PROBABILI FORMAZIONI UCRAINA AUSTRIA/ Quote: la stella di Foda è David Alaba

- Mauro Mantegazza

Probabili formazioni Ucraina Austria: le quote e le ultime notizie su moduli e titolari per la partita di Bucarest, terza giornata girone C Europei 2020 (oggi 21 giugno).

Malinovskyi Ucraina
Probabili formazioni Ucraina Austria: Ruslan Malinovskyi

PROBABILI FORMAZIONI UCRAINA AUSTRIA: LA STELLA

David Alaba è senza dubbio il giocatore più importante nella rosa del c.t. Franco Foda e dunque anche nelle probabili formazioni di Ucraina Austria per quanto riguarda la Nazionale austriaca. Di origini nigeriane da parte di padre e filippine da parte di madre, ma nato a Vienna nel 1992 e cresciuto calcisticamente nell’Austria Vienna, Alaba già nel 2008 si trasferì al Bayern Monaco, dove ha militato per ben tredici anni. Una lunghissima e gloriosa avventura, coronata da tantissimi successi: dieci Bundesliga, sei Coppe di Germania e altrettante Supercoppe tedesche, due Champions League, due Supercoppe Europee e due Mondiali per Club, dal 1° luglio Alaba volterà pagina e giocherà per il Real Madrid. Tanta gloria con i club, molto meno con la Nazionale perché l’Austria in questi anni non è mai stata protagonista ai massimi livelli. Alaba ha dato un valido contributo con 83 presenze e 14 gol, ma non si è mai qualificato per i Mondiali mentre agli Europei 2016 è uscito al primo turno. Raggiungere stavolta almeno la fase ad eliminazione diretta sarebbe già un passo avanti… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

UCRAINA AUSTRIA: IL PROTAGONISTA

Uno dei nomi più attesi nelle probabili formazioni di Ucraina Austria è quello di Ruslan Malinovskyi, che dopo una stagione fantastica con la maglia dell’Atalanta vuole essere protagonista anche agli Europei 2020. In Nazionale finora per Malinovskyi si contano 39 presenze e sei gol, numeri che il giocatore nerazzurro potrà siucuramente migliorare. Il contributo di Ruslan tuttavia non si misura solo con le reti segnate in prima persona: ad esempio il 2020-2021 di Malinovskyi con l’Atalanta è stato caratterizzato da dieci gol ma anche dodici assist in 43 presenze in partite ufficiali. Nel basket si parlerebbe di “doppia doppia”, termine che possiamo riciclare anche nel calcio per descrivere le straordinarie prestazioni del giocatore ucraino nella Dea di Gian Piero Gasperini. Il suo c.t. Andriy Shevchenko senza dubbio segue ancora con grandissima attenzione il calcio italiano e sa che Malinovskyi può dargli un contributo notevole: sarà il giocatore nerazzurro a trascinare l’Ucraina verso gli ottavi di finale degli Europei 2020? (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

UCRAINA AUSTRIA: IL RITORNO

Ne abbiamo già parlato: una possibile variabile per le probabili formazioni di Ucraina Austria è il ritorno di Marko Arnautovic dopo la squalifica. L’attaccante austriaco classe 1989 non è certo di partire dal primo minuto oggi pomeriggio, ma eventualmente potrebbe tornare utile anche a partita in corso. Arnautovic aveva cominciato bene il suo Europeo, segnando contro la Macedonia del Nord il suo gol numero 27 in 89 presenze con l’Austria dopo avere segnato già sei gol nei gironi di qualificazione, compresa una doppietta curiosamente proprio contro la stessa Macedonia del Nord. Il talento è indiscutibile, anche se Arnautovic è sempre rimasto nel gruppo dei “talenti mai del tutto espressi” e la scelta di andare a giocare in Cina di certo non lo aiuta in tal senso. Tre campionati in doppia cifra in Premier League tra Stoke City e West Ham restano i migliori della sua carriera, anche se i successi più prestigiosi sono naturalmente quelli del 2010, quando con appena tre presenze (tutte in campionato) Arnautovic può comunque dire di avere contribuito al Triplete dell’Inter di José Mourinho. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

PROBABILI FORMAZIONI UCRAINA AUSTRIA: CHI SCENDE IN CAMPO?

Le probabili formazioni di Ucraina Austria ci forniscono tutte le notizie su una partita davvero di grande importanza per la terza giornata del girone C degli Europei 2020. Infatti oggi pomeriggio alle ore 18 a Bucarest andrà in scena quello che possiamo considerare un vero e proprio spareggio per il secondo posto, dunque le mosse di Andriy Shevchenko e Franco Foda saranno davvero importanti. Chi vince oggi avanza, chi perde resta aggrappato alla speranza dei ripescaggi – con il pareggio Ucraina ok ma ottime possibilità anche per l’Austria.

Shevchenko arriva dalla vittoria contro la Macedonia del Nord mentre l’Austria ha perso con l’Olanda, d’altronde nella prima giornata si erano scambiati i ruoli. Regna l’incertezza, le mosse degli allenatori potrebbero essere davvero determinanti: scopriamo allora le ultime notizie a poche ore dalla partita sulle probabili formazioni di Ucraina Austria.

PRONOSTICO E QUOTE

Diamo nel frattempo uno sguardo anche al pronostico su Ucraina Austria in base alla quota dell’agenzia Snai, che sono all’insegna dell’equilibrio: infatti la vittoria dell’Ucraina è quotata (segno 1) a 3,45 volte la posta in palio e il successo dell’Austria (segno 2) a 3,65, mentre l’ipotesi considerata più probabile è il pareggio, dal momento che il segno X è quotato ad appena 1,95 volte la posta in palio.

PROBABILI FORMAZIONI UCRAINA AUSTRIA

LE SCELTE DI SHEVCHENKO

Nelle probabili formazioni di Ucraina Austria possiamo sottolineare il fatto che il c.t. ucraino, cioè naturalmente Andriy Shevchenko, dovrebbe avere le idee molto chiare sugli undici titolari da schierare per questa decisiva partita degli Europei 2020. Il modulo di riferimento per Shevchenko è il 4-3-3, con un assetto decisamente offensivo e tutti i migliori in campo: in porta Bushchan; davanti a lui una linea difensiva a quattro con Karavaev, Zabarnyi, Matviyenko e Mykolenko da destra a sinistra; Zinchenko, Sydorchuk e l’atalantino Malinovskyi dovrebbero invece essere i titolari nel centrocampo a tre, così come nel tridente d’attacco ci aspettiamo in campo dal primo minuto Yarmolenko, Yaremchuk e l’oriundo brasiliano Marlos.

LE MOSSE DI FODA

Sul fronte austriaco, ecco che per il c.t. Franco Foda la buona notizia nelle probabili formazioni di Ucraina Austria è il ritorno di Arnautovic dopo la squalifica, ma non è detto che l’attaccante ex Inter possa partire dal primo minuto, perché è possibile che al suo posto venga data ancora fiducia a Kalajdzic come prima punta, supportato da Sabitzer sulla trequarti. Il modulo di riferimento per l’Austria dovrebbe infatti essere il 4-4-1-1 con questi interpreti favoriti dal primo minuto negli altri reparti: Bachmann in porta; difesa a quattro con Lainer terzino destro, Dragović e Hinteregger centrali, Ulmer a sinistra; linea a quattro anche a centrocampo, in questo caso con Baumgartner, Laimer, Schlager e la stella Alaba da destra a sinistra.

IL TABELLINO

UCRAINA (4-3-3): Bushchan; Karavaev, Zabarnyi, Matviyenko, Mykolenko; Zinchenko, Sydorchuk, Malinovskyi; Yarmolenko, Yaremchuk, Marlos. All. Shevchenko.

AUSTRIA (4-4-1-1): Bachmann; Lainer, Dragović, Hinteregger, Ulmer; Baumgartner, Laimer, Schlager, Alaba; Sabitzer; Kalajdzic. All. Foda.

© RIPRODUZIONE RISERVATA