REINA ALLA JUVENTUS CON SARRI?/ Il padre apre: “Non avrebbe problemi…”

- Dario D'Angelo

Pepe Reina alla Juventus? Il portiere del Milan potrebbe seguire Maurizio Sarri in bianconero: la coppia di simboli del Napoli si ricomporrà a Torino?

reina 2019 instagram
Pepe Reina, foto Instagram

Pensare di vedere Maurizio Sarri diventare allenatore della Juventus, fino a qualche settimana fa, sembrava fantacalcio. Ma se l’ex tecnico del Napoli rischia di essere il nuovo condottiero bianconero non è poi così assurdo pensare che a seguirlo possa essere anche Pepe Reina, il portiere spagnolo che di Sarri è stato negli anni di Napoli una sorta di secondo allenatore in campo. L’ipotesi di Reina alla Juventus evidentemente non è così campata in aria se si pensa che ad avvalorarla è stata addirittura il padre dell’attuale estremo difensore del Milan. Sentito da Radio Kiss Kiss, il papà di Reina non si è nascosto:”Non so se Sarri andrà alla Juventus.Ha dimostrato di essere tra i migliori allenatori al mondo al Napoli e vincendo al Chelsea. Pepe con lui alla Juve? È il club più vincente d’Italia, lui è un professionista. Non avrebbe problemi”.

REINA ALLA JUVENTUS CON SARRI?

Ma perché quella di Pepe Reina alla Juventus può essere un’ipotesi di mercato percorribile? L’operazione presenta dei lati convenienti per tutte le parti in causa, in questo caso Juventus e Milan. I rossoneri, pur rinunciando ad un elemento importantissimo nello spogliatoio e nella crescita di Donnarumma, si libererebbero di un ingaggio oneroso per un secondo portiere e in più potrebbero facilitare l’inserimento di Plizzari, che tanto bene sta facendo con la maglia dell’Italia al Mondiale U20. E la Juventus? Con Perin intenzionato a trovare una squadra che gli assicuri una maglia da titolare, la scelta di Reina garantirebbe una sicurezza tra i pali come vice-Szczesny. Lo spagnolo, inoltre, potrebbe aiutare il polacco nell’apprendimento dei dettami tattici di Sarri per la ripartenza del gioco al piede dal basso. Insomma, tolto il legame di cuore col Napoli…



© RIPRODUZIONE RISERVATA