RADIOHEAD/ Rubate 18 ore di “Ok Computer”: Thom Yorke le mette online per pochi soldi

- Paolo Vites

I Radiohead sono stati derubati di materiale inedito, chiesto un riscatto

radiohead_cover
Radiohead

I ladri rubano e loro mettono tutto online gratis (quasi, 18 dollari che andranno in beneficenza). E’ la mossa che solo i Radiohead, che una volta misero in vendita online un loro disco a “offerta libera”, potevano pensare. E’ successo che degli hacker, come la band inglese ha raccontato su Instagram, abbiano rubato ben diciotto ore di musica inedita relativa alle session del disco Ok Computer, il loro più famoso e di successo. La risposta di Thom Yorke e soci è stata chiara: mettiamo gratuitamente per tutti lo stesso materiale per download su Bandcamp. In questo modo, fregano gli stessi ladri, che avevano chiesto un riscatto di 150mila dollari per non diffondere l’archivio di minidisk del cantante. Una bella risposta. E’ inquietante invece che ormai i furti online si espandano a tutti i campi, anche la musica, a dimostrazione che era ben più sicura una bella cassaforte che tutte le diavolerie inventate dalle nuove tecnologie per archiviare il proprio materiale. Nessuno è più al sicuro. Chiedere poi un riscatto è proprio una forma di criminalità.

FREGATI GLI HACKER

Jonny Greenwood, chitarrista della band, ha scritto: “Invece di lamentarci – molto – o di ignorare il fatto, abbiamo deciso di pubblicare tutte le 18 ore di materiale per i prossimi 18 giorni su Bandcamp per aiutare Extinction Rebellion (un movimento socio-politico non violento per evitare i cambiamenti climatici, ndr). Quindi per 18 dollari potete scoprire se avremmo dovuto pagare quel riscatto. Mai concepito per essere di pubblico dominio (anche se alcune clip sono entrate a far parte della cassetta nella ripubblicazione di “Ok Computer”) è materiale solo marginalmente interessante. E molto, molto lungo. Non un download per il telefono”. Ma i fan saranno sicuramente felici. Ok Computer è infatti considerato uno dei dischi più importanti degli anni 90.



© RIPRODUZIONE RISERVATA