Probabili formazioni Serie A/ Scelte e mosse 5^ giornata: Joao Pedro, la garanzia

- Mauro Mantegazza

Probabili formazioni Serie A: mosse e scelte dei tecnici in vista delle sfide della 5^ giornata del campionato che comincia già oggi, martedì 21 settembre.

Ballardini Serie A Genoa
Genoa, Davide Ballardini (Foto LaPresse)

PROBABILI FORMAZIONI SERIE A: LA GARANZIA

Altro nome sul quale vogliamo spendere qualche parola in più nella nostra presentazione delle probabili formazioni di Serie A è quello di Joao Pedro, l’attaccante brasiliano del Cagliari che ha già segnato ben quattro gol nel primo scorcio di campionato. Joao Pedro dunque resta sempre il giocatore fondamentale per l’attacco del Cagliari, avendo segnato oltre il 50% delle reti dei rossoblù sardi (quattro su sette). Il brasiliano è ormai una bandiera del Cagliari, di cui è anche il capitano.

Infatti Joao Pedro gioca in Sardegna fin dal 2014, è all’ottavo campionato consecutivo (di cui uno in Serie B e gli altri tutti in Serie A) e ha già segnato ben 76 reti in partite ufficiali con la maglia del Cagliari. Il brasiliano è già il quinto migliore marcatore di tutti i tempi per i sardi: Luigi Piras, Giovanni Pisano e David Suazo non sono vicinissimi ma certamente sono raggiungibili. Gigi Riva naturalmente è un’altra storia, ma essere il secondo di sempre dietro a Riva può essere il grande obiettivo di Joao Pedro nei prossimi mesi… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza

GOL DA CINETECA

Nelle probabili formazioni di Serie A parliamo adesso di alcuni giocatori che dovremmo rivedere in campo stasera e che domenica ci hanno regalato gol da cineteca. La prima menzione va fatta per Marco Davide Faraoni, che ha affondato la Roma di José Mourinho con un gol meraviglioso, che ha fatto esplodere di gioia lo stadio Marcantonio Bentegodi per il primo successo stagionale del Verona nella partita del debutto del nuovo allenatore Igor Tudor. Gol bellissimo ma anche prezioso per Faraoni, questo è sempre un dettaglio da tenere in considerazione e vale anche per i due gol dello Spezia.

Simone Bastoni e il marocchino Mehdi Bourabia infatti hanno firmato domenica reti molto belle dal punto di vista “estetico”, ma pure fondamentali per la squadra ligure, che infatti si è imposta per 1-2 sul campo del Venezia in quello che sulla carta dovrebbe già essere un match significativo per la lotta salvezza. Oggi il Verona gioca sul campo della Salernitana, mentre lo Spezia ospita la Juventus: potranno arrivare altre grandi emozioni? (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

IL GRANDE RITORNO

Notiamo con grande piacere che un protagonista delle probabili formazioni Serie A è nuovamente Josip Ilicic, che da almeno un anno e mezzo vive tra alti e bassi dovuti solo in parte alle vicende strettamente calcistiche, dato che il fantasista sloveno ha patito più di tanti altri le conseguenze anche psicologiche della pandemia di Coronavirus, che d’altronde a Bergamo è stata particolarmente forte e dolorosa per l’intera città. Nella estate appena trascorsa, Ilicic è andato molto vicino all’addio all’Atalanta, invece è rimasto e la sua qualità è stata determinante per la vittoria della Dea sabato sera sul campo della Salernitana, in capo a una partita più difficile del previsto per i nerazzurri orobici. Quando si parla dunque dell’attacco nerazzurro è giusto ricordarsi pure di Ilicic: se lo sloveno tornasse sui suoi migliori livelli con costanza, per l’Atalanta sarebbe una sorta di “nuovo acquisto” di lusso… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

