Riforma giustizia, Cartabia/ “Ricostruire credibilità nei magistrati, tempi maturi”

- Davide Giancristofaro Alberti

La ministra Cartabia si è espressa sulla Riforma della giustizia, sottolineando come i tempi siano maturi e come sia fondamentale per ridare fiducia ai magistrati

michele vietti
Marta Cartabia, ministra della Giustizia (LaPresse)

La ministra e giurista Marta Cartabia, è intervenuta presso la riunione con la maggioranza riguardante la riforma della Giustizia, modifica dell’ordinamento giudiziario e del Csm che la stessa esponente dell’esecutivo considera “improcastinibili e urgenti”, anche alla luce dei “recenti fatti di cronaca che hanno riguardato la magistratura”. Secondo la ministra Cartabia, l’obiettivo da tenere sempre presente è “l’esigenza che la magistratura operi sempre, nei fatti e nella percezione dell’opinione pubblica, su solide basi d’indipendenza”. La Cartabia parla di “capitolo molto atteso”, riferendosi sempre alle modifiche della giustizia, e i tempi sembrerebbero essere maturi: “Il dibattito pubblico e accademico da tempo è maturo e sicuramente i fatti di cronaca, che hanno riguardato la magistratura nei mesi più recenti, hanno reso improcrastinabili e più urgenti gli interventi in questo ambito”.

Secondo la ministra si tratta di temi d’attualità anche a livello europeo: “I temi dell’indipendenza della magistratura e del reale rispetto del rule of law stanno attraversando tutta l’Ue in contesti diversi; hanno da molto tempo preso la scena nel dibattito costituzionale e istituzionale nell’Ue. Contesti diversi, ma tutti mirano all’unico obiettivo che ci preoccupa di più: l’ esigenza che la magistratura operi sempre, nei fatti e nella percezione dell’opinione pubblica, su solide basi di indipendenza. Esigenza sempre più urgente negli ultimi anni per tante ragioni”.

RIFORMA GIUSTIZIA, CARTABIA: “SFIDUCIA DEI CITTADINI PERCHE’…”

La Guardasigilli ha quindi citato le parole del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella proferite durante il recente anniversario della strage di Capaci, per poi aggiungere: “Le riforme che il Ministero ha chiesto sono finalizzate allo scopo così accoratamente espresso dal Presidente della Repubblica: fiducia e credibilità nei magistrati sono obiettivi, che non possiamo mancare. Questa la preoccupazione che mi anima più di tutto. Qualcosa si è guastato nel rapporto tra magistratura e popolo, nel cui popolo la magistratura esercita. Occorre urgentemente ricostruirlo”. La Cartabia ha poi concluso il suo intervento dicendo: “Gli ingredienti della riforma sono i capisaldi della Costituzione: indipendenza, esercizio imparziale, efficienza. La sfiducia dei cittadini passa anche per gli insostenibili tempi lunghi della risposta della giustizia”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA