Rimborso IMU 2021/ Agevolazione fino al 50%: come ottenerlo?

- Danilo Aurilio

Un rimborso fino al 50% sulla seconda rata IMU pagata nel 2021. Scopri nell’articolo chi potrà beneficiare questo progetto e come viene erogato

Edificio a Milano
Edificio a Milano (LaPresse)

I proprietari di case e/o imprese possono ottenere un rimborso sulla rata IMU dell’anno 2021. Il decreto Energia, nel mese di marzo, ha approvato il progetto per ottenere addirittura il 50% sulla quota da pagare. Scopriamo chi può beneficiare di questo bonus.

Sono stati stanziati 15,6 milioni di euro per il 2022 per portare avanti questo progetto il quale aiuta i proprietari di imprese, che oltre a possedere l’immobile, devono anche essere i gestori delle attività che esercitano. Ma come si ottiene questa agevolazione? Entriamo nello specifico.

Rimborso IMU 2021: chi potrà richiedere il bonus

Quindi il rimborso IMU sulla seconda rata del 2021, può beneficiarne chi opera nel mondo del turismo, ma non solo. I proprietari di imprese, stando alle regole dette all’inizio, devono aver subito una riduzione del fatturato di almeno del 50%, rispetto all’anno 2019.

Nello specifico il rimborso spetta a:

  • Parchi tematici, complessi termali, parchi acquatici, faunistici;
  • Imprese che opera nel mondo turistico-ricettive;
  • Imprese di attività agrituristica;
  • Imprese che fanno parte al comparto congressuale e fieristico;

Ricordiamo che le persone che hanno queste imprese devono essere gestori delle attività esercitate, in caso contrario non verrà conteggiato ed effettuato il bonus.

Il rimborso verrà effettuato come credito d’imposta il quale è possibile utilizzarlo solo ed esclusivamente tramite il modello per il pagamento delle imposte F24. Questo tipo di imposta non viene conteggiata ai fini delle imposte sui redditi e neanche al valore dell’IRAP, ovvero l’imposta regionale sulle attività produttive.

Ricordiamo che l’IMU viene applicato a chi possiede fabbricati, vengono esclusi le abitazioni principali che sono parte delle categorie catastali diverse da:

  • A/1;
  • A/8;
  • A/9;
  • Aree fabbicabili;
  • Terreni agricoli;

In conclusione è ancora possibile fare richiesta al rimborso IMU della rata che è stata pagata nell’anno 2021. Una giusta agevolazione per chi, soprattutto in tempo nella crisi dovuta al Covid-19, ha avuto una crisi economica.





© RIPRODUZIONE RISERVATA