Renault 5 Prototype, foto e caratteristiche/ Un’auto elettrica che rende omaggio alla storica R5

- Marco Lasala

La Renault 5 Prototype, foto e caratteristiche: è un’auto elettrica che rende omaggio alla storica Renault 5 del 1972. I suoi gruppi ottici sono realizzati con tecnologia a LED a matrice.

Renault 5 Prototype 1 640x300
Renault 5 Prototype - Fonte CS

Renault 5 Prototype strizza l’occhio alla storica antenata Renault 5

Era il 1972 quando il brand francese lancia la nuova R5 un’auto dalla personalità incredibile, che ha segnato un’epoca e che oggi, grazie anche alla nuova Renault 5 Prototype ritorna in voga.

E’ stata “presentata” lo scorso 14 gennaio e la stampa specializzata ha subito dato risalto ad un concept, ad un’auto elettrica, intraprendente quanto originale, quanto evocativo.

Una splendida reinterpretazione della storica versione del 1972, una rivisitazione non banale, ma che sin da subito ha mostrato tutte le potenzialità per divenire, in breve tempo, un cult.

E’ Nicolas Jardin responsabile del design esterno della Renault 5 Prototype

Il designer ha ammesso che il tuo team non ha lavorato su di un tema libero ma, il lavoro di renderizzazione e sviluppo è partito proprio dalla R5. L’idea è stata quella di proiettarla nel futuro, renderla moderna, accattivante, al passo con i tempi.

E’ evidente quel suo sguardo malizioso, quei fari che da semplici linee, hanno assunto vita, quelle luci diurne che nella loro forma rettangolare ricordano i fendinebbia supplementari del passato.

Foto, la nuova Renault 5 Prototype è dotata di tecnologia a LED a matrice.

Renault 5 Prototype

Una soluzione questa che ha permesso di integrare il movimento programmando vere e proprie animazioni per i fari. Un esempio eloquente è la sequenza di benvenuto, con il logo del veicolo che si illumina e si estende fino alla calandra.

Una vettura 100% elettrica, che ad un corpo macchina appariscente, robusto, con un colore carrozzeria giallo pop abbina un’aria sbarazzina.

Semplice, moderna, free, un’auto perfetta per riportare un mito degli anni ’70 in un contesto, quello delle grandi metropoli di oggi, dove un’auto elettrica con le sue zero emissioni può contribuire a rendere, decisamente, più vivibili.

L’auto diventa così oggetto di espressione, di vita, un prototipo che anticipa un modello, prodotto in serie, che probabilmente, tra qualche anno, ridarà vita all’auto dei sogni.

Marco Lasala
ReporTMotori.it 

© RIPRODUZIONE RISERVATA