RIFORMA PENSIONI 2022/ Treu: intervento urgente, ma c’è il problema dei giovani

- Lorenzo Torrisi

Tiziano Treu, Presidente del Cnel, ritiene che la riforma delle pensioni sia “tra gli interventi più urgenti. Ma c’è il problema dei giovani

tiziano treu 2021 lapresse 640x300
Tiziano Treu, presidente del CNEL (Foto: 2021, LaPresse)

RIFORMA PENSIONI, LE PAROLE DI TREU

Tiziano Treu, Presidente del Cnel, come riporta Ansa, ritiene che la riforma delle pensioni sia “tra gli interventi più urgenti. Ma c’è il problema dei giovani. Con la Commissione parlamentare di controllo sull’attività degli enti gestori di forme obbligatorie di previdenza e assistenza sociale abbiamo avviato un percorso che potrebbe portare ad un libro bianco. Bisogna varare un progetto di vera e propria giustizia previdenziale per sanare gli squilibri già esistenti che si accentueranno ulteriormente negli anni. E poi c’è tutto il tema del lavoro autonomo che è sempre stato sempre trascurato. La riforma delle pensioni deve essere associata per forza di cose alla riforma fiscale e a quella dei salari”. Sulla riforma del sistema previdenziale il Cnel ha istituito un gruppo di lavoro composto da esperti di tutta Italia per raccogliere proposte concrete.

RIFORMA PENSIONI, LA RICHIESTA DELLO SPI-CGIL DI ASCOLI

Intanto, come riporta l’edizione locale del Resto del Carlino, la Cgil di Ascoli Piceno promette di portare avanti la “nostra battaglia per difendere i diritti delle persone ad avere un reddito dignitoso, alzando la voce nei confronti del Governo”. Il Segretario dello Spi-Cgil, Stefano Girolami, evidenzia che “occorre fare il possibile per detassare il mondo del lavoro e anche quello dei pensionati.

I vari provvedimenti presi ‘una tantum’ dal Governo, come ad esempio il nuovo bonus di duecento euro, peraltro lordi, rappresentano delle prese in giro che non aiutano a risolvere il problema. Anche perché tutti si trovano a dover pagare delle bollette sempre più elevate e il costo della vita è aumentato. È, quello della detassazione, un fronte che ci vedrà impegnati nel corso delle prossime settimane”.

— — — —

Abbiamo bisogno del tuo contributo per continuare a fornirti una informazione di qualità e indipendente.

SOSTIENICI. DONA ORA CLICCANDO QUI







© RIPRODUZIONE RISERVATA