Richard Gere/ In arrivo l’ennesimo riconoscimento per una carriera straordinaria

- Ilaria Macchi

E’ in arrivo per Richard Gere, l’ennesimo riconoscimento per una carriera straordinaria: al Magna Grecia Film Festival riceverà la Colonna d’Oro.

Richard Gere
Richard Gere

“Pretty Woman”, “Hachiko – Il mio migliore amico” e “Ufficiale e gentiluomo” sono solo alcuni dei grandi successi di Richard Gere, che continua a essere amato dal pubblico, come se il tempo non fosse passato. E ora è in arrivo per lui l’ennesimo riconoscimento, che arriva a coronamento della sua carriera: l’attore riceverà la Colonna d’oro alla carriera all’interno del Magna Graecia Film Festival di Catanzaro, kermesse calabra che si terrà dal 30 luglio al 6 agosto.

Anche l’amministrazione locale non può che essere felice all’idea di poter ospitare uno degli interpreti più amati, che non può che rendere ancora più lustro alla manifestazione: “L’annuncio della presenza della star internazionale Richard Gere alla prossima edizione del Magna Grecia Film Festival – sono le parole dell’Assessore alla Cultura del Comune di Catanzaro, Ivan Cardamone – è l’ennesima dimostrazione della caratura di un progetto che, da Catanzaro, continua a crescere anno dopo anno e a esportare il nome e l’immagine della città in giro per il mondo”.

Richard Gere: ennesimo premio per una carriera ricca di successi

La Colonna d’Oro non è certamente il primo riconoscimento di una carriera che gli ha regalato non poche soddisfazioni. Il primo premio è arrivato nel 1979, anno in cui gli è stato conferito il David di Donatello come miglior attore straniero per “I giorni del cielo“. In più occasioni è stato inoltre candidato ai Golden Globe, premio che ha poi conquistato nel 2003 con “Chicago“, musical in cui ha dato ulteriore prova della sua versatilità.

La sua presenza in Calabria sarà inoltre l’occasione per rivedere alcuni dei suoi film più amati, grazie a una masterchass organizzata per l’occasione. E’ il caso di “Ufficiale e gentiluomo“, dove ha interpretato con grande intensità il personaggio che gli era stato assegnato e che proprio quest’anno festeggia i 40 anni dall’uscita nelle sale, e dell’indimenticato “Pretty Woman” (1990).







© RIPRODUZIONE RISERVATA