Prodigi La musica è vita/ Diretta: Davide Alphandery vince, la Mastronardi incanta

- Stella Dibenedetto

Prodigi La musica è vita, anticipazioni 13 novembre. Flavio Insinna e Serena Autieri conducono una serata dedicata al talento e alla solidarietà.

Prodigi min
Prodigi - Foto Rai

Si conclude una nuova edizione di Prodigi, La musica è vita e lo fa con momenti di musica ma anche di grande commozione. Tanti quelli dedicati ai più piccoli e alle situazioni complicate, spesso tragiche, vissute in paesi poveri come il Libano. Lo sottolinea una bellissima Alessandra Mastronardi che fa il suo ingresso sul palco e incanta i presenti in studio e il pubblico a casa. L’attrice ha raccontato la sua esperienza in Libano con Unicef, svelando le fortissime emozioni vissute: “In Libano ho ritrovato più forte che mai la forza della vita, gli occhi dei bambini ti insegnano che non bisogna lasciarsi vincere”, ha raccontato l’attrice. L’emozione dello star accanto ed essere d’aiuto ai bambini siriani, colpiti dalla crisi della guerra, è un ricordo che porterà per sempre nel suo cuore. (Aggiornamento di Anna Montesano)

PRODIGI LA MUSICA È VITA, DIRETTA E OSPITI

Una gara particolarmente combattuta quella di questa edizione di Prodigi, La musica è vita. Si arriva infatti al fatidico momento della proclamazione del vincitore assoluto alla quale però precede la proclamazione del prodigio per ogni categoria. Per la danza conquista il titolo di prodigio Davide Alphandery; per il canto a vincere è Mattia Francesco Zacame, infine per la categoria musicisti vince Emanuele Raviol. Prima di scoprire chi è il Prodigio tra i tre, il direttore d’orchestra svela che Filippo Lombardi è il vincitore di una borsa di studio del valore di 6 mila euro. Si conclude con la proclamazione del Prodigio che ricade sul talentuosissimo ballerino Davide Alphandery! (Aggiornamento di Anna Montesano)

LAURA SANGERMANO IN LACRIME

Non riesce a trattenere le lacrime Laura Sangermano, ultima concorrente di questa edizione di Prodigi, La musica è vita. La cantante si esibisce in un brano lirico e conquista la giuria. La prima ad esprimersi è Arisa: “bravissima, secondo me puoi arrivare a fare anche cose più grandi. Stasera ci hai fatto vedere solo una parte delle tue potenzialità”. Segue il giudizio di Beppe Vessicchio: “Emozionatissima. Ha cantato un brano molto impegnativo, anche perché non basta solo l’amore per il musical, bisogna anche sviluppare determinate capacità e lei ha fatto molto bene”. Laura è felice dei giudizi ricevuti dai maestri e lascia il palco in attesa di scoprire, così come tutti gli altri, l’esito di questa gara di talenti. (Aggiornamento di Anna Montesano)

DAVIDE ALPHADERY COMMUOVE I GIUDICI

Davide Alphadery commuove i giudici di Prodigi, La musica è vita. Il concorrente si esibisce in una complicatissima variazione del Don Chisciotte, lasciando Luciano Cannito senza parole. “Sono veramente sorpreso, – ammette il maestro – a 14 anni questo tipo di tecnica e di salto non è per niente facile. Al di là della tecnica, qui c’era anche qualità e questo a 14 anni è molto molto raro”. Davide è felice e dedica la sua esibizione alla sorella: “Lei ha rinunciato alla danza purché io fossi qui oggi” ammette il ragazzo, commuovendosi e lasciando in lacrime anche la sorella nel pubblico. La gara continua poi con un musicista, Filippo Lombardi, che si esibisce alla tromba nella melodia de “Il carnevale di Venezia”. Complimenti da Vessicchio: “Un brano che è temutissimo da tutti, lui non solo lo fa ma anche molto bene!” (Aggiornamento di Anna Montesano)

MATTEO POMPOSELLI INCANTA VESSICCHIO

La gara di Prodigi, La Musica è vita continua con un musicista. Matteo Pomposelli, 14 anni, di Roma, sale sul palco e siede al pianoforte dove si esibisce in una complicatissima sonata. Ilo primo a commentare l’esibizione è Beppe Vessicchio: “I colori sviluppati di questo piccolo estratto mostrano la preparazione tecnica e la musicalità di questo ragazzo che è stato bravissimo”, ammette il maestro. Segue Rossella Brescia che ammette di conoscere e ascoltare bene il pezzo suonato e ammette di essersi emozionata. Luciano Cannito conferma e si dice emozionato da questo talento. Arisa elogia invece la fierezza mostrata dal talento, dimostrazione della gioia per quello che si fa e si porta sul palcoscenico. Il giovane talento ringrazia: “Ringrazio tutti, mi è piaciuto tanto suonare stasera”. (Aggiornamento di Anna Montesano)

ELEONORA PISTARÀ INCANTA CANNITO

La gara di Prodigi, La Musica continua con un’esibizione di danza. Ad esibirsi è la piccola ma talentuosissima Eleonora Pistarà che balla sulla colonna sonora di Pirati dei Caraibi. La performance fa colpo sui giudici di danza. “Hai delle qualità e delle doti fisiche bellissime. Se io penso però che hai 8 anni, io penso che hai una gioia negli occhi bellissima. Questa passione sarà il tuo successo nella vita!” ammette Luciano Cannito. Complimenti anche da Rossella Brescia, che la trova un peperino ma molto precisa e appassionata alla danza. Spazio poi all’Unicef con l’ingresso in studio di Alessandra Mastronardi che è stata per Prodigi l’ambasciatrice dell’organizzazione benefica. Si è infatti recata in Libano per testimoniare oggi qual è la situazione dei più piccoli e non solo. (Aggiornamento di Anna Montesano)

INIZIA LA GARA CON FRANCESCO MATTIA ZACAME

Ha inizio la nuova edizione di Prodigi e lo fa con l’esibizione di Serena Autieri e la giovanissima ma ricca di talento Giulia Golia, che solo lo scorso anno ha partecipato come concorrente. Poi inizia la gara vera e propria col primo talento, Francesco Mattia, che porta sul palco “Granada”. Un’esibizione fantastica che lascia la giuria senza parole. La prima a dire la sua è Arisa: “Sono rimasta piacevolmente impressionata dalla tua esibizione. – ammette la nota artista – Tu prendi questa cosa non come fosse un gioco, mi sembrava di assistere ad un film. Sei un prodigio incredibile”. Anche Nino Frassica ammette di essere rimasto particolarmente colpito dalla sua esibizione così energica. Stessa cosa per Beppe Vessicchio, che chiacchiera col giovane talento di Sinatra. (Aggiornamento di Anna Montesano)

PRODIGI LA MUSICA È VITA, TALENTO E SOLIDARIETÀ SI UNISCONO

Sta per avere inizio la nuova edizione di Prodigi – La musica è vita, in prima serata su Rai1. Lo spettacolo e la gara dei talenti si intrecciano alla solidarietà in questa piacevole serata legata all’Unicef. “Ai bambini in difficoltà l’Unicef offre cura e protezione, ma anche di poter realizzare i propri sogni attraverso l’arte, la musica e la conoscenza”, ha infatti dichiarato il presidente Unicef Italia Francesco Samengo, come riporta l’Ansa, “tutti devono avere le stesse opportunità, a prescindere dal luogo di nascita”, ha continuato. Sarà una serata durante la quale il pubblico sarà grande protagonista e potrà sostenere in prima persona la campagna di raccolta fondi dell’Unicef che servirà a combattere la malnutrizione infantile oltre che a proteggere bambini e adolescenti. (Aggiornamento di Anna Montesano)

PRODIGI LA MUSICA È VITA, LE PAROLE DI INSINNA E AUTIERI

Torna per il quarto anno “Prodigi – La musica è vita“, il programma di Rai1, in collaborazione con Unicef ed EndemolShine Italy. Flavio Insinna e Serena Autieri tornano alla conduzione dello show che questa sera vedrà al loro fianco anche Giulia Golia, che l’anno scorso aveva partecipato come cantante. Proprio il noto conduttore, nel corso della conferenza stampa, ha ammesso: “Dopo un anno non pensavo avremmo avuto ancora più filo spinato, guerre e bombe: io che sono un uomo fortunato credo che la fortuna la devi rimettere in circolo”. Il conduttore dalla seconda edizione ha ancora aggiunto “mi viene naturale dare una mano ed è bello far recuperare al nostro mestiere la dimensione dell’altro, della cura”. Serena Autieri ha invece sottolineato che “Ci siamo divertiti e commossi: da mamma e da donna ho accettato subito questa opportunità”. (Aggiornamento di Anna Montesano)

PRODIGI LA MUSICA È VITA, ANASTASIA SARDO TRA I GIUDICI

Tra i 100 giudici selezionati per decretare i vincitori di “Prodigi – La musica è vita” c’è anche Anastasia Sardo, direttrice del Nuovo Centro Studio Danza di Siena. Questa stasera, mercoledì 13 novembre, va in onda su Rai 1 il programma dedicato sì al talento ma anche alla solidarietà. In merito proprio la Sardo ha voluto spendere qualche parola, come riporta il portale siena free. “Essere stati chiamati a questo compito – commenta Anastasia Sardo – è stato un grande onore e una grande responsabilità. Sono anni che mi dedico alla danza e al suo insegnamento e so quanto importante sia, soprattutto per i giovani, coltivare sogni e imparare a faticare per qualcosa che si ama davvero. Prodigi oltre a presentare nuovi giovani talenti, offre una grande occasione di riflessione, perché apre finestre su realtà difficili che UNICEF segue e supporta ma che riguardano tutti”. (Aggiornamento di Anna Montesano)

ANTICIPAZIONI PRODIGI LA MUSICA E’ VITA

Mercoledì 13 novembre, in prima serata su Raiuno, Flavio Insinna e Serena Autieri conducono la quarta edizione di Prodigi – La musica è vita. Si tratta di una serata importante dedicata al talento e alla solidarietà realizzata in collaborazione con UNICEF ed EndemolShine Italy. Flavio Insinna torna sul palco di Prodigi per il terzo anno consecutivo essendo il padrone di casa dell’evento sin dalla seconda edizione. Per Serena Autieri, invece, si tratta del primo anno come conduttrice dopo l’esperienza dello scorso anno in giuria. Sul palco, con loro, ci sarà anche la piccola Giulia Golia che, nella scorsa edizione conquistò tutti con la sua Mary Poppins. sul palco, inoltre, si sarà anche il vincitore della scorsa edizione Michele Santaniello, che accompagnerà al piano una delle nove esibizioni. Al centro della serata c’è il talento di giovani artisti: nove giovanissimi talenti nella danza, nel canto e nella musica si esibiscono per portare a casa il titolo di “Prodigio”.

PRODIGI, LA MUSICA E’ VITA: LA GIURIA

Le esibizioni dei novi talenti, di età compresa tra gli 8 e i 15 anni, della quarta edizione di Prodigi saranno giudicate da una Giuria, composta da quattro personaggi dello spettacolo e dell’arte: Arisa, giudice per il canto, Rossella Brescia e Luciano Cannito per la danza, il Maestro e Goodwill Ambassador dell’UNICEF Italia Peppe Vessicchio per la musica. Nino Frassica, invece, ricoprirà il ruolo di “segretario” speciale della giuria che eleggerà cosù i tre finalisti, uno per ogni categoria. A decretare il vincitore assoluto di Prodigi 2019 che porterà a casa una borsa di studio offerta dall’UNICEF Italia e consegnata sul palco dal Presidente dell’UNICEF Italia Francesco Samengo, sarà la giuria tecnica composta da cento esperti nel campo delle tre categorie. Nel corso della serata verrà trasmesso anche un video di Ultimo, nuovo Goodwill Ambassador Unicef, girato nelle scuole del suo quartiere, San Basilio. Presente anche il CT della Nazionale e Goodwill Ambassador dell’UNICEF Italia Roberto Mancini, che racconterà, insieme al Direttore Generale dell’UNICEF Paolo Rozera, la sua esperienza con i bambini sul campo in Giordania.

LE STORIE DI PRODIGI

Il talento è l’ingrediente principale della serata di Prodigi. Sul palco, oltre ai nove talenti in gara, si esibiranno anche bambini provenienti da paesi in difficoltà come Gambia, Panama e Sierra Leone. Nel corso della serata, poi, saranno raccntate tante storie come quella della scuola “Enlaces” – Fundacion Espacio Creativo della Città di Panama che accoglie bambini e ragazzi dai 9 ai 18 anni. Ci sarà, poi, il piccolo Leonus Johnson, bambino prodigio noto come “Leonus Di Genius”, che a soli 8 anni ha partecipato a diverse manifestazioni in Sierra Leone per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza dell’istruzione. I testimonial delle varie storie saranno Geppi Cucciari in Gambia, Rossella Brescia e Luciano Cannito a Panama.

© RIPRODUZIONE RISERVATA