Renzi, Whatsapp a Fontana/ “Spiace scontro con Conte”, poi Matteo “no odio Governo”

- Niccolò Magnani

Scontro Conte-Fontana, la versione di Renzi: WhatsApp al Governatore “spiace per tensioni col Premier”, poi però ribadisce “no odio Governo durante Coronavirus”

renzi conte 1 lapresse1280
Matteo Renzi. Sullo sfondo, Giuseppe Conte (LaPresse)

Sullo sfondo un Governo “tecnico” pronto – secondo diversi retroscena – a prendere il posto di Conte, nell’immediato l’emergenza Coronavirus e lo scontro accesissimo tra il Premier e le Regioni del Nord, in particolar modo con la Regione Lombardia del Governatore Fontana (tra l’altro in auto-quarantena da ieri sera, ndr). Un gran caos nel quale si inserisce anche Matteo Renzi dopo che un retroscena di ieri sul Giornale (a firma Augusto Minzolini, ndr) in cui si diceva come Renzi avesse lanciato un messaggino al Presidente della Regione per dare conforto e sostegno nel pieno dello scontro avvenuto a livello nazionale durante il collegamento tra Palazzo Chigi e tutti i Governatori delle Regioni. Conte aveva messo in dubbio la validità della Lombardia nel gestire l’emergenza Coronavirus oltre a contestare alcune misure prese “senza previa consultare” il Governo: di contro, Fontana ha ribadito che è proprio per aver seguito le ordinanze del Ministero della Salute che ci si è ritrovati in questa situazione di allarme. Il tutto condito da quel “fanculo, cialtrone” che il Governatore avrebbe esclamato prima di chiudere il collegamento con Conte davanti a tutti gli altri Presidenti di Regione. Ecco allora che il messaggino Whatsapp di Renzi diviene di uso nazionale, aprendo eventuali “dietrologie” su possibili scontri ennesimi nel Governo tra il senatore di Scandicci e il Premier-avvocato del popolo.

LA VERSIONE DI RENZI “NO SCONTRO E ODIO”

«Mi spiace per le tensioni. Se possiamo dare una mano ci siamo e ci sono. Ti abbraccio forte, Matteo Renzi» così scrive Matteo Renzi a Fontana lo scorso 25 febbraio, con un tweet apparso poco va dove lo stesso ex Premier spiega il perché lo abbia pubblicato sui social «Dopo lo scontro tra Lombardia e Governo ho chiesto unità e collaborazione. L’ho fatto per telefono con Conte, per messaggio con Fontana. Altro che retroscena e odio: collaborazione. Basta polemiche, almeno in emergenza!». Il perché di questa uscita la si capisce solo confrontando con il video retroscena apparso su Repubblica dove l’assessore alla Sanità lombarda Gallera e Fontana a microfono spento durante una conferenza stampa in Regione confabulano «Oggi mi ha mandato un messaggino di sostegno anche Renzi. Siamo arrivati proprio…», spiega Fontana a Gallera che rilancia «è più forte l’odio di Renzi per Conte…» e il Governatore lo incalza «esatto. Quando ha visto che ci ho litigato…». Renzi risponde a tono cercando di “spegnere” la polemica durante l’emergenza Coronavirus. Resta però quell’ulteriore retroscena riportato da Minzolini sulle parole che Renzi avrebbe detto ai suoi nel merito dello scontro accesissimo tra le Regioni del Nord e il Presidente del Consiglio che fanno pensare ad uno scontro sempre più alto nella maggioranza e a possibili sviluppi futuri che potrebbero vedere un Governo di salute nazionale anche tra renziani e Salvini: «dare in pasto ai media la sanità lombarda e litigare con Fontana che sa governare davvero, a me sembra un errore madornale».



© RIPRODUZIONE RISERVATA