Probabili formazioni Shakhtar Inter/ Diretta tv, Eriksen è ancora in difficoltà

- Claudio Franceschini

Probabili formazioni Shakhtar Inter: diretta tv, le scelte da parte dei due allenatori per la partita che si gioca a Kiev per il gruppo B di Champions League, nella seconda giornata.

Romelu Lukaku, attaccante dell'Inter
Video Borussia Monchengladbach Inter (Foto LaPresse)

PROBABILI FORMAZIONI SHAKHTAR INTER: ERIKSEN IN DIFFICOLTA’

Christian Eriksen non figura tra i titolari nelle probabili formazioni di Shakhtar Inter. Il danese sta faticando con la maglia nerazzurra: arrivato lo scorso gennaio, era già diventato una sorta di caso perché Antonio Conte lo lasciava spesso e volentieri in panchina. Il tecnico avrebbe preferito mettere le mani su Arturo Vidal; ora li può allenare entrambi, ma spesso e volentieri è il cileno a ricoprire il ruolo di trequartista. Eriksen tutto sommato ha avuto i suoi spazi: due volte titolare in Serie A (contro Fiorentina e Genoa), così come in Champions League nell’esordio contro il Borussia Monchengladbach. Tuttavia non ha mai convinto: il suo stile di gioco appare troppo lento per il nostro campionato, e il fatto che Conte giochi con un centrocampo a quattro gli toglie anche la possibilità di fare qualche passo indietro e agire da mezzala tattica. Resta il fatto che avere in rosa un giocatore come lui è un grande lusso, soprattutto se l’Inter si può permettere di farlo partire dalla panchina; a oggi però elementi come Nicolò Barella, Stefano Sensi e lo stesso Vidal gli sono davanti nelle gerarchie e Eriksen sa che dovrà sgomitare per guadagnarsi un ruolo di rilevanza all’interno dello schema tattico del suo allenatore. Intanto vedremo se martedì sera sarà titolare allo stadio Olimpico di Kiev, sarebbe già un segnale importante… (agg. di Claudio Franceschini)

PROBABILI FORMAZIONI SHAKHTAR INTER: SKRINIAR ANCORA OUT

Studiando nel dettaglio le probabili formazioni di Shakhtar Inter, bisogna anche parlare del caso legato a Milan Skriniar. Per il difensore slovacco questo avvio di stagione non è stato dei migliori: al netto del Coronavirus che gli ha impedito di scendere in campo nelle ultime tre partite della squadra nerazzurra, la sua posizione all’interno della rosa sembra essere cambiata. Anche martedì sera sarà assente, essendo nuovamente risultato positivo; finora ha giocato due partite in Serie A, con possibile ritorno nella prossima giornata. In estate l’Inter ha fatto una scelta ben precisa, vendendo Diego Godin dopo una sola stagione per dare più spazio all’ex della Sampdoria; il quale però già nel campionato scorso aveva dimostrato qualche limite di troppo nell’interpretare la difesa a tre voluta da Antonio Conte. La crescita esponenziale di Alessandro Bastoni è stata dovuta anche a questo; sicuramente Skriniar resta un elemento prezioso per il tecnico salentino che, tuttavia, preferisce affidarsi a un difensore navigato come Aleksandar Kolarov, che già nel finale di annata con la Roma si era adattato nella linea a tre. Per Kiev Conte non avrà l’imbarazzo della scelta, quando poi Skriniar tornerà disponibile vedremo quali saranno le sue valutazioni in merito… (agg. di Claudio Franceschini)

PROBABILI FORMAZIONI SHAKHTAR INTER: CHI SCENDE IN CAMPO?

Le probabili formazioni di Shakhtar Inter ci conducono all’analisi della partita che si gioca alle ore 18:55 di martedì 27 ottobre: è la seconda giornata del gruppo B in Champions League 2020-2021, ed è già una partita da vincere per i nerazzurri. Settimana scorsa infatti Antonio Conte è stato bloccato in casa dal Borussia Monchengladbach, pareggiando peraltro al 90’; la doppietta di Romelu Lukaku gli ha evitato una sconfitta interna all’esordio ma si trova già costretto a inseguire un posto negli ottavi. In campionato è tornata la vittoria – sul campo del Genoa – ma all’Olimpico di Kiev si rischia parecchio, perché gli ucraini hanno aperto con il botto la nuova edizione di Champions League battendo il Real Madrid al Bernabeu, con tre gol nel solo primo tempo. Adesso è arrivato il tempo di valutare in che modo i due allenatori potrebbero disporre le loro squadre sul terreno di gioco; aspettando che arrivi martedì sera per il calcio d’inizio della partita, facciamo una breve analisi su conferme, dubbi e certezze nella lettura delle probabili formazioni di Shakhtar Inter.

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

Possiamo ricordare che Shakhtar Inter sarà trasmessa in diretta tv sui canali della televisione satellitare, e dunque sarà un appuntamento riservato in esclusiva ai possessori di un abbonamento al decoder Sky: il canale di riferimento sarà Sky Sport Uno – numero 201 del decoder – con la possibilità di seguire la partita anche in diretta streaming video, senza costi aggiuntivi e grazie all’applicazione Sky Go che è attivabile su dispositivi mobili come PC, tablet o smartphone.

PROBABILI FORMAZIONI SHAKHTAR INTER

LE SCELTE DI CASTRO

Luis Castro potrebbe approcciare le probabili formazioni di Shakhtar Inter con lo stesso 4-2-3-1 che ha vinto a Madrid: in porta avremo il veterano Pyatov protetto da due centrali che saranno Khocholava e Matvienko, con Dodo e Kornienko che invece agiscono in qualità di terzini. In mezzo al campo sono in quattro a giocarsi due maglie: Stepanenko, Maycon, Marcos Antonio e Alan Patrick partono sostanzialmente tutti alla pari, difficile che il tecnico portoghese rinunci al mediano ucraino e allora l’altro giocatore nel settore nevralgico potrebbe essere Alan Patrick. Nel reparto avanzato Taison giocherà sulla corsia sinistra, mentre il centrale sarà capitan Marlos; a destra tutto porta alla titolarità di Teté, con Dentinho che in origine faceva l’esterno offensivo o anche il trequartista, mentre adesso si è convertito in una prima punta di grande valore.

I DUBBI DI CONTE

Antonio Conte studia le probabili formazioni di Shakhtar Inter: sarà come sempre difesa a tre con il ritorno di De Vrij al centro dello schieramento, a protezione di Handanovic e con gli altri due elementi della linea che potrebbero essere Alessandro Bastoni, già titolare sabato, e Kolarov che rimane in vantaggio su Danilo D’Ambrosio, mentre Skriniar è risultato nuovamente positivo al Coronavirus. Hakimi, risultato negativo al Coronavirus, ci sarà e percorrerà la corsia destra partendo come sempre dalla linea dei centrocampisti; spazio anche a Barella che è ormai diventato insostituibile in cabina di regia, o comunque in mezzo al campo dove affianca Brozovic. Sulla fascia sinistra il favorito dovrebbe essere Darmian, che ha mostrato di poter avere lo stesso rendimento su entrambe le corsie; avremo poi un giocatore che si posizionerà tra le linee, un trequartista che dovrebbe essere confermato in Arturo Vidal; Lautaro Martinez e l’imprescindibile Romelu Lukaku, già eroe una settimana fa, formeranno la coppia offensiva con Alexis Sanchez in preallarme.

IL TABELLINO

SHAKHTAR (4-2-3-1): Pyatov; Dodò, Khocholava, Matvienko, Kornienko; Stepanenko, Alan Patrick; Tetè, Marlos, Taison; Dentinho. Allenatore: Luis Castro

INTER (3-4-1-2): Handanovic; A. Bastoni, De Vrij, Kolarov; Hakimi, Barella, Brozovic, Darmian; Vidal; L. Martinez, R. Lukaku. Allenatore: Antonio Conte

© RIPRODUZIONE RISERVATA