RED CANZIAN, BALLERINO PER UNA NOTTE/ Batticuore dalla Carlucci: “che emozione!”

- Emanuele Ambrosio

Red Canzian è il ballerino per una notte a Ballando con le Stelle, il dance show di Milly Carlucci. Il ricordo di Alfredo Cerruti: “era un pirata buono”

Red Canzian
L’ex bassista dei Pooh Red Canzian

Red Canzian indossa i panni di ballerino per una notte nella nuova puntata di “Ballando con le stelle 2020”, il programma condotto da Milly Carlucci. La sua esibizione è come sempre apprezzata dalla giuria e dagli opinionisti di Ballando, ma lo è soprattutto dai concorrenti che potranno godere del tesoretto bonus. La sua performance con Ornella Boccafoschi lo ha divertito molto, ma non solo. Red Canzian dice di aver sentito il batticuore, un concentrato di emozioni che non dimenticherà facilmente: “E’ stata una prima volta con un batticuore bellissimo, vi devo ringraziare col cuore. Tutti quanti!”, dice prima di congedarsi. E poi chiude con un pensiero rivolto al mondo dello spettacolo, particolarmente colpito dalla crisi causata dalla pandemia. (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

Red Canzian, ballerino per una notte su Raiuno

Red Canzian è il ballerino per una notte della nuova puntata di “Ballando con le stelle 2020“, il dance show di successo condotto da Milly Carlucci e trasmesso sabato 24 ottobre 2020 in prima serata su Raiuno. Un’occasione speciale per il cantante e compositore ed ex storico bassista dei Pooh che in questi giorni ha dovuto dire addio ad un grande amico: il produttore discografico Alfredo Cerruti. Parlando proprio del grande discografico, Canzian intervistato da Rockol ha detto: “era un pirata buono. Un maestro del sorriso, ma anche un grande professionista. A vederlo così sembrava un mezzo stupidotto e invece aveva fiuto. Ha azzeccato una marea di canzoni. E non ha mai avuto peli sulla lingua: se un pezzo faceva schifo e non lo convinceva, te lo diceva in faccia senza farsi problemi”. Un ricordo sincero e commosso quello dell’ex bassista dei Pooh che sempre su Cerruti ha aggiunto: “Alfredo era una persona speciale, l’amico con cui ti diverti sempre, con cui fai le marachelle. Uno di quelli che tiene sempre l’umore alto”.

Red Canzian e il lockdown: “l’ho vissuto serenamente”

“Ho vissuto serenamente il lockdown rispettando le regole” con queste parole Red Canzian, ospite del programma radiofonico “Gli Inascoltabili” ha raccontato come ha trascorso i due mesi di lockdown per via dell’emergenza sanitaria da Coronavirus. L’artista non nasconde di aver utilizzato quel periodo per lavorare e portarsi avanti su diversi progetti: “ho lavorato molto portando avanti anche un lavoro su Venezia. Io credo che in questo momento dobbiamo essere attenti, ma non severi con certi settori”. In particolare l’artista si è soffermato su alcuni luoghi che sono stati fortemente colpiti dalla pandemia da Coronavirus. “Il teatro è il posto più sicuro dove andare in questo momento, molto di più di discoteche e ristoranti. Noi in Italia abbiamo tanti piccoli teatri che permettono distanziamento” – ha detto Canzian aggiungendo anche – “il cinema è un posto sicuro, bisogna rispettare il mondo dello spettacolo oppure la gente si disabitua al bello”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA