Record Italia imbattibilità/ Nazionale punta al primato: quando e come può riuscirci

- Maurizio Mastroluca

La Nazionale di Mancini punta al primato assoluto per quanto riguarda l’imbattibilità. Con il pareggio contro la Bulgaria ha eguagliato il record, ecco come e quando può conquistarlo.

Italia
L'esultanza degli azzurri campioni d'Europa (Foto: LaPresse)

Record Italia imbattibilità, eguagliato il primato di Spagna e Brasile

Con il pareggio per 1-1 tra Italia e Bulgaria, la Nazionale di Roberto Mancini ha allungato il record di imbattibilità, inanellando il trentacinquesimo risultato utile consecutivo. L’Italia aggancia così la Spagna del biennio 2007-2009, e del Brasile 1993-1996. Le furie rosse rimasero imbattute per altrettante partite, e detenevano il primato europeo, come striscia di imbattibilità più lunga del continente. Per la Nazionale di Mancini, il periodo di imbattibilità è iniziato il 10 ottobre 2018, dopo il pareggio con il risultato di 1-1 contro l’Ucraina.

L’ultima volta che gli azzurri sono usciti sconfitti dal rettangolo di gioco, risale al 10 settembre 2018, quando il Portogallo vinse 0-1 a Lisbona nella partita valida per la Nations League. Già nella partita di Euro 2020 contro l’Austria, il ct Mancini aveva battuto il record di Vittorio Pozzo, il quale si era fermato a 30 gare consecutive senza perdere. C’è anche un altro record che da Mancini è stato ritoccato in più occasioni, ed è quello delle vittorie consecutive, già battuto nel 2019 con 11 e che nella gara contro la Bulgaria si è fermato a 15.

Italia, si punta al primato assoluto: quando e come può arrivare

Con il trentacinquesimo risultato utile consecutivo e il conseguente aggancio a Spagna e Brasile nel record di imbattibilità, adesso l’Italia punta a conseguire il primato assoluto. Dopo il record raggiunto nella partita valevole per le Qualificazioni ai Mondiali di Qatar 2022, la formazione di Roberto Mancini, ha tra pochi giorni l’occasione di portarsi in testa in solitaria.

Con un risultato utile, quindi una vittoria o un pareggio nella partita contro la Svizzera, che si giocherà domenica 5 settembre, gli azzurri  allungherebbero la striscia utile a trentasei, conquistando il primato e staccando Brasile e Spagna. Una partita ostica quella di Basilea, in cui l’Italia si giocherà tanto della qualificazione diretta ai prossimi Mondiali. Una vittoria, per gli azzurri di Roberto Mancini, sarebbe così un doppio successo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA