REGALI DI NATALE 2019/ I cesti di prodotti DOP: imperdibile il Prosciutto San Daniele

- La Redazione

Tra i regali di Natale divenuti sempre più di culto – oltre che, naturalmente, molto apprezzati – ci sono i tradizionali cesti di Natale con prodotti DOP

idee regalo natale
Immagine di repertorio

I regali sotto l’albero di Natale rappresentano la magica atmosfera delle feste. Fin dal momento in cui si appende l’ultima la pallina il pensiero corre alla disposizione dei doni da consegnare ad amici, parenti e colleghi. Tra i regali divenuti sempre più di culto – oltre che, naturalmente, molto apprezzati – ci sono i tradizionali cesti di Natale con prodotti DOP che fanno bella mostra di sé tra gli scintillanti pacchetti.

Il gesto di donare prodotti gastronomici affonda le sue radici nel passato, quando c’era l’usanza di regalare prelibatezze come segno di buon augurio e prosperità. Questa tradizione è rimasta salda nel tempo: anche oggi non c’è niente di meglio che regalare un cesto ricco di buon cibo. Una vetrina di prodotti tipici, alfieri del gusto e caratterizzati dal marchio DOP sinonimo di eccellenza, capaci di stuzzicare il palato.

Se state pensando di regalare un cesto di Natale vi offriamo alcune idee gustose e “ingredienti” must rigorosamente DOP.

Il Prosciutto di San Daniele

Quando si pensa al prosciutto l’immaginazione corre alle saporite fette di crudo, sapientemente stagionato, come quelle del Prosciutto San Daniele. È ben identificabile dalla presenza dello zampino, eredità di una lunga tradizione, e viene realizzato solo con maiali nati e allevati in Italia. La loro alimentazione è controllata e solo per le cosce che superano i controlli di conformità ha inizio la lavorazione: la stagionatura va avanti almeno fino al 13° mese. Il prodotto DOP perfetto da inserire nel vostro cesto di Natale.

Il formaggio Asiago

Per gli amanti del formaggio di certo l’Asiago merita una menzione speciale: una piccola grande finestra su un territorio che per sua essenza racconta di temperature miti, aria pura e acqua cristallina. Tutti elementi che tornano alla ribalta nel momento dell’assaggio. A colpo d’occhio questo prodotto si riconosce dall’inconfondibile marchio sulla crosta. Che sia fresco o stagionato poco importa: è perfetto per accompagnare molte ricette e antipasti.

Aceto balsamico di Modena

Immancabile nel cesto natalizio, questo condimento dal sapore particolarissimo ha saputo intercettare i gusti di un pubblico trasversale. Il suo profumo è inconfondibile e agrodolce, si sposa a meraviglia con carne e pesce regalando anche delle note “legnose”. La sua produzione è legata a doppio filo con il clima delle province di Reggio Emilia e Modena, con le loro estati ventilate e calde e gli inverni rigidi.

Pecorino romano

Questo formaggio DOP emana una fragranza inconfondibile, la sua lavorazione viene effettuata impiegando latte di pecora (tra Lazio e Sardegna, ma anche nella zona di Grosseto in Toscana). L’intensità aromatica è di medio livello, quello che lo caratterizza è un sapore salato che si unisce bene a un ricco ventaglio di primi piatti.

Parmigiano Reggiano

Un viaggio lungo nove secoli di storia porta questo prodotto in tavola durante le festività. Un formaggio che sorprende con la sua struttura fatta di aromi senza tempo e un gusto generoso: dietro c’è una lavorazione realizzata in modo naturale e senza additivi. Con ogni assaggio, magari arrotolando gli spaghetti, si va alla scoperta di fiumi, colline e pianure.

© RIPRODUZIONE RISERVATA