Raul Cremona a I Soliti Ignoti/ Chi è il comico milanese: moglie inglese e due figli

- Chiara Ferrara

Chi è Raul Cremona, il concorrente della puntata de I Soliti Ignoti andata in onda domenica 26 settembre: comico milanese molto amato

raul cremona
Raul Cremona

Raul Cremona è il concorrente della puntata de I Soliti Ignoti andata in onda domenica 26 settembre. Il comico, prima dell’inizio della puntata, ha presentato il nuovo programma televisivo Voglio essere un mago!, che lo vede tra i protagonisti. La serie è ambientata suggestivo e fiabesco castello, dove vivono alcuni giovani apprendisti maghi, di cui lui sarà il rettore.

La carriera del figlio d’arte è illustrissima, tanto che è uno dei comici più amati d’Italia. Sulla sua vita privata, invece, non si sa molto. È sposato con una donna inglese, la cui identità però non è mai stata resa nota al pubblico. Dalla loro relazione sono nati due figli: Giordano, in arte Kremont, dj producer nonché membro del duo Merk & Kremont, e Leonardo. Anche il nipote Edoardo Cremona è un artista, in quanto membro del gruppo Il Pagante.

Raul Cremona a I Soliti Ignoti: la carriera del comico

Nato a Milano il 10 novembre del 1956, Raul Cremona ha sempre avuto tra le sue passioni la magia e l’improvvisazione. Esse, d’altronde, gli sono stati tramandati dalla famiglia di origine. Il bisnonno era un clown professionista, così come il nonno era abilissimo nei giochi di prestigio. Il padre lo portava con sé nelle piazze ad assistere alle esibizioni di illusionismo. Era inevitabile, dunque, che se ne innamorasse.

Il protagonista della puntata odierna de I Soliti Ignoti è riuscito ad incantare il pubblico del piccolo schermo con le sue arti. Nel corso della sua carriera, infatti, ha interpretato innumerevoli personaggi divertenti. Quello d’esordio è stato Il Mago Oronzo, che lo ha reso celebre a Mai dire gol. Tra i più amati anche Silvano il mago di MilanoYuri Papacenko, entrambi creati per Zelig. Il primo è stato anche in alcuni spettacoli di Aldo, Giovanni e Giacomo, come Tel chi el telùn, Potevo rimanere offeso! e Ammutta Muddica.



© RIPRODUZIONE RISERVATA