Ranieri Guerra sms choc a Brusaferro/ “CdG Speranza chiede di far cadere report Oms”

- Silvana Palazzo

Non è l’Arena fa tremare il capo di gabinetto di Roberto Speranza, Massimo Giletti: “Sapeva che Goffredo Zaccardi voleva far morire report Oms con Ranieri Guerra?”

ranieri guerra brusaferro non e larena 640x300
Ranieri Guerra e le chat con Silvio Brusaferro (Non è l'Arena)

Mentre Roberto Speranza parla a Che tempo che fa di riaperture, scuola e vaccini, a Non è l’Arena di Massimo Giletti va in scena un altro capitolo del caso legato al piano pandemico, per il quale ad esempio Ranieri Guerra è attualmente indagato per false dichiarazioni. Il conduttore ha mostrato alcune chat tra il direttore vicario dell’Oms e Silvio Brusaferro, presidente dell’Istituto superiore di sanità (Iss), altre rispetto a quelle finora emerse. “Hanno fatto una sciocchezza, gli è stato detto in tutti i modi. Hanno bypassato il percorso autorizzativo solo per uscire con un rapporto e mettere una firma”, ha scritto Ranieri Guerra in data 14 maggio 2020. Tre giorni dopo a proposito del dossier del ricercatore Francesco Zambon, che recentemente si è dimesso, aggiungeva: “Dovremmo anche vedere cosa fare coi miei scemi di Venezia. Come sai ho fatto ritirare quel maledetto rapporto, ma è stato fatto un lavoro che riletto, emendato e digerito assieme potrebbe avere un senso”. Silvio Brusaferro gli ha risposto scrivendo: “Sul testo OMS Ginevra sono anche d’accordo di rivederlo assieme… Domani ne parliamo…”. Allora Massimo Giletti si è chiesto: “Ma a quale titolo vuole metterci mano Brusaferro?”.

RANIERI GUERRA E IL CAPO DI GABINETTO DI SPERANZA

Ma non è neppure la cosa più grave che emerge da questa chat tra Ranieri Guerra e Silvio Brusaferro. In un messaggio del 18 maggio 2020 viene tirato in ballo il capo di gabinetto Goffredo Zaccardi. “Vedo Zaccardi alle 19:00. Vuoi che inizi a parlargli dell’ipotesi di revisione del rapporto dei somarelli di Venezia? Poi ci mettiamo d’accordo sul come??”, scrive il direttore vicario dell’Oms al presidente dell’Istituto superiore di sanità, che risponde dicendo che “va bene”. Allora Ranieri Guerra ha rilanciato successivamente: “CDG (capo di gabinetto, ndr) dice di vedere se riusciamo a farlo cadere nel nulla. Se entro lunedì nessuno ne parla vuole farlo morire. Altrimenti lo riprendiamo assieme. Sic”. A questo punto il conduttore di Non è l’Arena si è chiesto: “O il capo di gabinetto tiene tutto per sé e non dice nulla a Speranza, tenendolo fuori da una cosa così grave, oppure ne ha parlato con Speranza”. Lo stesso programma di La7 ha avuto modo di contattare telefonicamente Ranieri Guerra.

“SPERANZA AL CORRENTE? CHIEDETE A BRUSAFERRO”

Lei sa benissimo come si comunica per media, sms, per WhatsApp e così via. Quello che conta è la procedura, la documentazione, tutto quello che è il procedimento che è stato seguito e che sarà ovviamente messo a disposizione”, ha detto telefonicamente Ranieri Guerra all’inviato di Non è l’Arena, Carlo Marsili, in merito a quanto emerso dalle chat. In merito al fatto che negli sms dice di aver fatto ritirare il report dell’Oms ha aggiunto: “Non rivendico nulla. C’è una documentazione ampia e dettagliata su quella che è stata la procedura seguita”. Inoltre, ha chiarito che l’Oms invierà una documentazione dettagliata alla Procura di Bergamo che ha chiesto una rogatoria. “Io non eludo niente”, ha detto poi quando l’inviato lo ha incalzato. Quando l’inviato gli ha chiesto se il ministro della Salute Roberto Speranza fosse al corrente di tutto, ha replicato: “Perché non lo chiede a Brusaferro? Sono state già fatte delle dichiarazioni della Procura su questo, quindi non c’è nessun problema”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA