Renato Zero, Mia Martini e Loredana Bertè/ Dall’amicizia fino al litigio: perchè? Ora in che rapporti sono?

- Emanuele Ambrosio

Mia Martini e Loredana Bertè: dall’amicizia con Renato Zero al litigio che ha spinto la regina del rock a parlare di “carognata”: “ascolta solo la sua musica”

Loredana Bertè e Mia Martini
Loredana Bertè e Mia Martini in una foto d'epoca

Perchè hanno litigato Mia Martini e Loredana Bertè con Renato Zero?

Mia Martini e Loredana Bertè: dall’amicizia con Renato Zero fino al litigio. Si parla di anni di vita importanti per tre artisti che hanno scritto alcune delle più belle pagine della nostra musica italiana. Negli anni ’60 sono tre giovani alla ricerca di fortuna: tre squattrinati che girano per le strade di Roma a bordo di una 600 sognando di diventare degli artisti di successo. Tutto inizia nel 1965 dopo la separazione dei genitori di Mia Martini e Loredana Bertè che lasciano Bagnara Calabra per trasferirsi a Roma.

Qui conoscono Renato Zero anche lui alla ricerca di una possibilità nel mondo delle sette note. Sono anni difficili, ma bellissimi come ha raccontato proprio Loredana: “il periodo di Roma è stato il più felice della mia vita” che nella capitale inizia a farsi notare come ballerina al Piper Club, locale cult dell’epoca creato da Alberigo Crocetta. Fu proprio lui ad ascoltare la voce di Mia Martini e a proporle il primo contratto con la RCA Italiana. Durante le serate al Piper conoscono Renato Zero e con lui partono per il Festival delle Rose di Milano. “C’era questa signora, si chiamava Maria Luisa Pisani, organizzò il Festival delle Rose e aveva talento nel ricercare ragazzi nuovi, voci. Si era innamorata della nostra causa. Ci ha portati a Milano a spese sue” – raccontano alcuni anni dopo, ma il loro arrivo a Milano non passa affatto inosservato per via dei loro look eccentrici.

Renato Zero, Mia Martini e Loredana Bertè: “eravamo troppo spinti”

“Eravamo troppo spinti. Mimì, con le maxi gonne e le bombette, che io e Mimì portavamo regolarmente, perchè era un copricapo che ci piaceva tanto, e Loredana con le minigonne strepitose. E poi io qualche gonna me la sono fatta sfuggire… eravamo un trio tutt’altro che moderato!” – ha raccontato Renato Zero. Poi arriva il successo e la notorietà, la morte prematura di Mia Martini e la fine di un’amicizia. E’ il 1996 quando Renato Zero e Loredana Bertè litigano per via di alcune canzoni. “Quando gli ho chiesto di restituirmi almeno le tracce incise Renato mi ha chiesto cento milioni.

Ero esterrefatta: dagli amici non ti puoi difendere, non te l’aspetti una cosa simile” ha raccontato Loredana, mentre la versione di Renato è ben diversa: “Loredana era ormai disperata e priva di qualsiasi credibilità nell’ambiente discografico: avere a che fare con lei era diventato durissimo”. Sta di fatto che a distanza di tantissimi anni i rapporti tra i due non si sono mai ricuciti, anzi la Bertè non perde occasione di lanciare frecciate all’ex amico: “con lui non ci parliamo più. È uno che ascolta solo la sua musica, per questo ai concerti non ha bisogno del gobbo. Una volta mi ha abbandonato in autogrill perché mi sono rifiutata di sentire solo le sue canzoni in auto”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA