Quo Vado? Canale 5/ Il successo di Zalone doppiato in numerose lingue (26 marzo 2020)

- Matteo Fantozzi

Quo vado? in onda su Canale 5 per la prima serata di oggi, 26 marzo alle 21.20. Nel cast Checco Zalone. Alla regia l’amico fidato Gennaro Nunziante.

quo vado 2019 film
Quo Vado?

Il successo di Quo Vado è stato straordinario a livello internazionale, tanto che il film di Checco Zalone, nonostante le numerose inflessioni dialettali dei dialoghi, è stato doppiato a livello estero in numerose lingue. In molti si saranno chiesti “chissà come suonerà Checco Zalone doppiato in altre lingue“, e gli effetti sono assolutamente divertenti. In particolare il film ha avuto buoni riscontri ridoppiato in russo, in spagnolo e in tedesco e sul web girano clip decisamente esilaranti. Alcune sono anche diventate virali, sicuramente l’effetto è particolare perché non sempre la cadenza è adeguata alle battute e alle vicende del film. Per chi ha già visto “Quo Vado”, sicuramente un modo per riscoprire alcune scene. In ogni caso un modo per capire che i doppiatori italiani, senza nulla togliere a nessuno, restano comunque i migliori del mondo. (agg. di Fabio Belli)

Il grande amico Gennaro Nunziante

In Quo Vado? Checco Zalone non si separa dall’amico fidato Gennaro Nunziante che insieme a lui cura soggetto e sceneggiatura e che da solo cura la regia. Nato a Bari il 30 ottobre del 1963 questi ha iniziato la sua carriera come sceneggiatore di diversi prodotti per le televisioni regionali pugliesi. Da regista ha esordito nel 2009 con Cado dalle nubi e ha seguito poi Checco in Che bella giornata, Sole a Catinelle e appunto Quo Vado?. Nel 2018 lo abbiamo visto alla regia de Il vegetale con protagonista Fabio Rovazzi. In passato aveva collaborato come sceneggiatore a film diretti da grandi registi quali Cristina Comencini, Leone Pompucci, Alessandro D’Alatri e Luca Lucini. Ne i film Il grande botto e Casomai ha invece svolto la parte di attore.

Nel cast Checco Zalone

Quo vado? in onda su Canale 5 prevede per la prima serata di oggi, 26 marzo 2020, alle 21.20. Si tratta di una pellicola italiana realizzata nel 2016 dalla Medusa Film in collaborazione con Taodue e Mediaset Premium mentre la distribuzione nelle sale cinematografiche è stata gestita dalla sola Medusa Film. La regia di questa pellicola è stata curata da Gennaro Nunziante il quale si è occupato anche dello sviluppo del soggetto e della sceneggiatura in collaborazione con Checco Zalone. Il montaggio è stato realizzato da Pietro Morana, i costumi di scena sono stati disegnati e realizzati da Francesca Casciello mentre nel cast sono presenti tra gli altri oltre il principale protagonista Checco Zalone, Eleonora Giovanardi, Sonia Bergamasco, Ludovica Modugno, Maurizio Micheli, Ninni bruschetta e Lino Banfi.

Quo vado? La trama del film

Ecco la trama di Quo vado? Checco è un uomo pugliese di circa 40 anni che sembra essere riuscito ad ottenere ogni cosa dalla vita secondo quelli che sono i suoi canoni. In particolare ha ottenuto il posto fisso che viene visto per la sua generazione come un punto di arrivo in quanto lavora come dipendente statale nell’ufficio di caccia e pesca ed in particolar modo per vidimare i vari permessi dati ai cittadini che praticano questo genere di attività. Continua a vivere nella casa dei propri genitori il che gli permette di non avere alcun genere di responsabilità e soprattutto di non dover pagare le bollette.

Questo suo continuo sfuggire dalle responsabilità si riflette anche in ambito sentimentale tant’è che da tantissimi anni porta avanti una relazione con una ragazza del luogo che è evidentemente stanca di questo genere di vita anche perché lui non ha nessuna intenzione di sposarsi e diventare padre. Tutto però sembra cambiare con un decreto messo in atto nel 2015 dal governo italiano indirizzato allo smaltimento delle spese eccessive della macchina statale ed in particolar modo eliminando praticamente l’eccesso di dipendenti. La dottoressa che si occupa del taglio dei dipendenti vede proprio in Checco un dipendente assolutamente inutile per cui cerca in ogni modo di farlo rinunciare al suo posto fisso.

Naturalmente Checco non ha nessuna intenzione di lasciare il posto fisso per cui inizia una incredibile e divertente sfida con la stessa dottoressa che pur di ottenere le sue dimensioni lo manda nei posti più improbabili del mondo come ad esempio in una piccola isola della Norvegia in un ambiente assolutamente ostile per quelle che sono le abitudini degli italiani. Proprio quando Checco stava per capitolare fa la conoscenza di una ricercatrice italiana presente nella piccola isoletta con la quale ha inizio un bellissimo rapporto che porterà Checco ad ambientarsi anche in questa nuova situazione. Insomma alla fine ad avere la meglio sarà proprio Checco che riuscirà addirittura a far licenziare la povera dottoressa rea di aver speso un enorme quantitativo di denaro pubblico senza riuscire ad ottenere il principale obiettivo ossia le dimensioni di Checco.

Video, il trailer di Quo vado?



© RIPRODUZIONE RISERVATA