PUPO/ La madre Irene malata, “Quando mi vede è come se vedesse il sole” (Domenica In)

- Dario D'Angelo

Enzo Ghinazzi in arte Pupo ospite oggi di Mara Venier: nell’intervista a Domenica In tanti i temi affrontati, dalla carriera alla vita privata.

Pupo, Un'estate fa su Rai2

Dopo aver fatto un po’ di spettacolo cantando qualche canzone con tanto di chitarra, Pupo inizia il suo dialogo con Mara Venier parlando della sua famiglia. La persona da cui inizia è sua mamma Irene, di cui viene fatto vedere un video in collegamento di Domenica In del 3 maggio 2020. Quel video è stato girato poco prima che la signora venisse ricoverata in un istituto perché caduta in modo velocissimo in una demenza senile che l’ha fatta entrare in una dimensione totalmente nuova. Ora la mamma, che ha 86 anni, viene curata da dei professionisti, persone capaci, amorevoli, molto per bene. Enzo dichiara orgoglioso che quando sua mamma la vede è come se vedesse un raggio di sole.

Poi Mara e Ghinazzi passano a parlare del padre di lui, che non c’è più dal 2000. Suo papà era il vero e proprio personaggio della famiglia e Pupo racconto degli aneddoti divertenti legati a lui, con il quale viveva un rapporto che diventava uno spettacolo ogni giorno di più. Parlano anche delle figlie e parte poi un video della figlia Clara, che lo ringrazia per tutto quello che ha fatto per lei, facendo commuovere il papà. (Agg. di Camilla Dalloco)

PUPO, IL VIZIO DEL GIOCO E L’AIUTO DI GIANNI MORANDI

Enzo Ghinazzi in arte Pupo: è lui uno degli ospiti della puntata di oggi di Domenica In. Mara Venier accoglie in studio il cantante toscano per un’intervista che si snoderà tra una carriera fatta di grandi successi e la vita privata. Tanti gli argomenti che potranno diventare oggetto di discussione con la conduttrice, amica personale di Pupo, a partire da quelli più delicati. Non è un mistero, infatti, che Pupo attraversò un momento complicato a causa dei debiti contratti per il vizio del gioco: “Avevo un albergo, una roba di lusso, all’inizio del 2000 se l’era preso la banca: avevo 3 milioni e 200.000 euro di debito, tra gioco e investimento sbagliato. Poi, l’ho ricomprato per ripicca: 400.000 euro cash, anche se non so che farmene“.

In quel frangente, ad intervenire in suo aiuto, fu l’amico Gianni Morandi, al quale Pupo ha voluto dedicare in questi giorni difficili per l’artista di Monghidoro un articolo su QN: “Mi riferisco all’aiuto economico che lui mi diede un po’ di anni fa. Nessuna valigetta con dentro banconote fruscianti e nessun assegno. Gianni fece un gesto ancora più importante e impegnativo, mise la sua firma a garanzia di un mio debito. Accadde poi che io non onorai il debito e la banca si rivolse a lui per recuperare i soldi. Lui pagò per me e io, dopo qualche anno, con un colpo di teatro ripreso da Striscia la notizia, gli restituii tutto. Senza interessi però. Non potrò mai dimenticare quell’atto di amicizia e di fiducia che Gianni fece per me in uno dei momenti più difficili della mia vita. C’è un epilogo degno di una fiaba che in pochi conoscono. Riguarda i 100mila euro (200 milioni del vecchio conio) che io gli restituii. Tutti quei soldi, fino all’ultimo centesimo, Morandi li ha usati per aiutare persone in difficoltà“.

PUPO, NIENTE GRANDE FRATELLO VIP NEL SUO FUTURO?

Pupo negli ultimi tempi si è fatto conoscere anche dal pubblico più giovane per il suo ruolo di opinionista al Grande Fratello Vip. Intervistato da Tv, Sorrisi e Canzoni al termine dell’ultima edizione, però, il cantante toscano ha lasciato intendere che una sua partecipazione al reality show il prossimo anno non è poi così scontata: “Se mi dovessero richiamare sarei contento. Ma ho una gran voglia di tornare a suonare, e nel 2022 ho già il calendario pieno di date con le mie tournée all’estero“.

Riguardo alla sua esperienza da opinionista al GF, Pupo ha dichiarato: “Dico sempre quello che penso. Sono stato attaccato per il discorso che ho fatto sulle donne che cercano l’uomo ricco o sui consigli che ho dato a Tommaso, del cui talento sono stato sempre convinto. Qualcuno ha detto che Zorzi mi dovrebbe dare il 40% della sua vittoria perché sono stato il suo “motivatore”. Non lo so, ma io sono soddisfatto“. Alfonso Signorini deciderà di rinunciare alla battuta pronta di Ghinazzi? E Mara Venier indagherà anche questo aspetto nell’intervista odierna?



© RIPRODUZIONE RISERVATA