RENATA POLVERINI APPOGGIA CONTE/ “Renzi mi dà della fascista? Eppure mi voleva…”

- Dario D'Angelo

Renata Polverini ha votato la fiducia al governo Conte. Eppure fino a poco tempo fa dal Pd si denunciava lo scouting su di lei proprio di Italia Viva…

renata polverini
Renata Polverini a Non è L'Arena

Dato l’addio a Forza Italia e l’appoggio al premier Conte, Renata Polverini protagonista di un botta e risposta a distanza con Matteo Renzi. Intervenuta a L’aria che tira, l’ex sindacalista ha spiegato: «Renzi mi ha definita il soccorso nero? Sì, perché evidentemente nel frattempo mi sono ritinta: fino a qualche mese fa mi cercava continuamente, forse non si ricordava di che colore ero… Mi cercava quando ha fatto Italia Viva, fece una corte spietata alla Carfagna, poi a me. Era una corte neanche tanto celata».

Renata Polverini ha poi evidenziato ai microfoni del programma in onda su La 7: «Io non sono mai stata fascista, non ho mai fatto politica, mi sono candidata alla Regione senza aver mai preso una tessera di partito prima. La prima tessera di partito l’ho presa quando mi sono iscritta al gruppo di Forza Italia nel 2013. Mi mettono addosso una storia che non ho». (Aggiornamento di MB)

RENATA POLVERINI SI SCHIERA CON IL PREMIER

Con il suo sì alla fiducia al governo Conte, Renata Polverini ha lasciato Forza Italia e di fatto il centrodestra. Una scelta particolare per l’ex segretaria UGL e governatrice della Regione Lazio, accusata da Matteo Renzi di “soccorso nero” all’esecutivo Conte. A difendersi da queste accuse è stata la stessa Polverini, che oggi ai microfoni di La7 ha dichiarato: “Quando Renzi ha fatto Italia Viva fece una corte spietata a Carfagna e Polverini, allora andavo bene. Non sono mai stata fascista, non ho mai fatto politica, la prima tessera di partito l’ho presa quando mi sono iscritta nel 2013 al gruppo di Forza Italia. Mi mettono addosso una storia che non ho“. A far discutere, però, è stato soprattutto un vecchio tweet della democratica Monica Cirinnà, la quale, a proposito di un potenziale ingresso della Polverini in Italia Viva, nel novembre 2019 usava particolare ironia…

RENATA POLVERINI APPOGGIA CONTE: QUANDO LA CIRINNA’ SCRIVEVA…

La Cirinnà scriveva infatti su Twitter: “Renata Polverini sarebbe la benvenuta in Italia Viva? “Rinnovare la politica” significa rinunciare all’identità e aprire a destra? Lo scouting arriva a questo? L’abbandono di ogni remora morale? Assisterò volentieri al loro primo comizio insieme“. Un’uscita, quella della Cirinnà, che non poteva passare inosservata visto che adesso a cercare, e trovare, “volenterosi” è proprio lo schieramento di cui la democratica fa parte. Da qui la battuta della renziana Teresa Bellanova, che taggando la Cirinnà su Twitter ha commentato: “Adesso dovrei essere io a scandalizzarmi e a dire che assisterò volentieri al vostro prossimo comizio insieme?“. Spigoloso anche il commento di Matteo Matzuzzi, che postano una foto in cui Renata Polverini sembra fare il saluto romano, riporta le dichiarazioni di Fassina di Leu: “Renata Polverini ha preso atto della mutazione del centrodestra che in questa fase non ha un’impronta di Forza Italia ed è radicalmente diverso da quello liberal-democratico di cui si vanta di essere campione Berlusconi“. Per poi chiosare, in riferimento alla foto, “la liberaldemocratica Polverini“.

© RIPRODUZIONE RISERVATA