PROBABILI FORMAZIONI SERIE B/ Ardemagni-Scamacca: la strana coppia di Zanetti

- Claudio Franceschini

Probabili formazioni Serie B: i moduli e le mosse degli allenatori per le partite della 18^ giornata, come da tradizione a Santo Stefano si giocano 10 gare per il campionato cadetto.

Pierini Cosenza
Probabili formazioni Serie B, 29^ giornata (Foto LaPresse)

Altro punto di curiosità nelle probabili formazioni di Serie B per la 18^ giornata è quello legato all’Ascoli: se Paolo Zanetti confermerà le scelte della scorsa domenica, la coppia d’attacco dei marchigiani sarà formata da Matteo Ardemagni e Gianluca Scamacca. Vale a dire, due giocatori che hanno 12 anni di differenza: Scamacca è cresciuto nel Sassuolo ed è diventato grande protagonista nel Mondiale Under 20 che l’Italia ha chiuso al quarto posto, facendo coppia con Andrea Pinamonti che ha seguito, insieme al CT Paolo Nicolato, in Under 21 dove spesso e volentieri fa il titolare. Ardemagni, 32 anni, ha girato in lungo e in largo: in Serie A ha funzionato poco (appena 2 partite con il Chievo) in Serie B ha vestito le maglie di Triestina, Cittadella, Atalanta, Padova, Modena, Carpi, Spezia, Perugia, Avellino e appunto Ascoli disputando per un totale di fatto di 10 anni. Il record stagionale è di 23 reti realizzate con il Modena, ci sono invece 112 marcature complessive di cui 3 quest’anno mentre Scamacca, 21 anni tra 6 giorni, ne ha realizzati 6 ed è il cannoniere dell’Ascoli in questo campionato. (agg. di Claudio Franceschini)

L’ALBERO DI NATALE DI INZAGHI

Studiando le probabili formazioni di Serie B per la 18^ giornata, poniamo la nostra attenzione sul Benevento: al momento Filippo Inzaghi si può permettere di fare turnover e adottare moduli diversi, ma sabato contro il Frosinone ha vinto utilizzando il 4-3-2-1. L’albero di Natale è un retaggio di quando era attaccante del Milan, e Carlo Ancelotti schierava lui o Andriy Shevhcenko da prima punta con Kakà e Clarence Seedorf in appoggio, mandando invece Massimo Ambrosini a completare la mediana con Andrea Pirlo e Gennaro Gattuso. Nel Benevento invece Inzaghi fa giocare Massimo Coda centravanti, alle sue spalle possono agire Marco Sau e Oliver Kragl ma anche giocatori come Roberto Insigne e Riccardo Improta, o magari Andrés Tello che è una mezzala ma può avanzare il suo raggio d’azione. La corazzata Benevento è pronta stupire ancora gli addetti ai lavori e continuare la sua fuga verso la Serie A… (agg. di Claudio Franceschini)

GLI SQUALIFICATI

Come abbiamo visto nel presentare le probabili formazioni di Serie B per la 18^ giornata, i calciatori squalificati per questo penultimo turno nel girone di andata sono 9: a soffrirne sarà soprattutto il Pisa, che perde ben tre giocatori e due di questi a centrocampo. Stiamo parlando di Robert Guicher e Marius Marin oltre a Samuele Birindelli, di conseguenza Luca D’Angelo dovrà necessariamente cambiare qualcosa nella sua squadra. Al Cittadella, impegnato nel derby di Venezia, mancherà il difensore centrale Davide Adorni; assenti invece due terzini per Perugia e Pordenone, rispettivamente Aleandro Rosi e Michele De Agostini senza i quali le due squadre dovranno anche rinunciare a un po’ di esperienza. Giovanni Crociata salterà la partita per il Crotone, che gioca a Frosinone, mentre Giuseppe De Luca dopo il rosso diretto non sarà in campo con l’Entella per sfidare lo Spezia. E’ terminato in anticipo il 2019 per Nikola Nikovic, dell’Ascoli: tre giornate di squalifica, lo rivedremo nel 22^ turno. (agg. di Claudio Franceschini)

PROBABILI FORMAZIONI SERIE B

Eccoci all’analisi delle probabili formazioni di Serie B: le dieci partite della 18^ giornata si giocano tutte giovedì 26 dicembre nell’ormai tradizionale appuntamento di Santo Stefano e dunque sarà particolarmente interessante valutare in che modo gli allenatori decideranno di mandare in campo le loro squadre per queste gare che, unite alle sfide del fine settimana, chiuderanno il 2019 proiettandoci verso la sosta invernale e il girone di ritorno. Andiamo subito a vedere quali saranno le scelte dei tecnici, analizzando partita per partita.

PROBABILI FORMAZIONI COSENZA EMPOLI

In questo momento le certezze di Piero Braglia sono rappresentate dal tridente offensivo: Emmanuel Rivière e Baez giocano in appoggio a Machach, ma a centrocampo attenzione alla crescita di Broh con Sciaudone che come sempre tira la carretta e porta in dote la sua ampia esperienza. L’Empoli si appoggia a La Gumina, ma si spera anche nel ritorno al gol di Leonardo Mancuso per risalire la corrente.

PROBABILI FORMAZIONI CHIEVO BENEVENTO

Continua a vincere Pippo Inzaghi: il suo Benevento gioca con l’albero di Natale nel quale Sau e Kragl dovrebbero stringere ad accompagnare Massimo Coda, ma questa capolista di Serie B è una corazzata che può puntare anche su elementi come Improta o Roberto Insigne. Cresce Nicolas Viola, che sabato scorso ha anche deciso la partita di cartello contro il Frosinone.

PROBABILI FORMAZIONI CREMONESE JUVE STABIA

Marco Baroni potrebbe confermare il 3-4-3 visto nella vittoria contro il Perugia: stuzzica l’ipotesi di rimettere in campo Zortea come esterno destro, in mezzo al campo sono ancora favoriti Valzania e Gustafson ma occhio a Castagnetti e Deli che certamente si giocano una maglia come titolari. In porta il veterano Michael Agazzi, da considerare il turno di riposo “forzato” sulle scelte del tecnico.

PROBABILI FORMAZIONI FROSINONE CROTONE

Ancora con Rohden infortunato, Alessandro Nesta dovrebbe continuare a puntare sulla mediana con Gori da regista e Luca Paganini che opera come centrale; chi cerca spazio è soprattutto Haas, mentre davanti Dionisi sembra essere il punto di riferimento con Citro, Ciano e Novakovich che sono in ballottaggio per l’altra maglia. Spazio per Krajnc in difesa, considerando la situazione degli ammoniti?

PROBABILI FORMAZIONI LIVORNO PESCARA

Dopo il pareggio contro il Trapani, Luciano Zauri pensa a cambiare qualcosa: a centrocampo nel Delfino si potrebbe rivedere il giovane Melegoni, in attacco invece Borrelli rischia il posto a favore di Riccardo Maniero ma con anche Bocic che potrebbe partire titolare. Occhio poi a Kastanos, e a Vitturini come terzino destro spostando eventualmente Matteo Ciofani sull’altra corsia.

PROBABILI FORMAZIONI SALERNITANA PORDENONE

Solo certezze per Attilio Tesser, che però deve rinunciare allo squalificato De Agostini: come terzino sinistro allora si candida Zanon, per il resto la squadra dovrebbe essere quella che ha battuto l’Ascoli anche se Candellone e Monachello sperano sempre di avere un posto in attacco, dove il grande confermato è ovviamente Strizzolo. Possibile turno di riposo per Zammarini o Pobega in mezzo: scalpitano Gavazzi e Misuraca.

PROBABILI FORMAZIONI TRAPANI PERUGIA

Perugia che giocherà senza lo squalificato Rosi, e dunque sarà Mazzocchi a tornare titolare come laterale destro; Massimo Oddo potrebbe confermare il 4-1-4-1 lasciando Carraro da solo a fare da schermo davanti alla difesa, e avanzando la posizione di Nicolussi Caviglia e Buonaiuto ad accompagnare i due esterni Capone e Falzerano. Iemmello, capocannoniere di Serie B con 14 gol, è naturalmente insostituibile in questo momento.

PROBABILI FORMAZIONI VENEZIA CITTADELLA

Tegola per Roberto Venturato che deve rinunciare ad Adorni; potrebbe essere Frare, favorito su Camigliano, a fare da partner difensivo di Perticone davanti a Paleari. A centrocampo Proia e Gargiulo cercano spazio ma Branca e Bussaglia potrebbero essere lanciati ancora come titolari, allo stesso modo D’Urso che sulla trequarti deve vincere la concorrenza di Vita. Per il resto, formazione che sembra confermata.

PROBABILI FORMAZIONI ASCOLI PISA

Sono ben tre gli squalificati nel Pisa: soffrirà in particolar modo il centrocampo nel quale Di Quinzio e Minesso potrebbero giocare titolari andando ad appoggiare la regia di De Vitis che torna ad avanzare la sua posizione, mentre il terzino destro al posto di Birindelli sarà con tutta probabilità Belli. Dubbi davanti: Siega e Minesso in ballottaggio con Pinato e Verna, Michael Fabbro scalpita per sostituire eventualmente Moscardelli.

PROBABILI FORMAZIONI ENTELLA SPEZIA

Roberto Boscaglia non cambia il suo assetto offensivo: Manuel De Luca dovrebbe ancora fare coppia con Morra, anche se Matteo Mancosu è un potenziale titolare. Schenetti dovrebbe essere il trequartista designato ed è favorito su Adorjan, poi a centrocampo Settembrini si gioca il posto con Ardizzone. Difesa confermata: Pellizzer e Chiosa saranno i due centrali a protezione del portiere, qui Contini potrebbe ancora scalzare Paroni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA