Pronostico Roma Torino/ Turone: granata ostici ma i giallorossi… (esclusiva)

- int. Maurizio Turone

Pronostico Roma Torino: intervista esclusiva a Maurizio Turone alla vigilia della sfida all’Olimpico per la 18^ giornata del campionato di Serie A.

florenzi
Roma: Florenzi abbracciato da Zaniolo (LaPresse, 2019)

Il Campionato di Serie A torna in campo dopo la sosta e per la 21^ giornata, ci offre oggi alle ore 20,45 all’Olimpico la partita tra Roma e Torino, ormai una classica del calcio italiano. La sfida si annuncia certi brillante: i giallorossi tornano in campo dopo il 4-1 segnato sulla Fiorentina (che ha portato all’esonero di Montella), mentre i granata devono riscattare il KO segnato con la Spal prima di Natale. A rendere poi l’incontro ancora più caldo all’Olimpico vi sono anche le notizie sul cambio di proprietà a Trigoria, con i tifosi della Lupa sull’attenti per l’arrivo del nuovo magnate Dan Friedkin. Per presentare Roma Torino, sfida di Serie A, abbiamo sentito Maurizio Turone: eccolo in questa intervista esclusiva a ilsussidiario.net.

Che partita sarà? Una partita combattuta perchè il Torino è una buona squadra e la Roma sta attraversando un ottimo periodo in campionato. Dovrebbe essere un match molto bello.

Dove potrà arrivare la Roma? Credo possa puntare al terzo posto, non credo invece che lo scudetto sia alla sua portata.

Che incontro si aspetta dalla formazione giallorossa? Un buon incontro secondo le caratteristiche della formazione di Fonseca contro una squadra quella granata sempre ostica, difficile da affrontare.

Florenzi o Spinazzola nell’undici di Fonseca? Non lo so queste poi sono scelte che spettano a Fonseca che ha a disposizione tutti i giorni i suoi giocatori.

Cosa pensa possa portare Friedkin alla Roma? Entusiasmo, progetti, idee importanti per una Roma da grandi traguardi. Bisogna dire che le novità sono sempre positive, poi staremo a vedere nei fatti cosa succederà!

Torino in difficoltà: cosa potrebbe fare all’Olimpico? Il Torino poi anche se non è in un momento di grande forma è sempre squadra che sa giocare bene al calcio. E poi si sa che ogni partita è un fatto a sè.

Una Roma come la sua la grande Roma degli anni ’80? Quella se posso dirlo è stata una Roma unica, quasi irripetibile, dei Bruno Conti, Falcao, Di Bartolomei, di Niels Liedholm. Una Roma che è entrata nella storia del calcio, risultati, successi, grande football. Per il momento irripetibile…

Zaza dall’inizio del match? C’è Zaza ma non c’è solo Zaza, il Toro come tutte le squadre, tante altre squadre ha a disposizione tante scelte. Potrà decidere così chi schierare nel suo reparto offensivo.

Il suo pronostico su Roma Torino. Vedo un successo della Roma o un pareggio.

 

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA