Rangnick al Milan?/ Calciomercato,contatti continui con Gazidis: nodo Maldini-Elliott

- Michela Colombo

Ralf Rangnick al Milan? Calciomercato, continui contatti tra il tedesco e Gazidis: dall’AD ampie rassicurazioni sul budget. Rimane però da risolvere il nodo Maldini-Elliott.

Ralf Rangnick urlo Schalke lapresse 2020
Ralf Rangnick firmerà con il Milan? (Foto LaPresse)

In casa rossonera, chiaramente tema centrale è sempre quello che riguarda il possibile approdo al Milan di Ralf Rangnick, in qualità di allenatore o allenatore-manager del club del Diavolo per la prossima stagione. Da settimane infatti si discute sul possibile arrivo del tedesco e delle eventuali conseguenze per l’organigramma della dirigenza come pure sul mercato e lo spogliatoio attuale: l’impressione è che è un continuo tira e molla di difficile conclusione a stretto giro, su cui ci si interrogherà ancora a lungo. Intanto le ultime indiscrezioni di calciomercato che ci arrivano da Tuttosport, pare che sia ancora caldissima la pista tra Milan e Rangnick: anzi il tedesco sarebbe in continuo contatto con Gazidis e che lo stesso ad della società rossonera abbia dato ampie rassicurazioni al manager su temi scottanti come quello del budget per le prossime stagioni. Pure comunque la trattativa tra le due parti rimane formalmente sospesa, vista che il clima di inevitabile incertezza che si respira.

RAGNNICK AL MILAN? IL NODO MALDINI-ELLIOTT

Va poi aggiunto che a complicare l’approdo di Ralf Rangnick al Milan per la prossima stagione, vi sono anche questioni di natura prettamente politica e riguardano la permanenza nel club di Paolo Maldini. Come ci riporta Tuttosport infatti la presenza di Maldini pare indispensabile per il Fondo Elliott proprietario del club, che dunque è per la permanenza dell’ex giocatore rossonero, sempre con la carica di direttore dell’area tecnica. L’arrivo però di Rangnick già in estate renderebbe impossibile tale ipotesi, tenuto anche conto che Maldini, già in bilico per la vicenda Boban, in precedenza si era già gravemente esposto contro il tedesco. Ipotizzare una convivenza tra i due ci pare dunque francamente impossibile al momento: sarà quindi da capire, quale tra la direttiva del Fondo Elliott e dell’ad Gazidis avrà alla fine la meglio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA