Probabili formazioni Serie B/ La Gumina-Cerri, la coppia gol del Como (13^ giornata)

- Claudio Franceschini

Probabili formazioni Serie B: le scelte e i dubbi degli allenatori in vista delle sfide per la 13^ giornata del campionato cadetto, oggi, domenica 21 novembre.

Parma Serie B
I giocatori del Parma (Foto LaPresse)

PROBABILI FORMAZIONI SERIE B: LA COPPIA GOL DEL COMO

Nati a 41 giorni di distanza nel 1996, 4 gol a testa in campionato, entrambi a segno nel 4-1 al Perugia: le probabili formazioni di Serie B ci portano a parlare della coppia offensiva del Como, quella formata da Antonio La Gumina e Alberto Cerri. Storie diverse: il palermitano La Gumina ha incantato nella sua città in Serie B, poi si è trasferito a Empoli e qui ha leggermente perso il passo, ancor più alla Sampdoria dove ovviamente gli spazi sono stati pochi. Una seconda punta di talento anche folgorante, che però deve trovare continuità; in Serie B tra Ternana, Palermo ed Empoli aveva giocato 61 partite segnando 14 gol (4 e 2 rispettivamente nei playoff), oggi a Como sembra aver trovato la sua definitiva dimensione.

Per quanto riguarda invece Cerri, lo ha lanciato il Parma: passato da Cagliari e Pescara, esploso in Serie B con il Perugia (15 gol nel 2017-2018, curiosamente la stagione in cui anche La Gumina ha fatto il salto), poi tornato a Cagliari – con una breve parentesi alla Spal – dove non ha mai avuto troppo spazio, tanto che recentemente si è lamentato del trattamento ricevuto in Sardegna. Acquistato dalla Juventus, venduto con grande plusvalenza avendola conosciuta solo per tournée e amichevoli estive (anche di questo ha parlato nei giorni scorsi): oggi è il partner di La Gumina in un Como che con loro due può sognare grandi traguardi. (agg. di Claudio Franceschini)

VERSO IL TAGLIO

A Parma stando alle ultime indiscrezioni stanno preparando la rivoluzione, e dunque nelle probabili formazioni di Serie B dobbiamo anche considerare il nome di un calciatore che da gennaio potrebbe non essere più protagonista del campionato cadetto. Parliamo di Dennis Man: il ventireenne rumeno, arrivato nella città ducale lo scorso gennaio, era partito alla grande segnando due gol nelle prime tre partite e garantendo un rendimento sopra le righe. Poi, purtroppo, l’imprevisto ci ha messo il naso: contagiato dal Coronavirus, Man si è ripresentato non troppo in forma e, dopo aver giocato male contro Monza e Reggina, è stato messo in panchina da Enzo Maresca.

Da quel momento il rumeno non ha più giocato: tre partite con zero minuti. Man non l’ha presa bene, come rivelato dal suo agente; il quale ha anche aggiunto che il calciatore è concentrato sull’obiettivo promozione da centrare con il Parma, ma la realtà potrebbe essere diversa. Il Galatasaray infatti pare abbia già bussato alla porta gialloblu: nella finestra del calciomercato invernale dunque Man potrebbe salutare il Parma e le probabili formazioni di Serie B, vedremo intanto se nel delicato match contro il Cosenza il suo allenatore deciderà di tornare a utilizzarlo, e lui eventualmente si riscatterà… (agg. di Claudio Franceschini)

I BOMBER

Avvicinandoci alla 13^ giornata, con le probabili formazioni di Serie B vale ovviamente la pena parlare dei bomber. Abbiamo accennato al fatto che Massimo Coda si sia portato al comando grazie alla tripletta realizzata contro il Parma – peraltro ex squadra, che lo ha lanciato: dunque il veterano è primo con 8 gol e alle sue spalle c’è un altro attaccante di grande esperienza come Federico Dionisi, che non accenna a smettere di segnare in Serie B e infatti ha già garantito 7 gol all’Ascoli. A quota 6, due bomber di razza come Gianluca Lapadula (Benevento) e Alfredo Donnarumma (Ternana) che hanno recentemente conosciuto la Serie A, con Donnarumma che dopo aver fatto benissimo in cadetteria con Salernitana, Empoli e Brescia ci riprova con i rossoverdi e si sta confermando.

A questo livello troviamo però anche Lorenzo Lucca e Samuele Mulattieri: i due sono compagni di Under 21 e sono stati protagonisti di uno straordinario avvio di stagione, ma poi qualcosa si è inceppata ed entrambi hanno ora un lungo digiuno alle spalle. Del resto sono giovani, e succede anche questo: di sicuro Pisa e Crotone sperano di ritrovare in fretta le loro reti, ma Lucca come detto è squalificato dal match di domenica… (agg. di Claudio Franceschini)

GLI SQUALIFICATI

Sono 7 gli squalificati di cui tenere conto nelle probabili formazioni di Serie B per la 13^ giornata. Curiosamente, ben quattro di questi salteranno una sola partita, che è Pisa Benevento: in crisi di risultati, Luca D’Angelo deve anche fare i conti con una tripla squalifica. Un turno di stop per il centrocampista ungherese Adam Nágy e soprattutto per il bomber Lorenzo Lucca, che avrà anche rallentato la sua produzione ma resta comunque fondamentale per la squadra; addirittura tre giornate di squalifica per Idrissa Touré, stessa sorte toccata a Kamil Glik che, espulso nel netto ko del suo Benevento contro il Frosinone, non potrà intanto affrontare il Pisa.

Gli altri tre squalificati hanno tutti raggiunto il limite di ammonizioni e dunque sono stati fermati per un turno dal Giudice Sportivo: abbiamo già detto di Hamza El Kaouakibi, terzino destro del Pordenone che non potrà giocare la trasferta del Paolo Mazza contro la Spal, mentre gli altri calciatori assenti dalle probabili formazioni di Serie B per la 13^ giornata sono Gian Luca Di Chiara, che non giocherà Reggina Cremonese, e Amedeo Benedetti che sarà invece costretto a saltare Ternana Cittadella. (agg. di Claudio Franceschini)

CHI GIOCA NELLA 13^ GIORNATA?

Il nostro viaggio attraverso le probabili formazioni di Serie B riprende con la 13^ giornata: le partite di questo turno arrivano a due settimane dalle ultime, perché in mezzo c’è stata la sosta per le nazionali e naturalmente tanti giocatori sono stati impiegati dalle rispettive federazioni. Partita per partita dunque occorrerà fare anche un recap di quanto sia successo prima che il campionato cadetto si fermasse, per fare chiarezza su quelle che potrebbero essere le scelte da parte degli allenatori.

Noi dunque con le probabili formazioni di Serie B analizzeremo proprio i dubbi e le certezze che ancora sono nella mente dei vari tecnici, tenendo conto che la 13^ giornata prende il via sabato 20 novembre ma poi proseguirà con i consueti posticipi. Tra poche ore saremo già in campo, tocca dunque iniziare la nostra valutazione partendo ovviamente dalle sfide più interessanti di questo sabato. Vedremo poi se le ipotesi che tracceremo adesso si riveleranno azzeccate o andremo incontro a qualche sorpresa…

PROBABILI FORMAZIONI SERIE B: FROSINONE LECCE

Certamente nelle probabili formazioni di Frosinone Lecce non ci aspettiamo particolari novità: entrambe le squadre hanno vinto in goleada contro due big, dunque ci sono pochi motivi per cambiare se non ovviamente qualche acciacco o indisponibilità. Fabio Grosso disegna il suo Frosinone con il 4-3-3 ripartendo da Karlo Lulic, autore di una doppietta a Benevento, e un Charpentier in crescita costante; volendo potrebbe puntare su Rohdén a centrocampo e Cicerelli sull’esterno offensivo, ma sarebbero appunto cambi dovuti al turnover con eventuali staffette. Nel Lecce la certezza è Massimo Coda, diventato capocannoniere di Serie B con la tripletta al Parma; lo accompagnano Strefezza e Di Mariano come al solito, in mediana cerca spazio Björkengren e a dargli la maglia potrebbe essere Gargiulo, visto che sia Hjulmand che Majer vanno verso la conferma. Anche Marco Baroni giocherà comunque con il 4-3-3, da valutare Meccariello che potrebbe giocare per Dermaku al centro della difesa.

PROBABILI FORMAZIONI SERIE B: PORDENONE ASCOLI

L’ultima in classifica contro una squadra che si sta rilanciando in zona playoff: in Pordenone Ascoli Bruno Tedino sa di giocarsi molto, intanto dovrà sostituire il terzino destro perché El Kaouakibi è squalificato. Dentro Valietti, ma occhio all’ipotesi Kupisz adattato in difesa. A centrocampo sono Misuraca e Pinato a scalpitare per una maglia, poi interessanti le possibilità sugli esterni offensivi visto che Ciciretti e Davis Mensah sono soluzioni che possono andare a supportare (sostituendoli) Folorunsho e Cambiaghi, mentre Tsadjout rischia il posto da centravanti sulla pressione di Jacopo Pellegrini e Sylla. L’Ascoli di Andrea Sottil sarà in campo con il 4-3-1-2: restano Bidaoui e Atanas Iliev i favoriti per accompagnare bomber Dionisi nel reparto avanzato, ma sulla trequarti come sempre ci sono Diego Fabbrini e Bidaoui che aprono un interessante ballottaggio a tre. Per quanto riguarda la mediana, Caligara e Collocolo sono valide seconde linee ma Maistro, Saric e Eramo restano in vantaggio nelle gerarchie del loro allenatore; in difesa invece da valutare Tommaso D’Orazio, perché davanti a Leali potrebbe essere disposta una difesa a tre cambiando quindi modulo, in questo caso Quaranta sarebbe titolare affiancando gli altri centrali Botteghin e Avionitis.

© RIPRODUZIONE RISERVATA