Quotidiano del Partito Comunista Cinese sfotte Trump/ “Hai vinto elezioni Usa? Haha”

- Silvana Palazzo

Quotidiano del Popolo, il giornale del Partito Comunista Cinese sfotte Trump: “Hai vinto elezioni Usa? Haha”, scrive l’account People’s Daily, China su Twitter

peoples daily cina tw trump 640x300
Quotidiano del Partito Comunista Cinese su Trump

«Le elezioni sono un affare interno degli Usa e la Cina non ha una posizione sul tema». Così qualche giorno fa il portavoce del ministero degli Esteri, Wang Wenbin. In realtà, la Cina a suo modo una posizione l’ha presa in merito alla sfida tra Joe Biden e Donald Trump. Basta guardare il tweet di “People’s Daily, China”, il più grande giornale cinese, pubblicato in tutto il mondo con una tiratura di 3 milioni di copie. Ma è soprattutto il giornale ufficiale del Comitato Centrale del Partito Comunista Cinese. Ebbene, quando oggi il presidente uscente Donald Trump ha pubblicato il tweet “Ho vinto le elezioni, di molto”, non è intervenuto solo Twitter, spiegando che il tycoon stava dando l’annuncio senza che fosse stata data la “chiamata”.  È intervenuto anche il Quotidiano del Popolo, in maniera sintetica ma significativa. Ha ritwittato il post di Trump e ci ha aggiunto una risata, con tanto di emoticon che piange dal ridere.

QUOTIDIANO DEL POPOLO “SFOTTE” TRUMP PER SCONFITTA

Un media statale cinese che si prende gioco di Donald Trump, deriso deliberatamente per aver dichiarato prematuramente di aver vinto le elezioni presidenziali americane. Il Decision Desk HQ aveva in quelle ore proiettato Joe Biden e la senatrice Kamala Harris vittoriosi. Di parere diverso evidentemente Trump, il cui tweet è arrivato prima che Associated Press e Cnn chiamassero l’elezione di Biden dopo che lo aveva superato di oltre 30mila voti in Pennsylvania. Le prese di posizione del presidente uscente, che ha promesso battaglia, evidentemente hanno suscitato l’ilarità in Cina, con cui i rapporti sono stati a dir poco “turbolenti”. Ricordiamo infatti la lunga guerra commerciale. Più recentemente Trump ha preso di mira TikTok e WeChat, popolari app di social media di proprietà di aziende cinesi. Senza dimenticare che accusa la Cina di aver causato la pandemia di coronavirus, che chiama abitualmente “virus Cina”. Evidentemente i cinesi hanno deciso di “vendicarsi” con un po’ di tagliente ironia.







© RIPRODUZIONE RISERVATA