Reporter BBC ingannò Lady Diana con estratti conto fake/ “Oggi sarebbe ancora viva”

- Alessandro Nidi

Lady Diana fu ingannata dal reporter della BBC, autore dell’intervista scandalo sul matrimonio con Carlo: “Le fece credere di essere spiata”

lady_diana_spencer
Lady Diana

Lady Diana fu ingannata da un reporter della BBC, Martin Bashir, che giunse a falsificare gli estratti conto pur di ottenere una sua intervista. La notizia, clamorosa, sta facendo il giro del mondo ed è stata riportata dal “Daily Mail”, che, sulle sue colonne, spiega come quelle dichiarazioni furono ottenute attraverso una truffa ai danni di Lady D e quelle irregolarità sono state ufficialmente riconosciute nell’ambito di un’inchiesta interna, voluta proprio dall’emittente britannica, che si è attivata in questi anni per capire come avesse fatto Bashir a ottenere la fiducia della principessa.

A parte la notorietà della protagonista, cosa c’è di tanto strano e insolito in un’intervista, vi starete domandando? La risposta è da ricercarsi nel fatto che quella non fu una chiacchierata come tutte le altre, ma fu LA chiacchierata, quella di cui Lady D si servì per illustrare il divorzio dal principe Carlo, nella quale asserì che in quel matrimonio eravamo in tre”, alludendo per la prima volta in pubblico, e senza troppo ricorso alla retorica, alla relazione clandestina del marito, il principe di Galles, con Camilla Parker-Bowles.

LADY DIANA: L’INTERVISTA FU UNA TRAPPOLA

Al termine dell’indagine condotta internamente dalla BBC sulle modalità con cui fu ottenuta l’intervista a Lady Diana dal reporter Martin Bashir (nel frattempo dimessosi per ragioni di salute dopo mesi di malattia, anche se i più maligni vociferano che fosse a conoscenza del fatto che l’inchiesta fosse ormai alle battute finali e abbia così preferito cambiare aria, ndr), è emerso che l’emittente non s’impegnò a sufficienza “per rispettare gli elevati standard di integrità e trasparenza che sono il suo segno distintivo”. Il direttore generale della BBC ha sottolineato che, sebbene il rapporto riconosca che Diana, principessa del Galles, fosse entusiasta dell’idea di un’intervista con la Bbc, è evidente che il processo per ottenere l’intervista sia stato “molto inferiore a quello che il pubblico ha il diritto di aspettarsi. Siamo molto dispiaciuti per questo. Anche se la Bbc non può tornare indietro nel tempo dopo un quarto di secolo, può offrire scuse incondizionate e complete. Ed è quello che fa oggi”.

LADY DIANA FU INGANNATA DALLA BBC: ECCO COME

Da parecchio tempo Earl Spencer, il fratello di Lady Diana, sosteneva che la sorella fosse stata ingannata, asserendo che Bashir usò estratti conto falsificati per dimostrare che due anziani cortigiani erano pagati dai servizi di sicurezza per spiare la sorella. Il reporter ha commentato così la vicenda: “Mi sono scusato allora, e lo faccio di nuovo adesso, per il fatto che ho chiesto di falsificare gli estratti conto. È stata una cosa stupida da fare e un’azione di cui mi pento profondamente. Ribadisco però che gli estratti conto non hanno avuto alcuna influenza sulla scelta personale della principessa Diana di partecipare all’intervista”. Intanto, riporta il Daily Mail, alcuni amici di Lady Diana hanno affermato che la principessa del Galles potrebbe essere ancora viva oggi se non avesse parlato con Bashir, il quale, a tal proposito, ha sottolineato quanto sia triste, a suo modo di vedere, che questo problema abbia permesso di “mettere in ombra la coraggiosa decisione della principessa di raccontare la sua storia, di parlare coraggiosamente delle difficoltà che ha affrontato e di aiutare ad affrontare il silenzio”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA