Ricatto 15enne con foto hot: arrestate madre e figlia/ Revenge porn: estorti 1500 €

- Matteo Fantozzi

Madre e figlia arrestate per revenge porn, estorti 1500 euro a una 15enne per la presenza in rete di alcune sue foto bollenti. Cosa è successo?

Polizia
Polizia (LaPresse, immagine di repertorio)

A Milano una donna e sua figlia sono state arrestate per revenge porn. A intervenire sono stati i carabinieri di Cremona che hanno accusato le due di estorsione a sfondo sessuale nei confronti di una quindicenne. La ragazzina era stata costretta a pagarle 1500 euro onde evitare che alcune sue foto bollenti fossero fatte circolare nella rete. Le due avevano avvisato la povera vittima di essere state contattate da malavitosi che a conoscenza della situazione avevano preteso la somma di denaro altrimenti avrebbero inviato tutto ai suoi genitori. Una storia terribile che per fortuna ha avuto un lieto fine e che invita i giovanissimi a riflettere prima di prendere una decisione così rischiosa che può sul serio rovinare una vita.

Madre e figlia arrestate per revenge porn, cosa ha fatto la 15enne?

La 15enne colpita dal revenge porn di una sua amica con la madre era riuscita a rubare in casa 500 euro, consegnandoli alle due donne. Nonostante questo bottino le ricattattrici avevano sottolineato come fossero necessari altri soldi per chiudere il discorso. La ragazzina era riuscita così a rubare altri mille euro in casa. Questa però si è rivolta ai carabinieri quando si è vista richiedere altro denaro. Organizzata una consegna controllata delle nuove banconote le forze dell’ordine ha fatto irruzione in casa delle due dove hanno sequestrato i soldi consegnati, telefoni e pc. Le due donne sono state arrestate. La madre è nella Casa Circondariale di Brescia Verziano. La figlia invece è stata portata in una comunità lombarda in quanto ancora minorenne.

© RIPRODUZIONE RISERVATA