della domenica ed infine ci sarà anche l’ormai consueto posticipo del giovedì. In ogni caso, scoprire le probabili formazioni di queste partite di Serie A è naturalmente uno dei principali motivi d’interesse in queste ore per i tifosi, andiamo allora a fare una panoramica sulle mosse degli allenatori, i loro dubbi e i moduli parlando in particolare degli anticipi in programma oggi, sabato 25 settembre 2021, con i cenni essenziali sulle probabili formazioni Serie A in questo turno.

PROBABILI FORMAZIONI SERIE A

SPEZIA MILAN

Per Spezia Milan, Thiago Motta potrebbe confermare il 4-2-3-1 dopo la buona prova contro la Juventus ma con Nzola centravanti e il trio di trequartisti composto da Verde, Maggiore e Gyasi in appoggio alla prima punta. In mediana dovremmo vedere Ferrer e Bourabia, mentre per quanto riguarda la difesa dello Spezia sembra essere tutto chiaro: Hristov e Nikolaou al centro, Amian a destra e Bastoni a sinistra davanti al portiere Zoet.

Sul fronte rossonero, in attacco va verso la conferma Rebic come centravanti, mentre sulla trequarti Saelemaekers potrebbe essere preferito a Florenzi a destra, accanto a Brahim Díaz e Rafael Leão. Sulla mediana si rivedrà Kessié assieme a Tonali. Quanto alla difesa, ecco che a destra vedremo Kalulu, con Tomori e Romagnoli centrali e naturalmente Theo Hernández a sinistra per completare il quartetto davanti a Maignan.

INTER ATALANTA

Derby lombardo di altissimo livello, l’Inter ci arriva dalla bella vittoria di Firenze ma qualcosa potrebbe cambiare sfruttando la profondità della rosa, ad esempio sulle fasce dove i principali candidati per le maglie da titolari potrebbero essere stavolta Dumfries a destra e Dimarco a sinistra, mentre per Barella l’allarme è rientrato e di conseguenza le differenze rispetto alla scorsa giornata dovrebbero essere minime.

Nell’Atalanta ci aspettiamo Palomino e Freuler al rientro dopo aver osservato un turno di riposo martedì contro il Sassuolo, mentre si va verso la conferma per Pessina sulla trequarti. Dubbio Ilicic-Malinovskyi per il ruolo di partner offensivo di Zapata, l’ucraino è leggermente favorito. Ballottaggio anche a destra tra Zappacosta e Maehle, mentre a sinistra non ci sono dubbi su Gosens.

© RIPRODUZIONE RISERVATA