RICKY TOGNAZZI “NON VOLEVO SPOSARE SIMONA IZZO”/ “Tutti tenevano al matrimonio…”

- Hedda Hopper

Ricky Tognazzi “Non volevo sposare Simona Izzo”, le rivelazioni sulle nozze e non solo: “Mi ha costretto per.. educazione!”

ricky tognazzi
Ricky Tognazzi a Vieni da me

Simona Izzo e Ricky Tognazzi regalano un simpatico siparietto al pubblico di Oggi è un altro giorno. “La giornata non è iniziata bene. Gli ho chiesto dov’erano le sigarette e sembrava che gli avessi scritto chissà cosa”, svela l’attrice e regista. L’amore tra i due è nato sul set del film “Parole e baci” dove, per copione, hanno dovuto scambiarsi qualche bacio. “Nove anni a chiedere di sposarmi. Lui aveva avuto una bellissima figlia, ma non si era ancora sposato. Io, invece, avevo avuto il divorzio da Venditti e quindi l’ho costretto a sposarmi anche perché papà ci teneva tanto che mi considerava una concubina anche se stavamo insieme da otto anni”, racconta Simona Izzo. “Ci tenevano tutti al matrimonio”, ribatte Ricky Tognazzi che ha poi ceduto per educazione (aggiornamento di Stella Dibenedetto).

Ricky Tognazzi e l’amore con Simona Izzo

La premiata coppia formata da Simona Izzo e Ricky Tognazzi sarà ospite a Oggi è un altro giorno nel pomeriggio e a quel punto i due potrebbero raccontare la storia del loro amore e della loro bella famiglia allargata ma, soprattutto, il momento in cui la produttrice, sceneggiatrice e attrice, ha costretto il marito a sposarla. A parlarne è stato proprio Tognazzi che sulle pagine del Corriere della Sera ha ripercorso la sua vita ammettendo che non avrebbe voluto sposarsi perché avevano già tutto quello che una coppia può desiderare ma che alla fine proprio la Izzo ha trovato le argomentazioni giuste per convincerlo fino a quando non ha ricevuto il suo sì e sono convolati a nozze.

Ricky Tognazzi “Non volevo sposare Simona Izzo ma poi..”

In particolare, Ricky Tognazzi ha rivelato: “Simona voleva convolare a nozze ma io non mi sentivo pronto… E una volta, mentre andavamo in macchina proprio a trovare mia madre, lei mi fa una scenata che dura dal casello di Roma nord fino a Ventimiglia. Io cercavo di spiegarle che il matrimonio non era necessario, che avevamo una casa in comune, un lavoro in comune, persino il conto in banca in comune…”. Alla fine però qualcosa non è andato come previsto a la Izzo ha portato un’argomentazione a cui non ha potuto dire di no: “Le chiesi, perché dobbiamo sposarci? La sua risposta fu solenne: per educazione… E su questo mi sono arreso”. Oggi i due riveleranno nuovi dettagli su questo?



© RIPRODUZIONE RISERVATA