REPUBBLICA CECA, SPARATORIA A OSTRAVA: 6 MORTI/ Killer fugge poi si suicida

- Niccolò Magnani

Repubblica Ceca, sparatoria a Ostrava: 6 morti. Il killer si è suicidato mentre la polizia lo stava arrestando. Indagini in corso

Sparatoria ospedale Repubblica Ceca
Repubblica Ceca, sparatoria all'ospedale di Ostrava (Twitter Polizia)

Giungono dei dettagli in più in merito all’attentato avvenuto stamane in Repubblica Ceca, precisamente ad Ostrava, in un ospedale universitario. Stando a quanto riferito poco fa dai colleghi del Corriere della Sera, l’aggressore, un uomo alto un metro e ottanta con addosso un giubbetto rosso, si è a sua volta tolto la vita. Subito dopo aver ucciso sei persone, ferendone molte altre, il killer si era dato alla fuga, ma poco dopo la polizia ha ritrovato il veicolo dello stesso assassino, con all’interno l’uomo, uccisosi con un colpo di pistola alla testa. Evidentemente il killer si era sentito braccato, e alla vista delle forze dell’ordine ha preferito suicidarsi piuttosto che consegnarsi alle autorità. La polizia è risalita all’aggressore tramite le telecamere di sorveglianza presenti nel reparto di traumatologia. Al momento non è ben chiaro cos’abbia scatenato la furia dello stesso, ne tanto meno se le vittime fossero casuali o dei conoscenti. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

REPUBBLICA CECA, SPARATORIA A OSTRAVA: 6 MORTI. KILLER IN FUGA

La Repubblica Ceca vive ore di tensione dopo la notizia della sparatoria arrivata questa mattina poco dopo le ore 7 dalla città di Ostrava, nel nord-est del Paese a circa 300 chilometri da Praga sul confine con la Polonia: un uomo è entrato nell’ospedale Policlinico della cittadina e ha iniziato a sparare all’impazzata all’interno dei reparti del Faculty Hospital seminando il panico e purtroppo anche una violenta scia di sangue. Sono 6 i morti e almeno 2 i feriti secondo quanto riportato dalla Polizia ceca, ma soprattutto il sospettato non è stato braccato e si trova tutt’ora in fuga; il presidente della Regione Moravia-Slesiana Ivo Vondrák ha commentato allarmato invitando la cittadinanza a seguire le indicazioni della Polizia sui principali canali social. Poco fa anche il Ministro della Salute della Repubblica Ceca, Adam Vojtech, ha confermato che i morti sono 6 e i feriti ancora tutti da verificare all’interno dell’ospedale universitario della terza città più grande del Paese boemo.

REPUBBLICA CECA, SPARATORIA IN OSPEDALE: IDENTIKIT DEL SOSPETTO

Proprio dai social sono arrivate però le prime indicazioni sul possibile sospetto ricercato dalla polizia: si tratta di un uomo giovane alto circa un metro e ottanta e con addosso una giacca rossa. La prima foto-identikit è stata diffusa dagli agenti di sicurezza e inquadra il principale sospettato dalle immagini di sicurezza interne dell’ospedale: la Polizia stessa però avverte «sono in corso tutte le verifiche come anche altre possibili ipotesi e sospettati. Chiediamo collaborazione e cautela a tutti i cittadini». Al momento ancora non è chiara la dinamica dell’accaduto, resta solo certo che il killer sia in fuga e l’intera polizia ed esercito della zona sono sulle sue tracce praticamente da poco dopo la sparatoria nell’ospedale Policlinico di Ostrava. «Chi ha qualche informazione da fornire ci contatti», è l’ulteriore messaggio diramato dalle forze dell’ordine.



© RIPRODUZIONE RISERVATA