Pronostico Atalanta Inter/ Altobelli: “Sfida apertissima a Bergamo” (esclusiva)

- int. Alessandro Altobelli

Pronostico Atalanta Inter: intervista esclusiva a Alessandro Altobelli alla vigilia del match per la 38^ giornata di Serie A 2019-20, oggi a Bergamo.

Gagliardini_Toloi_Inter_Atalanta_lapresse_2017
Pronostico Atalanta Inter - Roberto Gagliardini e Rafael Toloi (Foto Lapresse)

Un vero e proprio spareggio per il secondo posto: è questa la posta in palio per il big match della 38^ e ultima giornata della Serie A tra Atalanta e Inter, in programma questa sera alle ore 20.45 a Bergamo. Al Gewiss Stadium infatti la Dea, di ritorno dal successo in rimonta occorso sul Parma pochi giorni fa, sarà chiamata ad agguantare il secondo gradino del podio nella classifica della Serie A. Ai danni naturalmente di Antonio Conte e l’Inter, che dopo anche la vittoria raccolta sul Napoli di Gattuso, registra un vantaggio in graduatoria di appena una sola lunghezza. Conoscendo lo stato di forma come il valore dei due schieramenti è certo difficile individuare alla vigilia un pronostico per il match tra Atalanta e Inter, che di certo ci regalerà tanto spettacolo questa sera a Bergamo, ma possiamo comunque provarci. Per presentare Atalanta – Inter abbiamo sentito Alessandro Altobelli: eccolo in questa intervista esclusiva a ilsussidiario.net.

Che partita sarà? Una partita molto importante per l’Inter che potrebbe puntare a garantirsi il secondo posto in campionato. Sarebbe un risultato molto buono proprio per questo campionato, caratterizzato dal problema del Covid che ha influenzato tutte le formazioni italiane.

E l’Atalanta? L’Atalanta è la squadra che ha fatto meglio dopo il lockdown, con risultati di grande valore, con un grande comportamento. C’è da dire però che nelle ultime giornate la formazione bergamasca ha mostrato di fare fatica, una cosa che potrebbe essere positiva per l’Inter.

L’Atalanta punterà sulla fisicità per vincere quest’incontro? L’Atalanta è una squadra completa, che gioca bene sul piano tecnico, tattico, fisico, che riesce sempre ad imporre un grande ritmo a tutte le sue partite.

Zapata – Muriel per l’attacco bergamasco? In effetti poi l’Atalanta non ha problemi di formazione e può sempre scegliere chi mandare in campo ogni match.

La sfida delle panchine Gasperini – Conte potrebbe essere decisiva per l’esito di questo match? Sia Gasperini che Conte sono due allenatori moderni e molto validi. Conte poi è un tecnico molto preparato come ha sempre dimostrato nella sua carriera.

Sarà la giornata di Eriksen, può dare un giudizio su di lui. Eriken è arrivato a gennaio, poi c’è stata la sosta del covid. Sarebbe stato magari meglio che arrivasse a giugno quando avrebbe potuto svolgere una preparazione più completa. In ogni caso dopo aver fatto bene in Premier League, in Inghilterra, ci si aspetta una sua conferma nel nostro campionato.

Che partita dell’Inter si aspetta a Bergamo? Una partita importante dove giocarsi fino in fondo questo match e non lasciare che l’Atalanta possa svolgere l’incontro. Se l’Inter dovesse giocare solo per il pareggio potrebbe essere un approccio sbagliato a questo match!

Chi vincerà Atalanta – Inter? Posso dire intanto che non sono un mago, non sono un indovino. Ovviamente mi auguro che l’Inter possa portare a casa i tre punti da Bergamo anche se si annuncia una partita molto aperta.

Quali possibilità avranno l’Atalanta in Champions e l’Inter in Europa League? Spero che l’Atalanta possa vincere la Champions. Avrà di fronte a sè squadre molto forti ma tutte però dovranno scontrarsi col grande momento di forma della formazione bergamasca. Quanto all’Inter avrà la possibilità di andare fino in fondo in Europa League, visto poi che non ci sono squadre di grandissimo valore in questa competizione.

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA