Pronostico Parma Juventus/ Cuccureddu: “Sarri, attenzione alla prima…” (esclusiva)

Pronostico Parma Juventus: intervista esclusiva con Antonello Cuccureddu, che ha presentato la partita che sabato 24 agosto fa scattare ufficialmente il nuovo campionato di Serie A.

Sarri Ronaldo Juventus dialogo lapresse 2019
Sarri e Cristiano Ronaldo, Juventus (Foto LaPresse)

Con Parma Juventus inizia ufficialmente il campionato di Serie A 2019-2020: al Tardini si apre la prima giornata con la partita delle ore 18:00 di sabato 24 agosto. Ancora una volta i bianconeri giocano la sfida inaugurale, ancora una volta lo fanno con lo scudetto cucito sul petto: gli otto titoli consecutivi possono diventare nove ma questo dipenderà, al netto dell’ovvia concorrenza che è folta e agguerrita, anche e soprattutto da come Maurizio Sarri, la grande novità dell’estate, saprà adattarsi alla squadra e come la squadra si adatterà al nuovo allenatore, chiamato al difficilissimo compito di fare meglio o comunque replicare i grandi successi di Massimiliano Allegri. Dall’altra parte c’è un Parma che, ancora affidato a Roberto D’Aversa, spera in una salvezza più tranquilla rispetto a quella della passata stagione e magari proverà a inserirsi nella parte alta della classifica; iniziare fermando i campioni d’Italia sarebbe chiaramente un bel biglietto da visita, e allora per un pronostico sull’imminente Parma Juventus, e per un punto su questa prima giornata di campionato per le due squadre, IlSussidiario.net ha contattato in esclusiva l’ex difensore bianconero Antonello Cuccureddu.

Che partita si aspetta? La prima partita di campionato è sempre difficile da pronosticare; certamente posso dire che, visti i valori e i precedenti, la Juventus scnederà in campo da favorita.

Come dovrà giocare il Parma per fermare questa Juventus? Ha un solo mezzo: giocare una grande partita, al massimo delle sue possibilità e anche oltre. Dopo di che, non è detto che possa bastare…

Che campionato si attende dalla formazione emiliana? Dal Parma mi aspetto una stagione a metà classifica, con una salvezza senza troppi affanni e provando a migliorarsi rispetto allo scorso anno. Le medio-piccole si sono rinforzate e dunque i ducali dovranno stare attenti a perseguire i loro obiettivi.

La Juventus invece partirà subito a mille? L’anno scorso contro il Chievo faticò non poco… E’ proprio come dicevo: la prima giornata di un campionato per tanti fattori può essere molto diversa rispetto a tutto l’andamento del torneo. Al netto di questo, mi aspetto subito una grande Juventus.

De Ligt e Ramsey saranno i giocatori in più dei bianconeri? Penso che la Juventus li abbia comprati sapendo che possono fare la differenza. Mi aspetto dunque che fin da subito possano essere importanti per la squadra bianconera.

Capitolo Sarri: pensa che il suo gioco si vedrà fin dalla prima uscita? Ci vuole tempo prima che gli schemi di Sarri vengano assimilati dalla rosa, e in più dico che a questo argomento si sta dando troppo risalto: la Juventus sa come stare in campo, è una grande squadra e deve saper sviluppare il suo calcio a prescindere dalla mano dell’allenatore.

La Juventus è la grande favorita per lo scudetto? Assolutamente: è ancora lei a partire come favorita, davanti a tutte le altre.

Qual è il suo pronostico su Parma Juventus? Credo e spero che la Juventus vada a Parma per vincere la partita, e che alla fine centrerà l’obiettivo.

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA