Richard Rush è morto/ Nominato all’Oscar, subì un trapianto di cuore 18 anni fa

- Stella Dibenedetto

Lutto nel mondo del cinema per la morte dello sceneggiatore, regista e produttore Richard Rush: ad annunciarlo è stata la moglie Claude.

richard rush min 640x300
Fonte https://www.instagram.com/p/CNk-5fegBp5/

Lutto nel mondo del cinema per la morte dello sceneggiatore, regista e produttore Richard Rush. Aveva 91 anni e ad annunciare la sua morte è stata la moglie Claude che, ai microfoni del portale The Hollywood Reporter, ha spiegato come il marito abbia “dimostrato un’incredibile voglia di vivere ed è sopravvissuto per 18 anni con un trapianto di cuore”. Richard Rush è deceduto a Los Angeles. Il suo nome è legati al grande cinema. Per anni, infatti, Richard Rush è stato un nome di punta per il dorato mondo di Hollywood. Nel 1989 fu anche candidato all’Oscar per la commedia dark Professione pericolo (1989) con Peter O’Toole. Quella di Richard Rush è stata una carriera ricca di successi. Sono tanti, infatti, i film legati al suo nome.

Chi era Richard Rush: la carriera a Hollywood

Oltre a Professione pericolo che gli permise di essere candidato all’Oscar, durante la sua straordinaria carriera, Richard Rush ha diretto i film Angeli dell’inferno sulle ruote e Psych-out – Il velo sul ventre con Jack Nicholson, Una strana coppia di sbirri (1974), con Alan Arkin e James Caan e L’impossibilità di essere normale (1970), con Elliott Gould e Candice Bergen. Nel suo curriculum c’è anche Il colore della notte (1994) interpretato da Bruce Willis e Jane March. Nato a New York il 15 aprile 1929, Rush ha dedicato la sua vita al mondo del cinema che, oggi, sui social, piange la sua scomparsa.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Hotchka 2015 (@hotchka2015)



© RIPRODUZIONE RISERVATA