L’EMERGENTE

Nelle probabili formazioni Serie A un nome che merita un approfondimento è sicuramente quello di Denzel Dumfries, che è arrivato all’Inter con il difficile compito di fare “l’erede” di un certo Achraf Hakimi, con il quale il paragone è costante. Nelle prime giornate Simone Inzaghi ha utilizzato con cautela l’olandese nuovo acquisto dell’Inter, ma in fondo era stato lo stesso anche per Hakimi un anno fa con Antonio Conte, tra alti e bassi che poi con il passare dei mesi sono diventati sempre più alti e sempre meno bassi. Dunque per il momento limitiamoci a dire che la prestazione contro il Bologna fa ben sperare Simone Inzaghi e tutti i tifosi dell’Inter, che purtroppo di fatto non hanno mai avuto la possibilità di ammirare Hakimi dal vivo mentre sperano di poter vedere a lungo Dumfries protagonista su quella stessa fascia, con Matteo Darmian come solida ed affidabile alternativa. L’olandese sabato pomeriggio ha toccato una velocità di 34,3 km/h: la fascia destra dell’Inter viaggia sempre molto veloce. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LE SCELTE DEGLI ALLENATORI!

La Serie A vive con il primo turno infrasettimanale della nuova stagione la sua quinta giornata, si gioca senza sosta e dunque è sempre alto l’interesse circa le probabili formazioni di Serie A anche in questo turno che ci fa compagnia stavolta nel bel mezzo della settimana, con in più le incognite legate al turnover che in questo caso non coinvolge solo le big, perché naturalmente tutti giocano anche a metà settimana. Ci attende allora la quinta giornata, primo turno infrasettimanale del campionato 2021-2022 che comincia già a regalarci indicazioni assai significative.

Le partite di Serie A ci terranno compagnia già oggi tra il tardo pomeriggio e la prima serata con tre anticipi, poi altri quattro incontri saranno domani nelle stesse fasce orarie ed infine ci saranno ben tre posticipi anche giovedì In ogni caso, scoprire le probabili formazioni di queste partite di Serie A è naturalmente uno dei principali motivi d’interesse in queste ore per i tifosi, andiamo allora a fare una panoramica sulle mosse degli allenatori, i loro dubbi e i moduli parlando in particolare degli anticipi in programma oggi, martedì 21 settembre 2021, con i cenni essenziali sulle probabili formazioni Serie A in questo turno.

PROBABILI FORMAZIONI SERIE A

BOLOGNA GENOA

Tra gli anticipi del martedì ecco una delicata sfida tra Bologna e Genoa. Per gli emiliani la classifica sarebbe buona, ma c’è da reagire subito alla batosta di sabato, il 6-1 subito contro l’Inter a San Siro. Sinisa Mihajlovic dovrebbe schierare i suoi con il modulo 4-2-3-1: Skorupski in porta; i quattro difensori De Silvestri, Soumaoro, Bonifazi e Dijks; in mediana la coppia formata da Svanberg e Dominguez; sulla trequarti Orsolini, Soriano e Barrow in appoggio alla prima punta Arnautovic.

Il Genoa arriva invece dalla sconfitta casalinga contro la Fiorentina. Davide Ballardini potrebbe essere già a rischio e dovrebbe proporre il Grifone secondo il modulo 4-2-3-1: i possibili titolari sono Sirigu in porta; i quattro difensori Biraschi, Vanheusden, Maksimovic e Criscito; nella coppia mediana Badelj e Touré; sulla trequarti Hernani, Rovella e Fares a sostegno del centravanti Destro.

ATALANTA SASSUOLO

L’Atalanta vuole dare continuità alla faticosa vittoria contro la Salernitana e Gian Piero Gasperini dovrebbe schierare la sua Dea stasera secondo il modulo 3-4-1-2, presumibilmente con alcune novità fra i titolari: il portiere Musso potrebbe essere protetto da una difesa a tre formata da Toloi, Demiral e Djimsiti; a centrocampo da destra a sinistra i possibili titolari sono Zappacosta, De Roon, Koopmeiners e Gosens mentre Pessina dovrebbe agire a sostegno di Ilicic e Zapata, che sarà la prima punta.

Quanto al Sassuolo, mister Alessio Dionisi cerca una scossa dopo la sconfitta casalinga contro il Torino e al Gewiss Stadium dovrebbe schierare i suoi con il modulo 4-2-3-1. Ci attendiamo titolari Consigli in porta e davanti a lui nella retroguardia Toljan, Chiriches, Ferrari e Kyriakopoulos; in mediana la coppia con Maxime Lopez e Frattesi; sulla trequarti Berardi, Raspadori e Boga a sostegno di Scamacca, che stasera dovrebbe essere il centravanti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA