Probabili formazioni Serie B/ Moduli e mosse: la difesa del Trapani per il riscatto

- Claudio Franceschini

Probabili formazioni Serie B: moduli, mosse e scelte degli allenatori per le due partite in posticipo della quinta giornata. Il Trapani soffre in difesa.

Marconi Pisa gol gruppo lapresse 2019
Video Pisa Spezia (Foto LaPresse)

Parlando delle probabili formazioni di Serie B legate alla quinta giornata, affrontiamo il tema della difesa: questa sera il Trapani ospita la Cremonese, ma la formazione siciliana fino a questo momento ha sempre perso e ha incassato 7 gol, terza peggior difesa del campionato alle spalle di Juve Stabia e Cittadella. E dire che Francesco Baldini può contare su giocatori di esperienza: Lorenzo Del Prete e Luca Pagliarulo sono veterani che ben conoscono il torneo di Serie B, in particolare il capitano gioca nel Trapani la sua decima stagione e ha raccolto con questa squadra oltre 300 presenze, partendo dalla Seconda Divisione della Lega Pro e arrivando, nel 2016, ad un passo dalla storica promozione in Serie A. A pagare potrebbe essere il portiere: attualmente è il giovane Marco Carnesecchi che è cresciuto nell’Atalanta e ha giocato l’ultimo Mondiale Under 20 (parando anche un rigore; era la riserva di Alessandro Plizzari), adesso il tecnico potrebbe decidere per la titolarità di Andrea Dini che, in prestito dal Parma, è stato il numero 1 della squadra che ha superato i playoff di Serie C conquistando il salto di categoria. Staremo a vedere allora quello che succederà… (agg. di Claudio Franceschini)

DUE NOMI DI SPICCO

E’ inevitabile, parlando delle probabili formazioni di Serie B legate alla quinta giornata, parlare del riscatto di Giampiero Ventura: dopo il flop con la nazionale e il breve passaggio nel Chievo (non senza polemiche), il tecnico ligure ha preso in mano la Salernitana e l’ha condotta a tre vittorie in quattro partite di campionato, prendendosi subito il terzo posto in classifica. Ventura in Serie B ha già fatto molto bene, portando il Torino alla promozione sette anni fa; oggi la sua squadra gioca con il 3-5-2, un sistema di gioco che aveva già esplorato ai tempi del Torino di Immobile e Cerci. I suoi attaccanti principe sono Lamin Jallow e Niccolò Giannetti, ma per la vera notizia è che a Salerno l’allenatore è tornato a lavorare con Alessio Cerci, che aveva già avuto ai tempi del Pisa in Serie B: il romano, esattamente come il suo allenatore, cerca riscatto perchè dopo il Torino (21 gol in 73 partite) non ha più garantito quello straordinario rendimento, ha giocato con Atletico Madrid, Milan, Genoa, Verona e Ankaragucu (in Turchia) ma in un totale di 96 partite ha segnato solo 14 gol e raramente è stato determinante o anche solo costante nelle sue apparizioni in campo. Che l’aria dell’Arechi possa fargli tornare il sorriso? (agg. di Claudio Franceschini)

DJORDJEVIC GUIDA IL CHIEVO

Nelle probabili formazioni di Serie B per la quinta giornata siamo arrivati alla quinta giornata: Filip Djordjevic è impegnato con il Chievo che spera di rilanciare verso le prime posizioni della classifica. Serbo di quasi 32 anni (li compirà sabato), è un veterano anche per quanto riguarda il campionato italiano: è infatti arrivato nel nostro calcio nel 2014, acquistato dalla Lazio dopo aver fatto vedere ottime cose nei sei anni al Nantes. In biancoceleste è partito forte, ma purtroppo è stato frenato da un infortunio che lo ha lasciato ai box per tre mesi; rientrato, non ha più ritrovato il feeling passato ed ha anche perso il posto da titolare a favore di Ciro Immobile, dunque è finito a giocare nel Chievo ma nell’anno della retrocessione dei veneti è stato impiegato poco, segnando un solo gol. All’inizio di questo torneo di Serie B Djordjevic ha già timbrato due volte il cartellino: il Chievo spera che finalmente il rendimento del serbo torni quello dei giorni migliori, anche dalle sue reti potrebbe passare l’immediato ritorno in Serie A dove l’attaccante potrebbe avere un’altra occasione di incidere ed essere protagonista. (agg. di Claudio Franceschini)

FOCUS SU DA CRUZ

Forse non possiamo considerarlo una sorpresa vera e propria, ma è giusto che nelle probabili formazioni di Serie B si parli di Alessio Da Cruz: nato in Olanda e cresciuto nella prestigiosa Academy dell’Ajax, questo attaccante si è trasferito presto al Twente con cui ha mosso i primi passi da professionista, andando poi a giocare in prestito al Dordrecht la sua prima vera stagione da protagonista. In Italia è arrivato due anni fa: un buon campionato di Serie B con il Novara, poi il passaggio a Parma con cui ha conquistato la promozione in Serie A rimanendo nella massima serie per sei mesi (3 presenze, una in Coppa Italia) tornando infine al piano di sotto per giocare con lo Spezia. Il dato è relativo ai gol: nelle 39 presenze precedenti in Serie B (ne figura anche una nei playoff, appunto con lo Spezia) Da Cruz ha segnato un totale di 7 reti (5 di queste solo con il Novara), mentre nelle prime partite del campionato in corso si è già portato a quota 3 ed è terzo nella classifica marcatori alle spalle di Michele Marconi e Pietro Iemmello. Anche grazie a lui l’Ascoli sta esplorando l’alta classifica, vedremo se oggi Da Cruz sarà in grado di riconfermarsi… (agg. di Claudio Franceschini)

IL PROTAGONISTA

Non è facile scovare il protagonista atteso della quinta giornata nelle probabili formazioni di Serie B, ma volendone scegliere uno parliamo di Lorenzo Montipò: il portiere del Benevento affronta la sua seconda stagione con questa squadra e vuole essere un fattore determinante verso la promozione. Elemento importante anche nelle nazionali giovanili, ha giocato due partite con l’Under 21 mentre in Serie B è ormai un volto noto: ci è arrivato con il Novara del quale ha difeso la porta inizialmente per sole 4 partite (compresa una nei playout) per poi andare a farsi le ossa a Siena, in Lega Pro. Tornato in cadetteria per sei mesi con il Carpi, è tornato a Novara e finalmente nel 2017-2018 è diventato titolare sotto la guida di Eugenio Corini, rimanendoci anche quando Mimmo Di Carlo ne ha preso il posto in panchina. A Benevento Cristian Bucchi ha puntato su di lui, e oggi Montipò è uno dei portieri più competitivi dell’intero campionato; nell’ultima giornata ha lasciato il posto a Nicolò Manfredini ma oggi dovrebbe tornare titolare, a completa disposizione di Pippo Inzaghi. (agg. di Claudio Franceschini)

IL BOMBER

Nell’approfondire il discorso legato alle probabili formazioni di Serie B per la quinta giornata, dobbiamo inevitabilmente parlare del capocannoniere del campionato: in questo momento Michele Marconi guida la classifica marcatori con 5 gol. A secco nella prima giornata, l’attaccante di Follonica ha poi timbrato nelle altre tre partite con due doppiette consecutive, lanciando il Pisa nelle prime posizioni della classifica; passato anche dal settore giovanile dell’Atalanta (qualche apparizione in Serie A con la Dea), Marconi si è poi affermato nelle serie minori: in particolare ha fatto molto bene nell’Alessandria, segnando 39 gol tra Seconda Divisione Lega Pro e campionato unito di terza divisione, diventando determinante nella vittoria della Coppa Italia Serie C (4 reti). Nel Pisa gioca la seconda stagione: l’anno scorso ha realizzato 8 gol nella stagione regolare e 4 nei playoff, e arriva a questa quinta giornata con 20 marcature in 41 partite candidandosi a vincere la classifica marcatori della Serie B. (agg. di Claudio Franceschini)

LE PARTITE DELLA 5^ GIORNATA

Per le probabili formazioni di Serie B, analizziamo le scelte degli allenatori nelle partite che si giocano per la quinta giornata: per la prima volta in questa stagione il campionato cadetto apre ad un turno infrasettimanale, il che significa che le 20 squadre tornano in campo a 48 ore di distanza dall’ultimo impegno che è stato quello del fine settimana. Cosa che potrebbe influire sulle probabili formazioni, perchè normalmente questo è il momento in cui i vari tecnici aprono al turnover facendo giocare quegli elementi che hanno visto meno il campo o sono considerati alternativi ai titolari; rapidamente dunque, vediamo partita per partita quello che potremmo vedere in campo.

PROBABILI FORMAZIONI ASCOLI SPEZIA

Solito albero di Natale per Paolo Zanetti, che può rinunciare a Ninkovic o Chajia facendo giocare Ardemagni come prima punta; a centrocampo cercano spazio Gerbo e Troiano. Lo Spezia agirà invece con un 4-3-3 e potrebbe dare campo a Leonardo Benedetti e Mora in mezzo al campo, sulla sinistra Juan Ramos si candida a prendere il posto di Simone Bastoni.

PROBABILI FORMAZIONI CITTADELLA PESCARA

Cittadella in crisi, e allora si può cambiare: dentro Vita sulla trequarti mentre Panico e Vrioni cercano posto in attacco, attenzione a Camigliano per il centro della difesa (per uno tra Perticone e Adorni). Certezze per il Pescara, che però ha Cisco squalificato: ballottaggio tra Brunori Sandri e Riccardo Maniero per il ruolo di prima punta, il matchwinner di sabato Memushaj potrebbe andare in panchina a favore di Machin.

PROBABILI FORMAZIONI COSENZA LIVORNO

Reduce da tre sconfitte consecutive, il Cosenza non rinuncia al 3-5-2 ma in mezzo Sciaudone e Carretta possono tornare titolari, rischia capitan Corsi a destra così come Machach e Rivière davanti (pronto Pierini). Livorno in campo con la difesa a tre dove cerca posto Gonnelli, anche Del Prato potrebbe avere una maglia da titolare ma nella zona mediana del campo, davanti Raicevic insidia Mazzeo.

PROBABILI FORMAZIONI CROTONE JUVE STABIA

Il Crotone di Giovanni Stroppa si prepara a far giocare Maxi Lopez dal primo minuto: l’argentino sostituirà presumibilmente Vido per un attacco più “pesante” con Simy, in mezzo ci prova Gomelt mentre a destra può agire Mustacchio in luogo di Molina. La Juve Stabia punterà invece su Francesco Forte o Alessandro Rossi, in mezzo invece Mezavilla può portare esperienza; squalificato Calvano.

PROBABILI FORMAZIONI ENTELLA VENEZIA

Solito rombo di centrocampo per l’Entella, ma stavolta Toscano può avere un posto in mediana e Morra potrebbe far tirare il fiato a Giuseppe De Luca o Matteo Mancosu, con Sernicola pronto a riprendersi la maglia a sinistra. Nel Venezia invece c’è l’ipotesi Zigoni, eventualmente titolare al fianco di Montalto o Bocalon; occhio anche alla trequarti, dove Senesi e Di Mariano contendono virtualmente il posto ad Alessandro Capello (in gol sabato).

PROBABILI FORMAZIONI PERUGIA FROSINONE

Quasi certamente nel Perugia tornerà titolare Iemmello, e attenzione a Melchiorri per un attacco pesante che potrebbe essere supportato da Falzerano o Paolo Fernandes, in mediana se la gioca il giovane Nicolussi Caviglia; l’ex Alessandro Nesta schiera il Frosinone con modulo speculare, Dionisi e Citro possono tornare titolari mentre in difesa Krajnc o Salvi possono iniziare questa partita.

PROBABILI FORMAZIONI PISA EMPOLI

Derby toscano con un Pisa che non rinuncia a Marconi, mentre potrebbe puntare su Asencio e Pinato per un naturale turnover lasciando fuori Masucci e uno tra Siega e Gucher. L’Empoli si prepara a far tornare titolare Leonardo Mancuso, in mezzo invece occhio a Laribi e Bajrami che possono dare un assetto più offensivo alla squadra di Cristian Bucchi.

PROBABILI FORMAZIONI PORDENONE BENEVENTO

Nel Pordenone Attilio Tesser punta sul solito 4-3-1-2: Ciurria può giocare sulla trequarti e Monachello davanti, naturalmente anche Chiaretti è in ballottaggio per una maglia da titolare. Tante le certezze nel Benevento, ma Pippo Inzaghi può comunque far riposare Sau e Massimo Coda facendo giocare il matchwinner di sabato, ovvero Armenteros, con Kragl e Andrés Tello che possono tornare utili per il centrocampo.

PROBABILI FORMAZIONI TRAPANI CREMONESE

Solo sconfitte per il Trapani, che dunque potrebbe cambiare: rischia anche il portiere Carnesecchi con Dini che ne insidia il posto, Luperini e Luigi Scaglia possono dare nuova linfa al centrocampo e attenzione a Golfo per l’esterno. Cremonese messa in campo con un 3-5-2 nel quale Daniel Ciofani e Soddimo sperano di iniziare la partita, anche Deli potrebbe ritrovare il posto in mediana rilevando Castagnetti o Valzania.

PROBABILI FORMAZIONI SALERNITANA CHIEVO

C’è possibile spazio per Cerci nella Salernitana, il veterano può giocare come seconda punta al fianco di uno tra Giannetti e Djuric e anche Odjer, in mezzo al campo, prova a riprendersi la maglia da titolare. Chievo che sarà invece in campo con il rombo, nel quale Pina Nunes e Garritano possono sostituire Salvatore Esposito e Vignato; occhio ad Alejandro Rodriguez e Pucciarelli, possibile coppia offensiva.

© RIPRODUZIONE RISERVATA