RAFFAELE PISU E LEDA MARTELLINI, PAPÀ E MAMMA ANTONIO PISU/ “Ricordo Santo Domingo..”

- Elisa Porcelluzzi

Raffaele Pisu e Leda Martellini, papà e mamma Antonio Pisu: il ragazzo è stato ospite a Oggi è un altro giorno, raccontando un po’ di aneddoti sul padre

Raffaele Pisu
Raffaele Pisu (Wikipedia)

Antonio Pisu ha parlato ovviamente del padre, Raffaele Pisu, negli studi di Oggi è un altro giorno: “Papà era un personaggio meraviglioso, a tratti stupendi e simpatico, gioioso e vitale, e aveva il suo momento di alti e bassi. Per adesso sono il sesto figlio, magari salta fuori qualcosa, è un attimo, erano anni particolari, si girava molto, tante tournée, non c’erano i telefonini (ironizza ndr). La vita di mio padre è veramente un film, abbiamo materiale cinematografico per fare un film”. Sulla deportazione nei campi di concentramento: “Lui era ai lavori forzati, non si mangiava, ma essendo italiani trovavano il modo di avere accordi con i tedeschi, tipo contrabbando di sigarette. C’è poi la storia bellissima del ritorno, quando sei nel Mare del Nord e devi tornare a casa, è stata una storia pazzesca, una storia che racconterò prima o poi”.

Ho vissuto a Santo Domingo – ha proseguito Antonio Pisu – ho vissuto ovunque, ma a Santo Domingo era in terza elementare e la cosa non mi era chiara. Mio padre stava presentando Striscia La Notizia, aveva 70 anni e diceva che voleva godersi gli ultimi anni di vita a Santo Domingo ma in realtà non è morto. Così noi abbiamo fatto i bagagli e siamo andati a Santo Domingo”. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

RAFFAELE PISU E LEDA MARTELLINI, PAPÀ E MAMMA ANTONIO PISU_ “ERAVAMO PROPRIO BELLI TUTTI E TRE INSIEME”

L’attore Antonio Pisu, classe 1984, è il figlio di Raffaele Pisu e Leda Martellini. Antonio ha voluto seguire le orme del padre, celebre comico e conduttore, scomparso nel 2019, all’età di 94 anni. “Eravamo proprio belli tutti e tre insieme. Abbiamo riso, sperato, sperperato e goduto. Insieme. Sempre. Grazie per avermi reso quel bambino con un sacco di avventure stupende da raccontare vissute insieme al suo papà. Quella felicità però me la ricordo ancora troppo bene e muoio dalla paura di non ritrovarla mai più. Ciao papà che il viaggio ti sia lieve”, è stato l’addio del figlio Antonio sui social, pubblicando una foto della sua infanzia insieme ai genitori. Leda Martellini è stata il grande amore di Raffaele Pisu: i due si sono conosciuti negli anni Sessanta e sono rimasti insieme fino alla morte dell’attore.

Raffaele Pisu: la prigionia e il successo in tv

Raffaele Pisu, pseudonimo di Guerrino Pisu, nacque a Bologna nel 1925. Durante il secondo conflitto mondiale fu combattente partigiano e venne internato in Germania per 15 mesi: “Ero stato fatto prigioniero dai tedeschi, nella mia Bologna, ero alla stazione e mi catturarono perché ero renitente alla leva. Fui preso, messo dentro un carro piombato e spedito in Germania, sul Mare del Nord. Mi sono fatto 15 mesi di prigionia. Poi tornato in Italia, con Sandro Bolchi decidemmo di fondare il Teatro della Soffitta”, ha raccontato in un’intervista a Stefano Ciavatta. Nel 1965 fu uno dei protagonisti del capolavoro cinematografico “Italiani brava gente” di Giuseppe De Santis e nel 1966 recitò in “L’ombrellone” di Dino Risi. Condusse due edizioni di “Striscia la notizia” su Canale 5 insieme a Ezio Greggio, dal 1989 al 1991. La sua ultima apparizione da protagonista è stata nella commedia noir “Nobili bugie” del 2018 accanto a Claudia Cardinale e Giancarlo Giannini con il figli Antonio Pisu alla regia e Paolo Rossi Pisu come produttore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA