PROBABILI FORMAZIONI SVEZIA UCRAINA/ Quote, sono già 3 i gol di Emil Forsberg

- Claudio Franceschini

Probabili formazioni Svezia Ucraina: le quote per il pronostico e le scelte dei due CT sulla partita valida per gli ottavi di finale agli Europei 2020, nazionali in campo ad Hampden Park.

Forsberg gol esultanza Svezia facebook 2021 1 640x300
Probabili formazioni Svezia Ucraina, ottavi Europei 2020 (da facebook.com/EURO2020)

PROBABILI FORMAZIONI SVEZIA UCRAINA: LA STELLA

Analizzando le probabili formazioni di Svezia Ucraina, possiamo definire Emil Forsberg la stella della nazionale scandinava, che si è presentata agli Europei 2020 senza Zlatan Ibrahimovi che, dopo aver annunciato il suo ritorno, si è infortunato non potendo prendere parte al torneo. Forsberg da tempo è indicato come un giocatore di riferimento per la Svezia: sa giocare come laterale di centrocampo o trequartista, destreggiarsi nel ruolo di mezzala ma all’occorrenza anche agire da seconda punta tattica. Con la Svezia ha 61 presenze e 12 gol, ma il gioco della nazionale scandinava passa sempre dai suoi piedi e dunque è sostanzialmente lui il regista, anche se parte da posizione esterna. Soprattutto, Forsberg sente il momento: a parte un’amichevole di giugno contro l’Armenia, in nazionale non segnava dal settembre 2019 ma, quando c’è stato bisogno di alzare il livello, ha timbrato in pochi minuti una doppietta alla Polonia che alla fine si è rivelata decisiva per vincere il gruppo E, ed evitare un difficilissimo accoppiamento con la Croazia. Dal 2015 Forsberg veste la maglia del Lipsia: come il club gestito dalla Red Bull è cresciuto in maniera esponenziale e ha avuto la possibilità di fare esperienza in Champions League, cosa che naturalmente gli serve per provare a essere determinante qui agli Europei 2020. (agg. di Claudio Franceschini)

SVEZIA UCRAINA: IL DUELLO

Sarà un bel duello in mezzo al campo, provando a studiare le probabili formazioni di Svezia Ucraina, quello che opporrà Albin Ekdal a Serhij Sydorchuk. Conosciamo bene il centrocampista svedese: arrivato giovanissimo alla Juventus, ha giocato appena tre partite in Serie A e una in Europa League (rispettivamente sotto la guida di Claudio Ranieri e Alberto Zaccheroni) trovando fortuna in altre squadre italiane, dal Siena al Bologna passando poi al Cagliari – incredibile tripletta a San Siro contro l’Inter – e infine dal 2018 alla Sampdoria, dopo essere passato per tre stagioni ad Amburgo. Dei due mediani della Svezia è quello adibito alla costruzione della manovra, pur non essendo un vero e proprio playmaker; Sydorchuk invece è il capitano della Dinamo Kiev di cui veste la maglia dal 2013, con l’Ucraina ha messo insieme 39 presenze e 3 gol e aveva già partecipato alla fase finale degli Europei 2016, giocando due delle tre partite del girone. Nel 4-1-4-1 impostato da Andriy Shevchenko è il giocatore che si piazza davanti alla difesa: non sarà lui ad andare a prendere Ekdal in prima battuta, sarà invece l’elemento che di fatto permetterà all’Ucraina di difendersi con tre centrali. Un duello potenziale ma molto interessante, tra due calciatori che sicuramente portano equilibrio nella loro rispettiva nazionale; sarà interessante scoprire chi dei due avrà la meglio ad Hampden Park. (agg. di Claudio Franceschini)

IL PROTAGONISTA

Come protagonista nelle probabili formazioni di Svezia Ucraina vogliamo indicare oggi Roman Yaremchuk: cresciuto nella Dinamo Kiev, non ha goduto della fiducia del suo club che già nel 2017, quando aveva 21 anni, ha deciso di venderlo al Gent. In Belgio l’attaccante è esploso: si è presentato agli Europei 2020 con una stagione da 23 gol in 43 partite, timbrando il cartellino per 17 volte in campionato (con anche 6 assist) e potendo disputare l’Europa League, dove però nella fase a gironi ha segnato un solo gol. In nazionale ha fatto il suo esordio relativamente tardi, nel settembre 2018; da quel momento però è stato un punto fermo dell’Ucraina, e nelle ultime 9 partite (comprese le tre del girone degli Europei) ha messo dentro 5 gol, vale a dire la metà della sua produzione in gialloblu (in 27 presenze). È un giocatore che vede la porta e lo ha dimostrato segnando contro Olanda e Macedonia del Nord; Andriy Shevchenko, che è stato un grande attaccante, gli sta insegnando i trucchi del mestiere e Yaremchuk apprende in fretta, ora il destino dell’Ucraina agli Europei 2020 passa anche e soprattutto dalle sue capacità realizzative e sarà interessante valutare se la prima punta di questa nazionale saprà ancora essere determinante. (agg. di Claudio Franceschini)

SVEZIA UCRAINA: CHI GIOCA A GLASGOW?

Con le probabili formazioni di Svezia Ucraina analizziamo l’ultimo ottavo di finale degli Europei 2020: martedì 29 giugno, alle ore 21:00 di casa nostra, le due nazionali si affrontano a Glasgow – Hampden Park – in un match sulla carta molto equilibrato, e che mette a confronto due outsider di questo torneo. La Svezia ha vinto il gruppo E davanti alla Spagna, mostrando grande solidità ma anche rischiando di gettare alle ortiche in pochi minuti quanto di buono costruito; evitata la Croazia, dà ora la sensazione di essere favorita per volare ai quarti ma lo dovrà dimostrare.

L’Ucraina ha poco da perdere: qualificata grazie alla differenza reti nel confronto tra le terze, ha perso due delle tre partite giocate battendo solo la Macedonia del Nord, ma ha anche fatto vedere che offensivamente può accendersi e dare problemi a tutti. Vedremo dunque cosa succederà tra poche ore, ma nel frattempo possiamo fare una rapida valutazione circa quelle che saranno le scelte operate dai due Commissari Tecnici, analizzandole più in profondità e leggendo insieme le probabili formazioni di Svezia Ucraina.

QUOTE E PRONOSTICO

Per un pronostico su Svezia Ucraina sono a disposizione le quote fornite dall’agenzia Snai, che per l’ottavo degli Europei 2020 indicano nella nazionale scandinava la favorita: il segno 1 per la sua vittoria vale infatti 2,40 volte la puntata, per contro il segno 2 che identifica il successo degli ucraini vi farebbe guadagnare 3,20 volte quanto messo sul piatto. Abbiamo poi il segno X per l’ipotesi del pareggio, in questo caso la vostra vincita corrisponderebbe a 3,05 volte l’importo investito con questo bookmaker.

PROBABILI FORMAZIONI SVEZIA UCRAINA

LE SCELTE DI ANDERSSON

Anche per le probabili formazioni di Svezia Ucraina Janne Andersson punta sul 4-4-2: definita la difesa con Lindelof e Danielson davanti a Olsen, e due terzini che saranno Lustig e Augustinsson, dovrebbe essere fatto anche il centrocampo con Ekdal in cabina di regia e Olsson che agirà al suo fianco, mentre sulle corsie laterali sono nettamente favoriti il veterano Sebastian Larsson e Forsberg, che ha già segnato 3 gol agli Europei 2020 e arriva dalla doppietta alla Polonia. È nel reparto offensivo che il Commissario Tecnico della Svezia deve sciogliere i dubbi: Kulusevski è stato determinante dalla panchina per vincere il girone, le sue quotazioni sono in netto aumento e dunque potrebbe davvero avere una maglia da titolare, a lasciargliela sarebbe Quaison che, già a sorpresa, aveva messo fuori Berg dalla formazione anti-Polonia. Questo, dando per scontato che Isak, finora sempre titolare, sia regolarmente in campo; in realtà Andersson potrebbe sorprendere e decidere di far riposare lui, e dunque staremo a vedere…

GLI 11 DI SHEVCHENKO

Nelle probabili formazioni di Svezia Ucraina Andriy Shevchenko ha davvero pochi dubbi: la sua squadra dovrebbe ricalcare quella che ha giocato contro l’Austria, di fatto in questo senso l’unico punto di domanda aperto sarebbe quello che riguarda la posizione di Zinchenko e Malinovskyi, cioè andrà capito chi tra i due partirà largo a sinistra, sulla trequarti, e chi invece sarà al centro per affiancare Shaparenko. In porta troveremo come sempre Bushchan, davanti a lui una coppia difensiva formata da Zabarnyi e Matviyenko con Oleksandr Karavaev a correre sulla corsia destra e Mykolenko che si prenderà l’altro versante. Il giocatore posto come schermo davanti alla difesa sarà Sydorchuk; a completare la linea di trequarti ci sarà Yarmolenko, che possiamo considerare il punto di riferimento di questa nazionale; per lui sono già 2 i gol segnati agli Europei 2020, gli stessi di Yaremchuk (solo loro sono riusciti a mettere la palla in porta per l’Ucraina, durante la fase a gironi) e dunque anche il ruolo di prima punta, per l’ottavo di finale di Glasgow, è assolutamente definito e non reca con sé il minimo dubbio.

IL TABELLINO

SVEZIA (4-4-2): Olsen; Lustig, Lindelof, Danielson, Augustinsson; S. Larsson, Ekdal, Olsson, Forsberg; Kulusevski, Isak. Allenatore: Janne Andersson

UCRAINA (4-1-4-1): Bushchan; O. Karavaev, Zabarnyi, Matviyenko, Mykolenko; Sydorchuk; Yarmolenko, Shaparenko, Zinchenko, Malinovskyi; Yaremchuk. Allenatore: Andriy Shevchenko

© RIPRODUZIONE RISERVATA