REDDITI IN CALO/ Da Airbnb a Uber, le app per aumentare il potere d’acquisto

- Mauro Artibani

Nel momento in cui i redditi delle famiglie italiane sono ai livelli del 1987 occorre ingegnarsi per aumentare il proprio potere d’acquisto

risparmio monete pixabay1280
Image by Steve Buissinne from Pixabay
Pubblicità

Metti caso che le famiglie italiane si trovino con un reddito disponibile di 1.035 miliardi di euro, metti che questo gruzzolo sia lo stesso di cui disponevano nel 1987, ma con in più un aumento vertiginoso, per volume e numero, di merci da dover acquistare per poter esercitare il ruolo di generatori di crescita economica. Cosa fai? Beh, altro che tirare la cinghia! Tocca rifocillare il potere d’acquisto.

Dunque, quando quella stessa cinghia l’allargavamo, si è potuto spendere per… chessò acquistare la casa dove oggi s’abita. Lo ha fatto più dell’80% delle famiglie, quelle 26 milioni che hanno pure acquistato 38.520.321 auto.

Bene, se prima abbiamo speso ora tocca incassare: hai una casa grande e poco usata? Trasformala in un bene d’investimento, mettila a reddito. Ci sono piattaforme tecnologiche che lo consentono; con gli affitti brevi puoi mettere a disposizione dal divano alla stanza; chi può l’appartamento. Suvvia, si può fare. Affittare una proprietà tramite i siti di locazioni brevi è un’attività che può tornar lucrosa, persino la regina Elisabetta II d’Inghilterra ha deciso di lanciarsi in questo business.

La sovrana ha infatti deciso di affidarsi ad Airbnb per affittare alcuni lussuosi appartamenti in Scozia. Si tratta degli “Abbey Strand Apartments at Holyrood”, residenze storiche risalenti addirittura al 1490, nei pressi del castello di Edimburgo.

I prezzi di un monolocale o di un appartamento vanno dalle 200 alle 700 sterline al giorno. Ma c’è da scommettere che su Airbnb non mancheranno gli appassionati in cerca di un’esperienza davvero regale.

Pubblicità

Bella no? Come dite, e con le auto? Niente paura per questo c’è Uber. Se la tua l’usi poco, fatti autista, metti a reddito quel ch’è troppo spesso solo spesa. La sovrana che, al grido di “lunga vita alla regina”, ha raggiunto i 93 anni esce poco e sta più in reggia, potrebbe pretendere dal suo autista di farsi driver in “Rolls Royal”. Per i sudditi, un’esperienza da sogno.

P.S.: Se con questi investimenti rifocillo il mio potere d’acquisto, i prezzi contenuti, per chi usa questi servizi, rifocilla il loro! Già, che s’ha da fa’ pe’ campa’.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità